Informazioni e assistenza COVID-19

Epico self-drive estivo di 3 settimane in Islanda

Epico self-drive estivo di 3 settimane in Islanda
Probabilmente si esaurirà presto
Assistenza clienti 24h
Perfect travel plan
Personalizzabile
Macchina ed alloggio

Descrizione

Details

Il tour inizia
Aeroporto di Keflavík (KEF), Reykjanesbær, Islanda
Ora di inizio
Flexible
Durata
21 giorni
Luogo finale
Aeroporto di Keflavík (KEF), Reykjanesbær, Islanda
Difficoltà
Facile
Disponibilità
Tutto l'anno
Ending time
Flexible
Età minima
Nessuna

Descrizione

Esplora tutto ciò che l'Islanda ha da offrire grazie a questo viaggio self-drive di tre settimane. È l'occasione perfetta per ammirare l'incredibile natura del paese e per partecipare a emozionanti avventure: non devi fare altro che pensare a te e ai tuoi desideri.

La maggior parte dei viaggiatori che arrivano in Islanda devono preoccuparsi di quale delle tante meraviglie esplorare. O corrono in troppi luoghi in un solo giorno o non riescono a godersi le attrazioni. Prenotando questo tour self-drive per non avere delle simili preoccupazioni.

Potrai prenderti il ​​tuo tempo ammirando le innumerevoli meraviglie intorno alla Ring Road, gli spettacolari interni degli altopiani, i primordiali fiordi occidentali e la spettacolare penisola di Snaefellsnes. Se vuoi, trascorrerai un sacco di tempo a Reykjavik, una città bizzarra che si sta trasformando in una bellissima capitale culturale.

Ovviamente,se vuoi passare più tempo nella natura selvaggia, non è un problema!. Un tour self-drive ti consente di personalizzare la vacanza come desideri. Dopo la prenotazione, ti verrà fornito un itinerario dettagliato. E sei tu al volante, quindi sceglierai dove andare.

Se sei un amante degli animali, puoi trascorrere le giornate alla ricerca di magnifici animali selvatici come pulcinelle di mare e balene. Se hai una passione per la storia e il folklore, rimarrai sbalordito dai posti intrisi di leggende. Se vieni in Islanda per tuffarti nelle acque geotermiche, ci sono piscine, sorgenti e centri termali in tutto il paese.

Gli unici obblighi che devi rispettare sono il check-in negli hotel ogni sera e l'incontro puntuale con le guide turistiche per le avventure che hai selezionato durante la prenotazione.

Hai una gamma incredibile di avventure tra cui scegliere. Gli audaci e gli sfrenati possono intraprendere escursioni come kayak, snorkeling, escursioni sul ghiacciaio e motoslitta, mentre tour come il volo, il whalw watching e l'equitazione sono ottime opzioni se vuoi vivere un'avventura ma nello stesso tempo rilassarti.

Organizzeremo i tour, il noleggio auto e gli hotel prima dell'arrivo, quindi, prenotando questo self-drive, eliminerai lo stress legato all'organizzazione della vacanza.

Viaggerai sotto la luce del sole di mezzanotte: grazie alla posizione polare dell'Islanda, i mesi tra la fine di aprile e l'inizio di agosto mostrano un cielo mai completamente scuro. Così puoi iniziare presto l'avventura e finire quando desideri.

Non perdere questo viaggio self-drive di tre settimane per esplorare ogni angolo della magnifica terra del ghiaccio e del fuoco. Verifica la disponibilità scegliendo una data.

Leggi di più

Inclusi

Sistemazione per 20 notti (diversi livelli disponibili, dettagli di seguito)
Veicolo per 21 giorni (Toyota Aygo o simili. Aggiornamenti disponibili)
Assicurazioni auto (dettagli di seguito)
Sistema GPS
Trasferimento con traghetto Baldur, un'auto inclusa
Itinerario dettagliato in inglese con informazioni utili e divertenti sulla natura, sulla storia e sulla cultura dell'Islanda
Agente di viaggio pratico per sorvegliare il tuo itinerario
Tasse
I viaggiatori che prenotano con Guide to Iceland devono effettuare un test PCR o un test antigenico rapido COVID-19, prima della loro partenza dall'Islanda, se necessario.

Attività

Trekking sul ghiacciaio
Snorkeling
Esplorazione Grotte
Kayak
Escursionismo
Motoslitta
Passeggiata a cavallo
Whale Watching
Attrazioni turistiche
Tour in battello
Sorgenti termali
Attività culturali
Elicottero
Grotte di ghiaccio
Self drive

Itinerario giornaliero

Giorno 1
Una passerella tra le acque azzurre della Laguna Blu in Islanda.

Giorno 1 - Arrivo

Benvenuti in Islanda! L'epico viaggio di tre settimane inizia nel momento in cui raggiungi l'aeroporto internazionale di Keflavik. Dopo essere atterrato e avere rapidamente superato la dogana, troverai l'auto a noleggio - e un mondo di meraviglie naturali - a attenderti.

In rotta verso la capitale dell'Islanda, Reykjavik, puoi fare una sosta alla Laguna Blu. Questa spa di fama mondiale è nota per le acque curative, i vivaci colori azzurri e i trattamenti di lusso. L'atmosfera ultraterrena è data dal fatto che si trova nel mezzo di un campo di lava ricoperto di muschio. Se aggiungi la Laguna Blu, la organizzeremo in base al volo. Se non hai tempo o non vuoi visitare la laguna, puoi aggiungerla a un altro giorno. Il consulente di viaggio la organizzerà al posto tuo.

Se hai del tempo libero, c'è ancora molto da vedere e da fare a Reykjavik e nella penisola di Reykjanes. C'è davvero di tutto: gallerie, musei, parchi, ristoranti, bar e musica dal vivo. Inoltre, verrai introdotto alla natura islandese, con vulcani, laghi, zone termali e campi di lava.

Trascorrerai la prima notte in un hotel della capitale.

Leggi di più
Giorno 2
La sala concerti Harpasi trova nel porto della capitale islandese, Rekjavik.

Giorno 2 - Reykjavik e dintorni

Il secondo giorno, resterai a Reykjavik, per trascorrere una giornata rilassante in preparazione del viaggio. Si tratta comunque di un self-drive, quindi se vuoi immergerti nella natura, ci sono molti bei paesaggi a meno di un'ora di auto.

Se vuoi sfruttare le sorgenti termali islandesi, puoi dirigersi verso la valle di Reykjadalur, dove puoi rilassarti in un fiume riscaldato naturalmente. Invece, gli appassionati di escursionismo possono arrampicarsi sulla montagna di Esjan, che domina la capitale. Puoi anche dare un'occhiata agli altri siti della penisola di Reykjanes.

Se scegli di rimanere in città, ci sono tante cose da fare. Basta camminare per le strade per ammirare l'architettura straordinaria, l'arte di strada e le viste sulla natura. Ci sono anche musei, gallerie con le opere degli artisti di talento e un'abbondanza di piscine in cui puoi rilassarti e incontrare la gente del posto.

Se vuoi intraprendere un'avventura adrenalinica, puoi unirti a un volo in elicottero sopra la città e i dintorni: include un atterraggio su una montagna remota e spettacolare. È un modo magnifico per ammirare i tetti di lamiera colorati e gli impressionanti monumenti di Reykjavik e per apprezzare le diverse facce della natura.

Infine puoi provare uno dei rinomati ristoranti della città o assistere a uno spettacolo in un bar con musica dal vivo. Ma non stancarti troppo! La vera avventura inizia domani.

Leggi di più
Giorno 3
Cascata di Hraunfossar, nell'Islanda occidentale.

Giorno 3 - L'Islanda occidentale

Oggi partirai da Reykjavik per iniziare l'esplorazione del paese. I primi siti che vedrai si trovano nell'Islanda occidentale, una regione ricca di meraviglie naturali, di storia e di avventure.

Ti dirigerai a nord, fuori Reykjavik, attraverso paesaggi rurali, prima di raggiungere lo spettacolare fiordo di Hvalfjordur. Puoi prendere un tunnel sotto l'acqua per accelerare il viaggio oppure seguire la strada che circonda il fiordo: così facendo, ammirerai la bellezza della natura e potrai raggiungere la seconda cascata più alta d'Islanda, Glymur.

Indipendentemente dalla strada che decidi di seguire, finirai nella pittoresca cittadina costiera di Borgarnes, sede del Settlement Center Museum. Scoprirai la storia antica dell'Islanda, dalla scoperta alla formazione del primo parlamento, e su una delle saghe più epiche del paese.

Le prossime attrazioni sono le cascate di Hraunfossar e Barnafoss. La prima si getta su una pianura di lava, circondata da betulle, mentre la seconda è molto potente e imperversa attraverso una gola arida e stretta.

Non lontano da queste cascate si trova il villaggio di Reykholt, rinomato per la storia e per la casa di Snorri Sturluson. Il lavoro di Snorri su "Edda", l'antica Bibbia norrena, è un pezzo medievale di vitale importanza ed è affascinante il ruolo nella guerra civile islandese.

Un'altra grande attrazione è Deildartunguhver, la sorgente termale più alta d'Europa. Puoi ammirare le forze vulcaniche islandesi e riposarti in uno dei centri termali geotermici più lussuosi dell'Islanda, la spa Krauma. Se vuoi, durante la prenotazione, puoi aggiungere un ingresso alla spa.

INoltre, oggi ci sono due tour alternativi. Il primo è un'escursione speleologica a Vidgelmir, un bellissimo tunnel sotto un campo lavico. All'interno di questo mondo sotterraneo nascosto, potrai ammirare affascinanti formazioni, create da eruzioni vulcaniche, e colori accesi.

Il secondo è un viaggio nel famoso tunnel di ghiaccio scavato nel ghiacciaio Langjokull, l'unica grotta glaciale artificiale al mondo. Salirai a bordo di una super jeep che ti porterà sulla seconda calotta glaciale più grande dell'Islanda. Ti verrà fornita l'attrezzatura necessaria e entrerai nei corridoi e nelle camere ghiacciate.

Alla fine della giornata, ti dirigerai verso la penisola di Snaefellsnes, dove alloggerai per la notte.

Leggi di più
Giorno 4
La Chiesa Nera di Budir, nella penisola di Snaefellsnes, nell'Islanda occidentale, al tramonto.

Giorno 4 - La penisola di Snaefellsnes

Il quarto giorno, esplorerai "l'Islanda in miniatura", ovvero la penisola di Snaefellsnes. Lunga 56 miglia (90 km) e costeggiata da elementi su entrambi i lati, ti consigliamo di svegliarti presto e di buon umore per goderti ogni sito.

Viaggiando lungo la sponda meridionale, vedrai meraviglie geologiche e una fantastica fauna selvatica; le scogliere di Gerduberg sono accompagnate da colonne di basalto esagonali perfettamente simmetriche, mentre Ytri Tunga è la casa delle foche. Arriverai alla chiesa di Budir, un bellissimo monumento che si erge solitario in un villaggio abbandonato.

Puoi trovare la stessa solitudine a Hellnar, un villaggio di pescatori in gran parte deserto durante l'industrializzazione dell'Islanda. Invece, Arnarstapi è ancora una fiorente comunità e un luogo ideale per conoscere la cultura locale.

Entrambe si trovano prima della punta della penisola, che forma il Parco Nazionale di Snaefellsjokull. Il parco prende il nome dall'attrazione più bella, il ghiacciaio Snaefellsjokull e il vulcano. È un elemento bello e domina gran parte del paesaggio: ecco perché le persone lo considerano uno dei centri energetici del mondo.

Puoi fare un'escursione sul ghiacciaio, un modo fantastico per esplorare la calotta glaciale. Avrai viste incredibili sulla penisola, sui fiordi occidentali e sulla lontana Reykjavik.

Ma Snaefellsjokull non è l'unica attrazione del parco nazionale. Puoi anche esplorare la possente spina di Londrangar, una vasta formazione rocciosa con decine di migliaia di uccelli marini. Nelle vicinanze si trova la spiaggia di sabbia nera di Djupalonssandur, molto importante dal punto di vista storico. Qui puoi mettere alla prova la tua forza grazie a quattro pietre di sollevamento, che sono state utilizzate per secoli per testare l'idoneità dei potenziali marinai.

Uscendo dal parco e viaggiando verso est, lungo la costa settentrionale, vedrai panorami ancora più incredibili dei fiordi occidentali, come la baia di Breidafjordur. Vedrai innumerevoli isole e potrai fermarti a ammirare i paesaggi marini in villaggi come Bjarnahofn, sede del Museo islandese degli squali.

L'attrazione principale è senza dubbio Kirkjufell, una montagna a forma di piramide, di chiesa o di punta di freccia. È uno dei soggetti preferiti dai fotografi ed è stupendo se visto accanto a Kirkjufellsfoss, la cascata adiacente.

Se preferisci andare in kayak, puoi intraprendere un'avventura del genere sotto la montagna. Non c'è posto migliore di Breidafjordur per ammirare Kirkjufell. Se sei fortunato, puoi anche vedere la fauna selvatica che vi abita, come aquile dalla coda bianca e foche.

Dopo un'intera giornata di avventura ed esplorazione, ti ritirerai per la notte nella penisola.

Leggi di più
Giorno 5
Un ruscello che scorre attraverso una valle nei fiordi occidentali dell'Islanda. Sullo sfondo si può vedere un arcobaleno.

Giorno 5 - Verso i fiordi occidentali

Il quinto giorno, ti dirigerai verso una delle regioni più primordiali del paese: i fiordi occidentali.

È molto facile arrivando da Snaefellsnes. Devi guidare fino alla città più grande della regione, Stykkisholmur, e prendere il traghetto Baldur. Può trasportare senza problemi l'auto, mentre ammiri la vista della baia di Breidafjordur.

Se vuoi, puoi prendere il traghetto mattutino e fermarti per una passeggiata sulla bellissima isola di Flatey. I veicoli non sono ammessi, ma il personale dei traghetti può parcheggiare l'auto al porto dei fiordi occidentali. Flatey è una gemma meravigliosa, che vanta un'enorme popolazione di uccelli, una piccola popolazione di persone e diversi edifici storici.

Quando arriverai ai fiordi occidentali, ti dirigerai verso il pittoresco villaggio di Patreksfjordur. Il viaggio è spettacolare, perché i fiordi sono profondi e maestosi e sono i luoghi ideali per osservare foche e balene. Le montagne sono antiche, con pareti a strapiombo e innumerevoli cascate, e i villaggi sono minuscoli, storici e belli.

Se consulti l'itinerario, puoi fare molte deviazioni verso luoghi spettacolari che pochissimi conoscono. I fiordi occidentali sono lontani da Reykjavik e fuori dalla tangenziale, quindi pochi visitano questa regione e tu potrai godertela senza la solita folla di turisti.

I fiordi occidentali offrono l'opportunità di entrare in contatto con paesaggi incontaminati e silenziosi, lontani dai fastidi della vita urbana.

Alla fine, ti ritirerai a Patreksfjordur, dopo averne ammirato i dintorni.

Leggi di più
Giorno 6
Una colonia di pulcinelle di mare che si gode il sole su una collina dell'Islanda occidentale.

Giorno 6 - Pulcinelle e spiaggia di sabbia rossa

Il sesto giorno vedrai due delle caratteristiche più belle dei fiordi occidentali: le scogliere di Latrabjarg e la spiaggia di Raudasandur.

Latrabjarg è affascinante per due motivi. Il primo è che è la più lunga serie di scogliere per il birdwatching e ospita centinaia di migliaia di coppie di uccelli che fanno il nido in estate. Tra le tante specie che si possono trovare, le più apprezzate sono le pulcinelle di mare: puoi avvicinarti a loro, perché hanno imparato a non avere paura.

Il secondo motivo è che qui si è verificato un audace salvataggio. Dopo che, una notte, un peschereccio britannico si è capovolto sotto le scogliere, il destino dei marinai sarebbe stato triste se non fosse stato per la gente del posto che, scalando rocce, è scesa nel relitto e ha salvato chiunque.

Dopo visiterai Raudasandur, un bellissimo tratto di costa, diverso dalle spiagge vulcaniche del resto del paese: qui la sabbia ha sfumature d'oro, di rosa e d'arancione. Ciò dipende dall'età dei fiordi occidentali: è la prima parte dell'Islanda a formarsi oltre 16 milioni di anni fa ed è la meno attiva dal punto di vista vulcanico.

Raudasandur esercita un grande fascino sugli amanti della fauna selvatica e della storia. Puoi osservare le foche, che spesso giocano tra le onde. Inoltre, è il luogo di uno degli omicidi più famosi del paese: una coppia che aveva una relazione avrebbe ucciso i loro coniugi per stare insieme.

Patreksfjordur è al centro di molte gemme nascoste nei fiordi occidentali e vi trascorrerai una seconda notte.

Leggi di più
Giorno 7
La cascata Dynjandi, nei fiordi occidentali dell'Islanda; due viaggiatori stanno ammirando l'acqua.

Giorno 7 - La più bella cascata d'Islanda

Oggi festeggerai la fine della prima settimana in Islanda e continuerai a esplorare i magnifici siti dei fiordi occidentali, mentre viaggi verso la città più grande della regione, Isafjordur. Il percorso è uno dei viaggi più belli dell'Islanda, che si snoda dentro e fuori da spettacolari fiordi all'ombra di montagne colossali.

Ti consigliamo di fare una deviazione verso quella che molti considerano la cascata più bella d'Islanda: Dynjandi. Alta 328 piedi (100 m), la cascata precipita da quella che sembra essere una serie di ripidi gradini, che si allargano sempre più quando raggiunge la base. Sembra uscita dalle pagine di un romanzo fantasy.

Anche la salita è molto piacevole, perché ci sono molte altre cascate più piccole da ammirare, ognuna con il proprio nome e il proprio tratto distinto. Inoltre, il sentiero è circondato da una ricca vegetazione, molto diversa dalla cruda assenza di vita che si trova in gran parte del resto del paese.

Vale la pena visitare l'insediamento di Flateyri, sia per la bellezza dei fiordi che lo circondano sia per la cultura unica. Il villaggio ospita diversi musei, uno incentrato sulle bambole internazionali e un altro conosciuto come il "Museo del nonsense", per via della collezione di oggetti strani. C'è anche un museo più tradizionale sulla storia di Flateyri, che funge da libreria dell'usato.

Una volta raggiunto Isafjordur, rimarrai colpito dal fascino della città e dai magnifici dintorni. Ci sono molti sentieri escursionistici che ti portano su per le montagne, dove puoi ammirare l'incredibile vista sul fiordo scintillante.

Passerai la notte in un hotel in città.

Leggi di più
Giorno 8
Casa di erba, sul bordo di un lago, al tramonto, in Islanda.

Giorno 8 - Fiordi e folklore

La vacanza continua mentre esplori le ultime attrazioni dei fiordi occidentali ed esci dalla regione. Lungo il percorso ci sono molti siti culturali e attrazioni naturali da non perdere.

La prima tappa è Bolungarvik, uno dei porti pescherecci più antichi del paese. La città è stata utilizzata come location centrale in due grandi film islandesi, "Sparrows" e "Noi Ambinoi". Vanta un affascinante folklore, associato a un fratello e una sorella che si lanciano maledizioni malvagie. Inoltre si trova un museo di storia naturale che ospita un esemplare di orso polare. Queste bellissime bestie non sono originarie dei fiordi occidentali, ma compaiono in occasioni molto rare.

Inoltre, Bolungarvik è ideale per il birdwatching e vanta splendide viste sull'area più remota dell'Islanda, la Riserva Naturale di Hornstrandir.

A Sudavik, puoi combinare un'esperienza naturalistica con una culturale visitando l'Arctic Fox Center. Questa struttura è dedicata allo studio, alla protezione e all'educazione dei visitatori sull'unico mammifero nativo dell'Islanda. Le volpi artiche popolano le terre selvagge dei fiordi occidentali, quindi tieni gli occhi aperti mentre viaggi.

Un altro luogo affascinante da visitare è il Museo della magia e della stregoneria a Holmavik. Puoi vedere una serie di bizzarri manufatti associati alla magia islandese medievale, alcuni dei quali piuttosto inquietanti. Inoltre, puoi scoprire come i primi islandesi cercarono di usare bastoni e incantesimi per scongiurare il male e la sfortuna, o incanalare la sfortuna sui nemici.

A circa 12 miglia (20 km) di distanza si trova il Sorcerer's Cottage, un vecchio edificio in erba in cui avrebbe vissuto un vecchio stregone. Mentre osservi gli oggetti antichi, tieni d'occhio i dettagli del metallo e del legno: troverai una serie di segni che gli islandesi usavano per lasciare incantesimi e maledizioni.

Infine ti ritirerai a Holmavik, perfetta per lasciare i fiordi e continuare le avventure.

Leggi di più
Giorno 9
La formazione rocciosa di Hvitserkur, al largo della costa della penisola dei Troll, in Islanda.

Giorno 9 - La costa settentrionale

Il nono giorno lascerai i fiordi occidentali, tornerai sulla Ring Road e partirai per esplorare la magnifica regione settentrionale del paese. Vanta una straordinaria geologia costiera, un'abbondante fauna selvatica, paesaggi lunari e una ribollente attività geotermica.

La prima area è la penisola di Hvitserkur, il miglior luogo di osservazione delle foche. Nella città più grande della penisola, Hvammstangi, puoi trovare l'Icelandic Seal Center per conoscere la biologia e la conservazione di queste meravigliose creature e il ruolo che hanno avuto nella storia e nel folklore dell'Islanda.

La penisola ospita anche il monolito roccioso di Hvitserkur e la fortezza di basalto di Borgarvirki. Il primo si trova in acque poco profonde, appena al largo della costa, e assomiglia a un grande elefante che beve dall'acqua. La fortezza è stata storicamente utilizzata come riparo dai primi clan.

Più avanti, lungo la strada, vedrai meravigliosi borghi e villaggi con la cultura, la natura e i racconti mitici che li contraddistinguono. Per esempio, Hofsos è una piccola città con una piscina che si affaccia su un bellissimo fiordo. Nelle scogliere, puoi trovare alte colonne esagonali di basalto.

Siglufjordur è un villaggio storico, immerso in uno spettacolare fiordo, con imponenti montagne. L'insediamento ospita il premiato Museo dell'era dell'aringa, dove puoi scoprire quanto la pesca sia stata vitale per la sopravvivenza degli islandesi fino all'era moderna e come venisse condotta in acque così tumultuose.

La destinazione principale è Akureyri, la capitale dell'Islanda del Nord: è la versione più piccola di Reykjavik. Presenta un'architettura straordinaria, viste naturali, gallerie, musei, boutique, ristoranti e bar. Inoltre, è sede dei giardini botanici più settentrionali del mondo, dove puoi ammirare una vasta gamma di flora artica.

Puoi organizzare una gita alla Beer Spa, che si raggiunge viaggiando verso nord, lungo il fiordo di Eyjafjordur. Puoi tuffarti in una vasca di birra, con un boccale in mano (se hai più di vent'anni), per vivere un'esperienza rilassante e revitalizzante.

Leggi di più
Giorno 10
Viaggiatori che osservano le balene su una barca, al largo delle coste islandesi.

Giorno 10 - I giganti gentili e i bagni geotermici

Il decimo giorno, ti dirigerai verso la capitale europea di whale watching, Husavik: nelle acque della baia di Skjalfandi puoi scoprire la ricchezza della vita marina.

Se selezioni un tour in barca al momento della prenotazione, partirai dal porto, circondato da paesaggi incredibili e acque scintillanti, mentre una guida ti parla delle creature che potresti vedere. Le megattere sono le più abbondanti, lunghe fino a 50 piedi (15 m), famose per il comportamento acrobatico in superficie.

I delfini dal becco bianco sono un altro spettacolo comune, che spesso si radunano in grandi gruppi e nuotano accanto alla nave.

A volte si vedono altre specie, come le balenottere azzurre e le balenottere comuni. Le orche vengono avvistate più volte all'anno e persino i beluga fanno apparizioni rare.

Inoltre, la baia di Skjalfandi è ricca di avifauna che vive sulle isole e sulle scogliere circostanti, tra cui migliaia di affascinanti pulcinelle di mare.

Se non ti piace l'idea di trascorrere diverse ore in barca (anche se saranno disponibili pastiglie per il mal di mare), potresti provare l'altra attrazione principale di Husavik, i bagni GeoSea. Queste piscine geotermiche sono uniche in Islanda, perché sono piene di acqua salata, offrendo un'esperienza unica e rinfrescante.

Non preoccuparti: puoi scegliere entrambe le opzioni! Ciò significa che il numero di siti che puoi raggiungere oggi sarà limitato. Avrai domani e la mattina seguente per esplorare le attrazioni del nord.

Se hai scelto di prenotare una sola escursione - o hai scelto di saltare entrambe - avrai tempo per viaggiare. Le destinazioni più consigliate sono Dettifoss e Asbyrgi, anche se a una discreta distanza in auto da Akureyri e Husavik.

Dettifoss è la cascata più potente di tutta Europa. Rimbomba con incredibile forza in un'antica valle di roccia grigia e senza vita, fornendo un'atmosfera inquietante e aliena. Hollywood l'ha utilizzata per girare diverse scene, come in "Prometheus".

Asbyrgi è un enorme canyon a forma di ferro di cavallo, pieno di boschi di betulle e con una bellissima "isola" centrale di roccia. Secondo la religione norrena, venne creato dal cavallo di Odino quando calpestò la terra con una delle otto zampe.

Infine, ti dirigerai verso l'hotel, nella zona del lago Myvatn, la parte più popolare dell'Islanda settentrionale. Lungo il percorso, fermati alla bellissima cascata di Godafoss, ricca di storia.

Leggi di più
Giorno 11
Una ripresa dall'alto dei paesaggi geotermici dell'Islanda settentrionale.

Giorno 11 - Panorama marziano

L'undicesimo giorno, hai due scelte su come trascorrere la giornata. La prima è visitare i numerosi siti della regione del lago Myvatn.

Nonostante il nome, questa zona possiede numerosi laghi. L'avifauna è incredibile, con migliaia di individui di molte specie; la flora è spettacolare, con esemplari unici come le palle di muschio sottomarine, incredibilmente rare in tutto il mondo.

Inoltre, ha una geologia impressionante. Vi sono pseudocrateri e dalle acque si ergono grandi torri e diverse colonne di basalto. Nelle vicinanze si trova la grande fortezza lavica di Dimmuborgir, ricca di folklore affascinante, che si dice sia la patria dei troll di Natale islandesi.

A breve distanza, puoi esplorare l'area geotermica di Namaskard, che contrasta con la regione del lago Myvatn. Si tratta di un passo di montagna arido, con aria che fuoriesce dal terreno, diffondendo un opprimente odore di zolfo e dipingendo la terra circostante con strani colori.

Poi hai due alternative. Puoi aggiungere l'ingresso ai Bagni Naturali di Myvatn: i bagni turchi, le acque calde e gli splendidi dintorni ti consentiranno di vivere un'esperienza meravigliosa. Le acque possiedono molte qualità curative. Oppure puoi esplorare gli altopiani, unendoti a un tour in super jeep verso l'area vulcanica di Askja. Nota che l'escursione dura dodici ore!

Questa avventura sull'altopiano ti introdurrà a paesaggi incredibili che sembrano appartenere a Marte. Le montagne, i campi di lava e le oasi sono ultraterreni.

La destinazione principale è il lago del cratere Viti a Askja, riscaldato geotermicamente a una temperatura confortevole per nuotare. È anche pieno di minerali che conferiscono alle acque una vivida colorazione blu, rendendolo un posto incredibile per fare il bagno.

Non importa a quale avventura ti unirai, tornerai a Myvatn per la notte.

Leggi di più
Giorno 12
La cascata Dettifoss, nell'Islanda settentrionale.

Giorno 12 - Verso est

Il dodicesimo giorno, potrai goderti l'Islanda settentrionale.

Puoi vedere tutti i siti che non sei riuscito a raggiungere, come Dettifoss, Asbyrgi e quelli intorno a Myvatn. Controlla l'itinerario e trova alcune gemme nascoste, come le meraviglie geologiche intorno alla splendida cascata di Aldeyjarfoss.

Dopo, inizierai il viaggio verso l'Islanda orientale. La Ring Road attraversa la parte settentrionale del Parco Nazionale di Vatnajokull, un luogo spettacolare all'ombra dell'omonimo ghiacciaio, il più grande d'Europa. Le deviazioni lungo questo percorso ti condurranno agli altopiani desolati o ai tradizionali villaggi di pescatori.

Trascorrerai la notte a Egilsstadir, la città più grande dell'est e il luogo perfetto da cui partire per esplorare i magnifici fiordi orientali. Ci sono un sacco di cose da fare in città e nei dintorni.

Per esempio, si trova proprio accanto alla foresta più grande dell'Islanda, Hallormstadasskogar, un paradiso per il birdwatching e per gli escursionisti, in quanto ci sono dozzine di sentieri. Egilsstadir si trova sulle rive del lago Lagarfljot, legato al folklore locale, perché si dice contenga un mostruoso wyrm.

A nord di Egilsstadir, all'interno di un lago meraviglioso, si trovano i bagni di Vok. Queste piscine riscaldate geotermicamente sono l'unica spa nell'Islanda orientale e ci sono pochi posti migliori per rilassarsi e distendersi dopo una giornata in viaggio. Assicurati di prenotare l'ingresso in anticipo.

Leggi di più
Giorno 13
Una strada tortuosa nei remoti fiordi orientali dell'Islanda.

Giorno 13 - A fondo dei fiordi orientali

Oggi inizi l'esplorazione dei magnifici fiordi orientali, una delle regioni più remote del paese, che ti consente di ammirare ogni sito lontano dalla folla di turisti.

Trascorrerai un'altra notte a Egilsstadir, così potrai visitare due posti lontani dai sentieri battuti: Borgarfjordur Eystri e Seydisfjordur.

Borgarfjordur Eystri è uno dei villaggi più spettacolari del paese, con solo 100 residenti, incredibili fiordi circostanti e 106 miglia (170 km) di sentieri escursionistici in una serie di luoghi meravigliosi. Ti piacerà fare trekking in questa zona.

Se vuoi scoprire la natura, puoi dirigerti verso la baia deserta di Lodmundarfjordur e verso la baia incontaminata di Vikur. Se invece sei attirato dal folklore islandese, puoi dirigerti verso Alfaborg, la corte della regina del Popolo Nascosto. Gli amanti del birdwatching e della fauna selvatica possono recarsi a Hafnarholmi, proprio accanto al porto, per un'esperienza intima con le pulcinelle di mare. Anche foche, delfini e balene sono frequenti visitatori delle acque del villaggio.

Invece Seydisfjordur è una splendida cittadina immersa in un fiordo con lo stesso nome. Guidando da Egilsstadir, ti consigliamo di fare una deviazione a Gufufoss, una bellissima cascata lungo il percorso. La città è ricca di attrazioni, con un'affascinante chiesa blu, un centro artistico, un museo, una piscina e un cinema. Inoltre, la storia è affascinante: puoi trovare i ruderi di una chiesa risalente al X secolo, tombe di secoli precedenti e i resti militari degli alleati che hanno protetto l'Islanda durante la seconda guerra mondiale.

Inoltre è molto vicina alla Riserva Naturale di Skalanes, un centro di fauna selvatica, che vanta quasi cinquanta specie di uccelli, un'abbondanza di volpi artiche e persino branchi di renne selvatiche.

Ti consigliamo di visitare un solo posto, per godertelo al meglio.

Dopo una fantastica giornata, ti ritirerai di nuovo nella capitale della regione.

Leggi di più
Giorno 14
Una vetta frastagliata nei remoti fiordi orientali dell'Islanda.

Giorno 14 - Il Parco Nazionale di Vatnajokull

Per celebrare la fine della seconda settimana, ti immergerai completamente nelle meraviglie dei fiordi orientali.

La Ring Road si snoda su e giù per i fiordi e attraversa spettacolari passi di montagna, così ammirerai alcuni dei paesaggi più belli che il paese ha da offrire.

Inoltre, avrai fantastiche viste sull'entroterra: viaggerai lungo il ghiacciaio Vatnajokull e avrai la compagnia del monte Snaefell, la montagna più alta d'Islanda.

La mancanza di esseri umani ha permesso lo sbocciare di una ricchezza di vita animale: puoi vedere le pulcinelle di mare e altri uccelli marini, foche, balene, delfini e renne. Quindi tieni gli occhi aperti.

I villaggi che troverai, annidati negli angoli dei fiordi, sono meravigliosi esempi della vita tradizionale islandese e della cultura della pesca. Ognuno ha un fascino unico e attraente.

Per esempio, Stodvarfjordur si trova vicino a un bellissimo fiume, lungo il quale puoi camminare per ammirare le numerose cascate. Inoltre, si trova il sito archeologico di due case vichinghe, che si dice risalgano all'800 d.C. Mjoifjordur è rinomata per essere la città più piccola dell'Islanda ed è famosa per il folklore, il faro, la prigione abbandonata e una stazione baleniera abbandonata.

Djupivogur, uno degli ultimi insediamenti che raggiungerai durante il viaggio, è conosciuto per lo stile di vita rilassante, le piscine costiere e le opere d'arte pubbliche, in particolare le uova di Merry Bay.

Inoltre puoi fare delle deviazioni verso alcune gemme naturali nascoste, come Eystrahorn, la montagna "cornuta". Vestrahorn è simile e si trova presso il comune di Hofn.

Hofn è un posto bellissimo al confine tra i fiordi orientali e i siti più famosi del Parco Nazionale di Vatnajokull, il che lo rende il luogo perfetto in cui ritirarsi per la notte.

Leggi di più
Giorno 15
Pezzi di ghiaccio sulla spiaggia dei Diamanti, nella costa sud-orientale dell'Islanda.

Giorno 15 - La laguna glaciale

Il quindicesimo giorno, vedrai le meraviglie più incredibili del Parco Nazionale di Vatnajokull, il più grande d'Islanda.

La prima tappa è Jokulsarlon, la laguna glaciale più famosa del paese. Situato tra una lingua del ghiacciaio Vatnajokull e l'oceano, questo lago si riempie di iceberg che si staccano dal ghiacciaio di sbocco. Molti sono grandi come edifici, così diventano la casa per intere colonie di foche.

Puoi camminare su e giù per entrambe le sponde oppure puoi partecipare a uno dei due tour in barca. Il primo è condotto in barca anfibia, mentre il secondo in zodiac. Indipendentemente dall'imbarcazione sulla quale deciderai di salire, ti avvicinerai al ghiaccio fino a toccarlo e potrai persino staccarne un pezzo per assaggiarlo.

Gli iceberg si dirigono lentamente verso l'oceano, passando in un canale stretto. Dopo averlo attraversato, arrivano sulla costa di sabbia nera, dove brillano come gemme preziose. Questo tratto di costa è stato soprannominato la spiaggia dei Diamanti.

A breve distanza si trova la laguna glaciale di Fjallsarlon, che, purtroppo, viene spesso trascurata da molti gruppi di turisti. Il fatto che sia praticamente sconosciuta significa che potrai ammirare e fotografare le formazioni di ghiaccio senza la calca di viaggiatori.

L'ultima tappa del Parco Nazionale di Vatnajokull è la Riserva Naturale di Skaftafell. Qui si trova una vasta gamma di attrazioni, come ghiacciai, altre lagune glaciali, meraviglie vulcaniche, pianure di lava e persino alcune foreste.

Uno dei percorsi escursionistici più popolari porta alla cascata di Svartifoss, circondata da colonne esagonali di basalto che hanno ispirato l'architettura del paese, come la chiesa di Hallgrimskirkja e la sala concerti Harpa. Un secondo percorso ti porterà a Svinafellsjokull, un ghiacciaio di sbocco su cui puoi intraprendere un tour.

Svinafellsjokull è una delle calotte glaciali più spettacolari del paese, rinomata per le creste simili a zanne, per i profondi crepacci e per le formazioni insolite. I panorami sono meravigliosi e grazie all'escursione puoi conoscere i ghiacciai in prima persona.

Nota che, a differenza di molti altri giorni, non è necessario scegliere tra un tour in barca o un'escursione sul ghiacciaio. Puoi inserirli entrambi e te li consigliamo entrambi.

Dopo aver ammirato il Parco Nazionale di Vatnajokull, viaggerai un po' lungo la costa meridionale fino al villaggio di Vik, dove ti ritirerai per la notte.

Leggi di più
Giorno 16
Un'immagine dall'alto della costa di sabbia nera dell'Islanda meridionale.

Giorno 16 - La costa meridionale

Il sedicesimo giorno, attraverserai il bellissimo percorso turistico della costa meridionale. La maggior parte degli ospiti visita questo percorso guidando da Reykjavik. Viaggiando dalla parte opposta, vedrai la maggior parte dei siti fuori dalle ore di punta, quindi con molta meno folla.

La prima grande attrazione è Fjadrargljufur, uno spettacolare canyon scavato durante l'ultima era glaciale. Con pareti alte 330 piedi (100 m) e lunghe 1.2 miglia (2 km), è un posto magnifico dove camminare.

Se scegli di esplorare il canyon facendo un'escursione all'interno, potrebbe essere necessario guadare attraverso le acque basse del fiume Fjadra.

Proseguendo lungo la Route 1, il paesaggio cambierà da montagne e lingue glaciali a splendidi campi di lava. Se desideri esplorare il terreno arido e ultraterreno, parcheggia lungo la strada e segui un sentiero.

Guida lungo la Ring Road e arriva al pittoresco paesino di Vik, accanto alla bellissima e minacciosa spiaggia di Reynisfjara, ricoperta da sabbia vulcanica nera. Le onde dell'oceano si infrangono nella spiaggia e, lontano dalla riva, puoi ammirare i grandi faraglioni di basalto di Reynisdrangar, parte integrante del folklore locale.

C'è un tour unico ed emozionante che puoi fare da Vik: una visita alle grotte di ghiaccio di Myrdalsjokull, il ghiacciaio che copre il famigerato vulcano di Katla. La speleologia del ghiaccio è un'attività mozzafiato, generalmente disponibile solo in pieno inverno. Questa è un'opportunità unica, che dovresti cogliere al volo.

La prossima destinazione è l'arco di roccia di Dyrholaey. È talmente grande da permettere alle navi e a piccoli jet di passare al di sotto; inoltre, è uno dei posti migliori del paese per ammirare le pulcinelle di mare mentre fanno il nido sulla riva.

Le ultime destinazioni della giornata sono tre cascate. Skogafoss è la prima ed è la più potente: si getta da una scogliera alta 197 piedi (60 m) e si infrange sulle rocce sottostanti.

Seljalandsfoss è la seconda, è meno potente e molto più tranquilla. Ciò che rende speciale questa caratteristica è l'enorme caverna dietro il muro d'acqua, che consente agli ospiti di avvicinarsi e di scattare fotografie bellissime da una prospettiva unica.

Vicino a Seljalandsfoss, ma nascosta alla maggior parte degli ospiti, in una fessura sul fianco di una scogliera, c'è la terza cascata, Gljufrabui. È più piccola rispetto alle altre, ma si schianta su un masso coperto di muschio e nasconde una grotta magica.

Dopo una giornata ricca di azione, ti ritirerai per la notte in un hotel a Selfoss o in un villaggio di campagna nelle vicinanze.

Leggi di più
Giorno 17
Un cratere vulcanico negli altipiani remoti dell'Islanda.

Giorno 17 - Gli altopiani o le isole

Hai tre scelte su come trascorrere la diciassettesima giornata. Puoi esplorare la riserva degli altopiani di Landmannalaugar, l'oasi boscosa della valle di Thorsmork, o prendere un traghetto per il luogo vulcanico, storico e faunistico: le Isole Westman.

Landmannalaugar è una magnifica parte dell'entroterra. Vanta splendide montagne di riolite in una gamma di colori diversi: il verde, il rosa e il giallo sono dovuti all'attività vulcanica. Possiede molte bellissime sorgenti termali naturali in cui puoi fare il bagno e offre numerosi sentieri escursionistici che ti porteranno a crateri, laghi e punti panoramici da dove si possono ammirare a pieno gli incredibili paesaggi.

Se preferisci una guida, puoi unirti a un tour in super jeep a Landmannalaugar dal vicino villaggio di Hellnar.

Landmannalaugar si collega alla valle di Thorsmork, grazie al sentiero escursionistico più famoso del paese, Laugavegur. Diversamente dalla prima, Thorsmork è riparata da tre splendide lingue di ghiacciai ed è ricca di foreste e di sentieri escursionistici.

Puoi esplorarla da solo o in un tour guidato (da Hvolsvollur).

La terza opzione è una visita alle Isole Westman. Dopo aver guidato verso un porto della costa meridionale, verrai scortato in questo arcipelago vulcanico, dove ti attende un mondo di meraviglie.

Interessato alla storia? Rimarrai affascinato dagli attacchi dei pirati alle Isole Westman nel 17° secolo: potrai conoscere il popolare museo di Sagnheimar. Ossessionato dall'attività vulcanica dell'Islanda? Visita il vulcano Eldborg e scopri come è eruttato nel centro della città nel 1973 al museo Eldheimar.

Se sei interessato alla natura e alla fauna selvatica, le Isole Westman sono la dimora delle pulcinelle di mare che fanno il nido in questo periodo dell'anno. Sono milioni. Puoi fare un'escursione intorno all'isola principale di Heimaey e ammirare queste simpatiche creature.

Indipendentemente dal modo meraviglioso in cui deciderai di trascorrere la giornata, tornerai all'hotel per la notte.

Leggi di più
Giorno 18
Tramonto su un geyser in eruzione nell'area geotermica di Geysir, nel famoso percorso turistico del Circolo d'Oro.

Giorno 18 - Il Circolo d'Oro

Il diciottesimo giorno sarà l'ultimo che trascorrerai in viaggio. Attraverserai il Circolo d'Oro, il percorso turistico più popolare del paese.

La prima attrazione è la cascata di Gullfoss, una caratteristica spettacolare, che scende fragorosamente in un canyon scavato durante l'ultima era glaciale. È alta poco più di 105 piedi (32 m) e la bellezza deriva dalla potenza, dall'ambiente circostante e dagli arcobaleni che emergono dagli spruzzi nelle giornate di sole.

I più avventurosi possono aggiungere un tour in motoslitta che parte dal parcheggio di Gullfoss. Salirai a bordo di una super jeep che ti porterà sulle pendici del ghiacciaio Langjokull.

Dopo ti dirigerai verso i geyser dell'area geotermica di Geysir. Il più attivo è Strokkur, che erutta ogni cinque-dieci minuti, fino a raggiungere altezze di 66 piedi (20 m). C'è molto da guardare nella zona: eruzioni, sorgenti termali, aria e pozze di fango.

La terza e ultima località è Thingvellir, l'unico sito patrimonio mondiale dell'UNESCO in Islanda. Il parco nazionale è situato nel bel mezzo delle placche tettoniche nordamericane ed eurasiatiche ed è ricco di lava, di foreste e di storia.

Vista la posizione in cui si trova, sono presenti diversi burroni, pieni di acqua cristallina di disgelo del ghiacciaio Langjokull. Grazie alla bellezza, alla pulizia e alla limpidezza di queste sorgenti, lo snorkeling e le immersioni sono diventati sempre più popolari.

Se non hai scelto la motoslitta, puoi quindi optare per un tour di snorkeling nelle acque della fessura di Silfra. Ti immergerai con una muta stagna e godrai di alcuni dei panorami subacquei più belli del mondo, approfittando della visibilità superiore a 328 piedi (100 m).

Sebbene Gullfoss, Strokkur e Thingvellir siano i tre siti principali del Circolo d'Oro, ci sono dozzine di gemme nascoste appena fuori dal percorso che puoi visitare prima di tornare a Reykjavik. Il lago del cratere di Kerid è affascinante per via delle dimensioni, della facilità dell'escursione e dei contrasti tra le rocce rosse e le acque azzurre.

Tornerai nella capitale per la notte.

Leggi di più
Giorno 19
Gli strati multicolori della roccia all'interno del tunnel di lava di Thrinukagigur, in Islanda.

Giorno 19 - Avventura nel vulcano

Oggi puoi passeggiare per le affascinanti strade della città, rilassarti in una piscina o dedicare un pomeriggio a uno dei bar eccentrici.

Se vuoi continuare l'avventura, puoi aggiungere due tour molto attraenti.

Il primo è un tour a cavallo di due ore nella valle di Mosfellsdalur, alla periferia di Reykjavik. Nonostante la vicinanza con la capitale, vanta una beatitudine rurale, con campagne, chiese e fattorie remote. È un'esperienza meravigliosa, resa ancora più meravigliosa dal fascino dei cavalli islandesi. Questo tour si adatta a tutti i livelli di abilità.

La seconda opzione è più costosa, ma è un'opportunità irripetibile, che non può essere intrapresa da nessun'altra parte al mondo: il tour "Nel vulcano". Dopo aver incontrato la guida, camminerai attraverso una pianura di lava apparentemente innocua fino a raggiungere un ascensore minerario. Ti verrò fornito l'equipaggiamento di sicurezza necessario e scenderai in un'enorme camera magmatica dai colori vivaci.

Quando i vulcani cessano di eruttare, le camere magmatiche si svuotano e i vulcani collassano su loro stessi: ciò non si è verificato a Thrihnukagigur. Qui è stato lasciato uno spazio enorme e magnifico, abbastanza grande da contenere monumenti artificiali giganteschi come la chiesa di Hallgrimskirkja e la Statua della Libertà. Avrai tempo per esplorare la camera magmatica e rimarrai a bocca aperta.

Una volta tornato a Reykjavik, visita un ristorante, un bar o alcuni siti della città sotto il sole di mezzanotte, prima di tornare all'alloggio.

Leggi di più
Giorno 20
Un tramonto, nella penisola di Reykjanes, nell'Islanda sud-occidentale.

Giorno 20 - La capitale più settentrionale del mondo

Il penultimo giorno, sarai di nuovo a Reykjavik.

Ora è un ottimo momento per conoscere la cultura del paese. La capitale vanta una vasta gamma di affascinanti musei di musica, di folklore, di storia o di natura. Ci sono molte gallerie che espongono le opere di scultori e pittori locali, sia del passato sia del presente.

Piscine come Laugardalslaug sono luoghi meravigliosi per chiacchierare con gente del posto e con compagni di viaggio, mentre puoi trovare la solitudine in parchi e in luoghi naturali come Seltjarnarnes e Videy. Puoi comprare gli ultimi souvenir nella strada principale, Laugavegur, al bizzarro mercato delle pulci di Kolaportid o nell'emergente zona di Grandi.

Dai un'occhiata a alcuni dei monumenti più iconici della capitale, in particolare alla chiesa Hallgrimskirkja, alla sala concerti Harpa, al centro espositivo Perlan e alla statua del viaggiatore del sole.

Ti consigliamo di prenotare l'esperienza FlyOver Iceland, che ti fornirà incredibili vedute aeree delle regioni più belle del paese. Si tratta di un'esperienza interattiva durante la quale rimarrai sospeso, come se stessi facendo parapendio, su uno schermo enorme, rivelando una natura straordinaria, completa di effetti speciali (vento, nebbia e profumi).

Se non vuoi stare in città, non devi farlo. Avrai ancora l'auto, quindi puoi recarti in altri siti dell'Islanda che non hai potuto vedere o tornare nei tuoi luoghi preferiti.

Passerai l'ultima notte a Reykjavik.

Leggi di più
Giorno 21
Il viaggiatore del sole, sotto il sole di mezzanotte, a Reykjavik

Giorno 21 - Ci rivediamo presto!

Purtroppo, il ventunesimo giorno segna la fine della vacanza in Islanda. Per fortuna, puoi partire sapendo di aver esplorato le spettacolari regioni del paese e di aver goduto di un viaggio epico che non dimenticherai mai.

Dovrai riportare l'auto in aeroporto in tempo per la partenza. Per coloro che hanno un volo tardi e scelgono di visitare la Laguna Blu oggi, concluderai il soggiorno rilassandoti prima di dirigerti verso l'aeroporto. È il luogo perfetto per rilassarsi, mentre fai il bagno nelle calde acque ricche di minerali e ripensi all'incredibile avventura che hai appena intrapreso nella terra del fuoco e del ghiaccio.

Se il volo è più tardi, ci sono molte cose da fare a Reykjavik. Se hai un volo presto, ti auguriamo un buon viaggio.

Speriamo di rivederti presto, per visitare siti antichi, per esplorare l'Islanda nei suoi colori invernali o per scoprire le profondità degli altopiani. Grazie per essere venuto!

Leggi di più

Cosa portare

Vestiti caldi
Fotocamera
Costume da bagno
Patente di guida
Occhiali da sole

Utile da sapere

I tour con guida autonoma iniziano a Reykjavík o all'aeroporto internazionale di Keflavik. È richiesta una patente di guida valida e con almeno un anno di esperienza. Tieni presente che il tuo itinerario potrebbe essere riorganizzato per adattarsi meglio alla data e all'ora di arrivo.

Alcune attività facoltative potrebbero richiedere una patente di guida valida o potresti dover inviare informazioni aggiuntive all'organizzatore del viaggio. Nota che potrebbe essere necessario un certificato medico se scegli di fare snorkeling.

Sebbene sia estate, il clima islandese può essere molto imprevedibile. Porta un abbigliamento adeguato.

Nota che l'area dei fiordi occidentali non offre sistemazioni di livello quality. Durante il soggiorno, i visitatori verranno alloggiati nella migliore sistemazione possibile (di livello comfort).

Alloggio

Guarda i nostri livelli di alloggio e i nostri partner preferiti sotto ogni giorno dell'itinerario giornaliero. Sistemazioni di livello super budget saranno organizzate in letti dormitorio ostello. Per altri livelli, le prenotazioni per una persona saranno organizzate in camere singole e le prenotazioni per due o più persone in una camera doppia o tripla. Adolescenti e bambini saranno sistemati nella stessa stanza con i genitori. Se sono necessarie più camere, verranno applicati dei costi aggiuntivi. Ti verrà fornita la migliore sistemazione disponibile al momento della prenotazione. Tieni presente che, in Islanda, la qualità dell'hotel varia da località a località e la disponibilità è molto limitata. Se i nostri partner preferiti sono al completo al momento della prenotazione, troveremo un'altra sistemazione di livello simile. Nota che non tutte le località offrono alloggi di qualità: in questi casi, verrà organizzata una sistemazione di livello comfort. Facciamo sempre del nostro meglio per soddisfare richieste speciali. Premi ‘scegli una data’ per trovare la disponibilità.

Budget

Camere con bagni in comune. In fattorie, pensioni o ostelli, con buone posizioni vicino alle migliori attrazioni. La colazione non è inclusa.

Comfort

Camere con bagno privato in hotel a tre stelle o pensioni di qualità. Vicine alle migliori attrazioni in ogni località. La colazione è inclusa.

Quality

Camere con bagno privato in un hotel a quattro stelle o camere superior in un hotel a tre stelle nelle migliori posizioni in Islanda. La colazione è inclusa.

Veicolo

Di sotto è possibile vedere le opzioni di autonoleggio possibili per questo tour autoguidato. Tutti i veicoli sono nuovi con un massimo di due anni di età. I veicoli Super Budget hanno l' assicurazione Kasko (CDW) inclusa, i modelli superiori includono anche la Gravel Protection (GP) e la Super Kasko (SCDW). Si prega di notare che guidare fuori strada è illegale per qualsiasi tipo di veicolo. Tutti i modelli hanno incluso anche il GPS e la connessione Wi-Fi che garantisce la navigazione senza limiti di consumo ed è possibile connettere fino a 10 dispositivi tutti insieme. La compagnia di autonoleggio garantisce il servizio di assistenza stradale anche di notte. I limiti di età per ogni categoria si trovano in fondo. Il conducente deve avere una patente di guida con validità residua di almeno un anno rispetto alla data di inizio del noleggio. Raccomandiamo il noleggio di una Budget 4WD surante l' estate e una Comfort 4WD per il periodo invernale.

Super Budget 2WD

Un veicolo Super Budget 2WD (tipo Toyota Aygo o simile) è adatto per condizioni di guida normali. Compatto e confortevole per due passeggeri con pochi bagagli. Non adatta per la guida negli altopiani interni. Il conducente deve avere almeno 20 anni di età.

Budget 2WD

Un veicolo Budget 2WD (tipo Toyota Yaris o simile) è adatto per condizioni di guida normali. Confortevole per tre passeggeri con pochi bagagli. Non adatto per la guida negli altopiani interni. Il conducente deve avere almeno 20 anni di età.

Budget 4WD

Una piccola jeep o un SUV 4X4 (tipo Dacia Duster o simile). Confortevole per tre passeggeri con due valigie. Adatta per la maggior parte dei viaggi con buona tenuta su neve e guida su strade non asfaltate. Adatta per una guida non impegnativa negli altopiani interni. Il conducente deve avere almeno 20 anni di età.

Comfort 4WD

Una jeep o SUV 4WD (4x4) di medie dimensioni, come una Toyota Rav4 (automatica) e una Suzuki Vitara (manuale), o simili. Confortevole per quattro passeggeri con tre valigie. Adatta per la maggior parte dei viaggi con e buona tenuta su neve e guida su strade non asfaltate. Adatto per una guida non impegnativa negli altopiani interni. Il conducente deve avere almeno 21 anni di età.

Lusso 4WD

Un quattroruote di grandi dimensioni (tipo Toyota Land Cruiser o simile). Confortevole per quattro passeggeri con quattro valigie grandi. Adatta per la guida negli altopiani interni. Il conducente deve avere almeno 21 anni di età.

Furgone

Un grande furgone a 9 posti come un Mercedes Benz Vito (manuale 4WD, ha capacità highland e più adatto per la guida invernale) o simili. Confortevole per 5-7 viaggiatori. Il bagagliaio ha capacità ridotta quando sono usati tutti i sedili. Il conducente deve avere almeno 23 anni di età.

Termini e condizioni del servizio

Tour simili