Il ghiaccio della bellissima Grotta di Cristallo in Islanda.

La guida completa alle grotte di ghiaccio in Islanda

Esperto verificato

 

Scopri tutti quello che c'è da sapere prima di visitare una grotta di ghiaccio in Islanda. Cos'è esattamente una grotta di ghiaccio e in cosa è diversa da una grotta nel ghiacciaio? Dov'è possibile trovarne una? Quando puoi visitare la grotta di cristallo (Crystal Cave)? Scopri qui tutto quello che c'è da sapere sulle grotte in Islanda. Esplora la selezione di tour e trova quello che fa al caso tuo.

Cosa c'è da sapere sulle grotte di ghiaccio e le grotte nel ghiacciaio in Islanda

Grotta di cristallo: una delle grotte glaciali d'Islanda.

  • Le grotte ghiacciate e le grotte di ghiaccio nei ghiacciai non sono la stessa cosa.

  • Non tutte le grotte nei ghiacciai sono blu.

  • Le grotte di ghiaccio blu dei ghiacciai islandesi sono accessibili da metà ottobre fino alla fine di marzo.

  • Molti tour operator non iniziano le visite alle grotte di ghiaccio fino a novembre.

  • Non provare mai a esplorare una grotta di ghiaccio naturale senza una guida, perché sono molto pericolose.

  • Le grotte di ghiaccio naturali cambiano continuamente, quindi ogni giorno possono avere un aspetto differente.

  • Le grotte di ghiaccio possono essere bianche, blu o addirittura nere.

  • L'accessibilità dipende dalle condizioni meteorologiche.

  • Se un tour delle grotte di ghiaccio viene annullato, avrai un rimborso completo.

L'Islanda ospita numerosi ghiacciai che regalano al paese splendidi paesaggi gelati, con svettanti falesie di ghiaccio, crepacci, distese ricoperte di neve, lagune glaciali e grotte di ghiaccio naturali.

Non tutte le grotte ghiacciate sono uguali: quelle più meravigliose sono le vere e proprie grotte di ghiaccio naturali che si trovano all'interno dei ghiacciai.

Puoi esplorare le grotte di ghiaccio in Islanda in estate?

La stagione tipica delle grotte di ghiaccio è l'inverno, da metà ottobre fino alla fine di marzo, fatta eccezione per due grotte che sono accessibili tutto l'anno. 

Inoltre, ci sono alcune opzioni per vedere le grotte ghiacciate (non quelle dei ghiacciai), anche se non sono suggestive come le grotte di ghiaccio blu nel ghiacciaio Vatnajökull



Qual è la differenza fra grotte ghiacciate e grotte di ghiaccio dei ghiacciai?Le grotte di ghiaccio rappresentano quei luoghi ghiacciati tutto l'anno.

Foto dal tour della costa occidentale di 2 giorni | Snaefellsnes, grotta lavica e saghe

Quando la maggior parte delle persone pensa a una grotta di ghiaccio, si immagina una grotta all'interno di un ghiacciaio.

In realtà, bisogna distinguere fra grotta di ghiaccio di un ghiacciaio e grotta ghiacciata; quest'ultima può essere un qualsiasi tipo di grotta naturale, anche se non è fatta interamente di ghiaccio.

Invece, una grotta che si è formata interamente all'interno di un blocco di ghiaccio, come per esempio un ghiacciaio, è considerata una vera e propria grotta di ghiaccio. Spesso, questi due termini vengono confusi.

Le grotte dei ghiacciai sono solitamente di uno splendido colore blu. Si può trovare quella stessa sfumatura anche nelle grotte ghiacciate, ma mescolata agli altri colori della grotta che possono essere nero, rossastro o ramato.

Prima di prenotare un tour delle grotte di ghiaccio, leggi attentamente la descrizione e guarda le foto che la accompagnano, così saprai già cosa aspettarti. La maggior parte dei tour delle grotte di ghiaccio in Islanda si riferiscono alle grotte che si trovano all'interno del ghiacciaio Vatnajökull, vicino alla laguna glaciale di Jökulsárlón, ma non tutti.

Le trame delle grotte di ghiaccio dell'Islanda sono ipnotizzanti.

Foto della grotta blu a Skaftafell

In Islanda si trovano sia grotte ghiacciate, come la grotta di lava Lofthellir, che ospita tutto l'anno delle magnifiche sculture di ghiaccio ed è accessibile anche durante il periodo estivo (da maggio a ottobre), sia grotte di ghiaccio naturali nei ghiacciai, solo in pieno inverno.

Alcune grotte contengono sculture di ghiaccio temporanee, come per esempio la grotta di lava Vidgelmir. Inoltre, esiste un tunnel artificiale scavato nel ghiacciaio Langjökull che si può visitare tutto l'anno. 

Cos'è un ghiacciaio?

Uno dei tanti ghiacciai maestosi d'Islanda.

L'Islanda ospita un sacco di ghiacciai, il più grande dei quali è Vatnajokull, che si trova nelle regioni orientale e sud-orientale del paese. 

I ghiacciai sono fatti di un ghiaccio molto spesso che non si scioglie d'estate. Alcune parti dei ghiacciai possono sciogliersi, facendolo rimpicciolire o allargare. Se il ghiaccio si scioglie completamente, il ghiacciaio smette di esistere e mostra il terreno sotto di esso.

Non per niente la chiamano la terra del ghiaccio e del fuoco.

I ghiacciai possono esistere solo sulla terraferma. I blocchi di ghiaccio nel mare o nell'acqua si chiamano iceberg o calotte di ghiaccio. Spesso, all'estremità di un ghiacciaio, si trovano le lagune glaciali, come la celebre laguna glaciale di Jokulsarlon.

Un'altra caratteristica dei ghiacciai è che si muovono costantemente ed è il loro stesso peso a farli muovere e deformare, creando crepacci, mulini glaciali e seracchi. Inoltre, sotto o attraverso i ghiacciai scorrono fiumi che ne modellano il ghiaccio.

L'aurora boreale sopra Jokusarlon, il gioiello della corona islandese.

Di solito si dice che i ghiacciai slittano, perché si muovono lentamente nel paesaggio circostante. Durante questo spostamento, spesso sollevano sabbia e detriti dal terreno sottostante e questi materiali scuri ne sporcano i bordi.

L'aspetto dei ghiacciai, così come quello delle grotte di ghiaccio al loro interno, si modifica ogni giorno a causa di questo continuo movimento. Quindi non rivedrai mai lo stesso identico paesaggio che hai fotografato prima, perché il ghiacciaio sarà cambiato da quando l'hai scattata.

I ghiacciai presentano delle opportunità fantastiche per la fotografia.

Tieni presente che i ghiacciai e le grotte di ghiaccio sono estremamente pericolosi. Quindi non cercare mai di fare trekking su un ghiacciaio o di visitare una grotta di ghiaccio per conto tuo.

I ghiacciai sono pieni di crepe che sfuggono a un occhio inesperto, esponendoti al rischio di cadere per decine o addirittura centinaia di metri in un crepaccio. I soffitti di una grotta di ghiaccio potrebbero rompersi e crollare se la temperatura sale sopra i 0°C, rischiando di intrappolare qualcuno sotto una pesante massa di ghiaccio. Le grotte di ghiaccio possono diventare ancora più pericolose e instabili durante e dopo le precipitazioni.

In realtà è la strada che porta alle grotte di ghiaccio che costituisce la minaccia maggiore. Prima di arrivare alle grotte, infatti, bisogna guidare lungo sentieri di sabbia e ghiaia nera per 550-650 metri. Sembra un terreno solido, ma in realtà poggiano su ciò che è noto come "ghiaccio morto" e non sono strade normali.

Entrare in una grotta di ghiaccio è una sorta di esperienza psichedelica.

Questo fenomeno si verifica quando il ghiacciaio smette di muoversi e si scioglie sul posto. Sotto questo "ghiaccio morto", potrebbe scorrere un fiume e, se i viaggiatori non procedono con attenzione, le auto potrebbero finirci dentro.

Inoltre, per fare trekking su un ghiacciaio o per visitare una grotta di ghiaccio, è assolutamente necessario disporre dell'attrezzatura adeguata, come caschi, piccozze e ramponi. È per questi motivi che dovresti esplorare le grotte di ghiaccio in Islanda solo durante un tour con una guida qualificata.

Perché il ghiaccio dei ghiacciai è blu?

Le grotte di ghiaccio sono famose per il colore blu elettrico. Come abbiamo detto prima, però, non tutte sono blu!

Il ghiaccio di un ghiacciaio è molto più spesso e denso di quello normale, per esempio quello che hai nel congelatore o quello dei ghiaccioli che si formano in casa. Questo ghiaccio è così spesso, denso e antico che assorbe tutti i colori dello spettro visibile, tranne il blu: perciò quella è l'unica sfumatura che riusciamo a percepire. 

Se il ghiaccio è del tutto privo di bolle d'aria bianche, appare particolarmente blu. Le piccole bolle d'aria riflettono e diffondono la luce visibile, quindi quando non ci sono bolle, la luce può penetrare più in profondità nel ghiaccio, perdendo così una maggiore componente del rosso.

L'assorbimento della luce è sei volte più grande all'estremità rossa dello spettro dei colori rispetto a quella blu. Quindi, più in profondità riesce a arrivare la luce nel ghiaccio trasparente, più sembrerà blu.

Comunque, le grotte possono essere anche bianche, turchesi, grigie, marroni o addirittura nere. Proprio come l'acqua assume svariati colori a seconda della luce e della profondità, lo stesso avviene per il ghiaccio dei ghiacciai.

Le grotte di ghiaccio si sciolgono ogni estate, per poi riformarsi ogni inverno.

Le aperture di alcune grotte dei ghiacciai sono ricoperte di neve o sono sempre all'ombra, quindi la luce del sole non riesce a raggiungere il ghiaccio all'interno. Per questo motivo il ghiaccio sembrerà più scuro o addirittura nero. La neve fresca o appena ghiacciata sulla superficie del ghiaccio gli conferirà una colorazione bianca, mentre se il ghiaccio contiene una grande quantità di sabbia, ghiaia e detriti avrà delle striature nere.

I ghiacciai sollevano il terreno mentre avanzano e, dato che molti ghiacciai islandesi sono situati sopra crateri vulcanici, all'interno del ghiaccio si trova spesso un sacco di cenere vulcanica nera. 



Un confronto fra le grotte di ghiaccio nei ghiacciai in Islanda

Alcune delle grotte di ghiaccio islandesi sono enormi! Questo è il potere della natura...

Le grotte più suggestive in Islanda sono quelle all'interno dei ghiacciai. Si formano naturalmente quando l'acqua di disgelo estiva scava lunghi tunnel e grotte sotto gli spessi strati di ghiaccio.

Essendo grotte naturali che si sciolgono e crollano ogni estate, cambiano ed evolvono in continuazione. Ogni anno, queste grotte si creano in luoghi diversi e con varie dimensioni e forme. Certi anni vengono scoperte varie grotte accessibili, mentre alcune vengono chiuse.

Inoltre, le grotte nei ghiacciai cambiano di forma e dimensioni ogni giorno, rendendo così ciascuna visita unica. L'immagine qui sopra e quella qui sotto mostrano la stessa grotta da un'angolazione simile, così puoi vedere la differenza fra una settimana e l'altra, se non addirittura fra un giorno e l'altro.

Non vedrai mai un blu così!

Un freddo intenso improvviso può rendere una grotta più resistente. Questo freddo può congelare le goccioline che cadono dal soffitto, creando degli splendidi ghiaccioli. Però potrebbe anche far diventare la grotta più stretta, rendendone così più difficile l'accesso.

Il tempo in Islanda è famoso per cambiare in continuazione, quindi le differenze fra un giorno e l'altro, o addirittura fra un'ora e l'altra, potrebbero essere davvero significative. 



Grotte come queste sono piene di sculture di ghiaccio affascinanti.

Bastano un paio di giorni più miti in inverno per erodere gran parte di una grotta; ciò potrebbe renderla più grande o creare un buco nel soffitto, inondandola di luce solare o riempiendola di neve, oppure potrebbe farla crollare o comunque rendendo pericoloso entrarci.

Non provare mai a esplorare una grotta in un ghiacciaio per conto tuo, anche se sei un escursionista esperto. Per visitare queste grotte senza rischi, devi sempre farti accompagnare da una guida esperta dei ghiacciai, che sarà in grado di decidere se è sicuro o meno entrare in una grotta. 

Un tour nella grotta di un ghiacciaio può essere annullato, per garantire la totale sicurezza. In tal caso, otterrai un rimborso completo o ti saranno proposte delle alternative, come il trekking sui ghiacciai o un giro in motoslitta e un rimborso parziale.

Le grotte di ghiaccio si trovano nel ghiacciaio Vatnajökull, che dista circa 391 km in auto da Reykjavík, quindi ti consigliamo un tour di 2 giorni o un tour di 3 giorni della costa meridionale dell'Islanda, che comprende una visita a una grotta di ghiaccio, così avrai abbastanza tempo per goderti i panorami lungo la strada.

La Grotta di Cristallo (Crystal Cave): la famosa grotta nel ghiacciaio Vatnajokull

Le grotte di ghiaccio richiedono di indossare un'attrezzatura di sicurezza.

Dato che le grotte dei ghiacciai in Islanda sono temporanee, è piuttosto inutile dare loro dei nomi. Ma se ne vengono scoperte varie nella stessa località, a ciascuna viene assegnato un nome descrittivo per poterle distinguere facilmente fra di loro. 

La Grotta di Cristallo (Crystal Cave) è il nome di una grotta di ghiaccio enorme che è apparsa più volte nello stesso punto dall'inverno del 2011. Attualmente, è la più bella grotta di ghiaccio in Islanda, anche se, con la natura in continua evoluzione, cambierà in futuro.

Vengono da tutto il mondo per vedere le grotte di ghiaccio.

La Grotta di Cristallo (Crystal Cave) viene scavata ogni estate da un grande fiume glaciale. Questa grotta è quella che visita la maggior parte dei viaggiatori, perché è compresa in parecchi tour guidati, grazie alle dimensioni e all'accesso facile. Il nome deriva dal fatto che l'interno della grotta assomiglia a una cupola di cristallo.

Il ghiaccio della bellissima Grotta di Cristallo in Islanda.

Negli ultimi anni, la Grotta di Cristallo (Crystal Cave) è stata la più grande grotta di ghiaccio della zona, grande abbastanza da far entrare 70 - 100 persone. È situata poco a ovest della laguna glaciale di Jokulsarlon, che è il punto di partenza di tutti i tour che portano alle grotte del ghiacciaio Vatnajokull.

La grotta nera di Diamanti

Foto di Regína Hrönn Ragnarsdóttir

Vicino alla Grotta di Cristallo (Crystal Cave), talvolta è stata accessibile un'altra grotta più piccola e può ospitare fino a 30 persone. È completamente buia ed è fatta di ghiaccio nero. 



La Grotta di Diamante Blu (Blue Diamond Cave) nel ghiacciaio Vatnajokull

Le grotte di ghiaccio sono considerate dalla gente del posto uno dei grandi miracoli della natura.La Grotta di Diamante Blu (Blue Diamond Cave) era il nome di una delle grotte di ghiaccio createsi nel ghiacciaio Vatnajokull nell'inverno del 2016. Questa grotta aveva un'eccezionale tonalità di blu, come molte altre grotte di ghiaccio, ma era molto più piccola della Grotta di Cristallo (Crystal Cave). Infatti, poteva ospitare solo 17 persone alla volta.

Probabilmente la Grotta di Diamante Blu (Blue Diamond Cave) aveva una sfumatura di blu ancora più bella di quella della Grotta di Cristallo (Crystal Cave), cosa che le è valsa questo nome.

La Grotta di Diamante Blu (Blue Diamond Cave) era, in realtà, un mulino glaciale, cioè si era formata grazie alla neve depositatasi sopra al ghiacciaio, invece di essere stata scavata da un fiume glaciale, come la Grotta di Cristallo (Crystal Cave). I mulini glaciali di solito sono verticali, mentre la Grotta di Diamante Blu (Blue Diamond Cave) faceva eccezione perché era orizzontale.

Un tunnel di ghiaccio naturale.

Spesso era possibile visitare la Grotta di Diamante Blu (Blue Diamond Cave) anche quando la Grotta di Cristallo (Crystal Cave) non era accessibile. Questo perché la Grotta di Diamante Blu (Blue Diamond Cave) si trovava più in alto sul ghiacciaio, dove le temperature sono di solito più basse, ma significava anche che era più difficile da raggiungere.

Questa grotta, come tante altre, adesso non c'è più ed è poco probabile che si riapparirà nei prossimi inverni.

Vicino alla Grotta di Diamante Blu (Blue Diamond Cave), c'era anche la Grotta di Diamante Nero (Black Diamond Cave), che poteva ospitare circa 20 persone. Però, essendo costituita solo da ghiaccio nero, non era altrettanto popolare fra i viaggiatori.

La Grotta della Cascata (Waterfall Cave) nel ghiacciaio Vatnajokull

Un fiume scorre attraversi una grotta di ghiaccio in Islanda.

La Grotta della Cascata (Waterfall Cave) è esistita dall'inverno del 2015 a quello del 2017. Era sicuro entrare in questa grotta, anche se scorrevano un piccolo fiume e una cascata.

Infatti, la grotta si era formata a causa di questo fiume che vi fluiva all'interno. Fra tutte le grotte dei ghiacciai citate in questo articolo, era l'unica situata a est della laguna glaciale di Jokulsarlon, vicino alla valle Vedurardalur.

Il soffitto non era altissimo, ma la Grotta della Cascata (Waterfall Cave) era comunque ragguardevole. Seguendo il fiumiciattolo, ti saresti ritrovato vicino alla piccola ma suggestiva cascata che puoi vedere qui sopra. Si spera che in futuro si renda di nuovo accessibile nello stesso posto una grotta di ghiaccio con una cascata come quella.

La Grotta delle Aurore Boreali (Northern Lights Cave)

Ti verranno dati ramponi e casco per l'esplorazione della grotta di ghiaccio.

Una stupenda grotta che prendeva il nome dal celebre fenomeno delle "luci danzanti" è stata accessibile solo per un inverno, alcuni anni fa: la Grotta delle Aurore Boreali (Northern Lights Cave). Le meravigliose striature nel soffitto della grotta ricordavano infatti le aurore boreali.

Tutti i tour delle grotte di ghiaccio facevano visitare questa grotta quando esisteva, ma purtroppo è stata accessibile solo per un anno. 



La grotta di ghiaccio a Katla in Islanda

Alcune delle grotte di ghiaccio islandesi si trovano nella parte meridionale del paese.Foto del tour: Grotta di ghiaccio di Katla | Partenza da Vík.

Una delle grotte di ghiaccio scoperte più di recente si trova nel ghiacciaio che copre Katla, uno dei vulcani più pericolosi dell'Islanda. Il ghiacciaio si chiama Myrdalsjokull, il quarto ghiaccio più grande d'Islanda.

In realtà, ci sono varie grotte in questo ghiacciaio, ma sono più scure di quelle di Vatnajokull e non hanno tanto ghiaccio blu. Queste grotte sono piccole e piene di brevi tunnel dai colori cangianti. Se non ti secca attraversarli a carponi, sarai ricompensato con vedute meravigliose!

D'altro canto, questa località è più facilmente raggiungibile da Reykjavik, perché il tragitto in auto per arrivarci è la metà di quello per il ghiacciaio Vatnajokull. Inoltre, le grotte di ghiaccio del Katla sono accessibili anche nel periodo estivo.

La grotta di ghiaccio di Katla è più scura delle altre.Foto del tour della grotta di ghiaccio di Katla | Partenza da Reykjavík.

I tour per le grotte del ghiacciaio a Katla sono iniziati nell'inverno del 2016, sono poi proseguiti e continuano ancora. Puoi esplorare la grotta con un tour che parte da Reykjavik o da Vik.

Quando le visiterai, aspettati di vedere ghiaccio nero, con qualche piccola chiazza di ghiaccio azzurro, neve bianca e persino alcune cascate con arcobaleni scintillanti nei giorni di sole.



La grotta del ghiacciaio Langjökull

Langjokull possiede una grotta di ghiaccio e dei tunnel naturali.Foto del tour in motoslitta e grotte di ghiaccio a Langjokull da Gullfoss

Nel secondo ghiacciaio più grande dell'Islanda, Langjokull, è possibile visitare sia una grotta di ghiaccio naturale sia tunnel artificiali scavati nel ghiaccio (di cui parleremo in dettaglio più avanti).

La grotta di ghiaccio naturale è stata scoperta solo recentemente, ma è accessibile tutto l'anno. Il vantaggio principale è che non si trova troppo lontano da Reykjavik e quindi può essere inclusa in un tour in motoslitta. E poi sarà elettrizzante raggiungerla a bordo di un enorme super truck.

Il trekking sui ghiacciai e l'esplorazione delle grotte di ghiaccio in Islanda

Ice caving in Vatnajokull glacierFoto del tour di 6 ore in super jeep con passeggiata sul ghiacciaio e grotta di ghiaccio a Vatnajokull

Se vuoi fare anche un'escursione su un ghiacciaio, che è un po' più faticoso rispetto a arrivare in auto fino a una grotta di ghiaccio. In alcuni casi, è possibile fare trekking fino a una grotta nei ghiacciai o farsi strada attraverso enormi crepe nel ghiaccio. Ovviamente, devi sempre accompagnato da una guida qualificata e devi avere tutta l'attrezzatura necessaria.

Questo tour della grotta di ghiaccio e passeggiata sul ghiacciaio è un'escursione di 4 ore, disponibile da metà ottobre e fino a tutto il mese di marzo. Questo trekking ti porta più in profondità nel ghiacciaio, dove è più probabile trovare una grotta di ghiaccio rispetto ai bordi; ciò significa che questo tour è disponibile ben due settimane prima della maggior parte degli altri tour delle grotte di ghiaccio nei ghiacciai.



I tunnel artificiali nel ghiacciaio Langjokull

Il tunnel di ghiaccio a Langjokull è una grotta glaciale artificiale.Foto del tour: Alla scoperta del tunnel di ghiaccio della grotta di Langjokull

Infine, i tunnel artificiali nel ghiacciaio Langjokull citati prima meritano una visita e possono essere raggiunti grazie ai tour con partenza da Reykjavik. Questi tunnel imponenti sono stati scavati direttamente nel ghiacciaio e comprendono addirittura una cappella nelle viscere più profonde.

Questo spazio è stato utilizzato anche durante il Secret Solstice Festival, quando i concerti furono tenuti all'interno dei tunnel nel ghiacciaio. 



Il tunnel di ghiaccio si trova sulla cima del ghiacciaio Langjokull.Foto del tour: Alla scoperta del tunnel di ghiaccio della grotta di Langjokull

I tunnel sono stati creati più in alto nel ghiacciaio, al contrario delle grotte di ghiaccio naturali che di solito si trovano più verso i bordi e sono quindi piuttosto instabili. I tunnel sono molto solidi e, dunque, sono accessibili tutto l'anno. All'interno, potrai ammirare l'incantevole ghiaccio blu del ghiacciaio. 



La mostra sui ghiacciai e sulle grotte di ghiaccio al Pearl di Reykjavík

Perlan è un posto bellissimo, con una mostra sui ghiacciai.

Foto di Vidar Nordli-Mathisen.

Anche se ti trovi in Islanda in un periodo in cui non si possono visitare le grotte nei ghiacciai, puoi scoprirne di più e farti un'idea sul loro aspetto visitando la mostra sui ghiacciai e sulle grotte di ghiaccio al museo Pearl di Reykjavik.

La mostra è la prima nel suo genere a essere aperta al pubblico. Fa parte di un programma più ampio, intitolato Wonders of Iceland ("Le meraviglie dell'Islanda"), che comprende anche un planetario, una mostra sulle aurore boreali e una mostra su terra, coste e oceano.

All'interno della mostra, potrai visitare la prima grotta di ghiaccio al chiuso, accessibile tutto l'anno, proprio nel centro della capitale dell'Islanda.

Se cerchi qualcos'altro da fare nel paradiso invernale dell'Islanda, allora dai un'occhiata alle migliori attività invernali in Islanda oppure prenota un pacchetto invernale.

Quali grotte dei ghiacciai hai visitato in Islanda? Ci sono alcune esperienze nelle grotte che consiglieresti in particolare? Quale vorresti vedere? Lascia la tua opinione e le tue domande nella sezione dei commenti di Facebook qui sotto.