Le 30 migliori sorgenti termali e piscine in Islanda

Le 30 migliori sorgenti termali e piscine in Islanda

Esperto verificato

Consulta l'elenco di tutte le migliori sorgenti termali e di tutte le piscine in Islanda e scopri dove trovarle.
Sfoglia la più ampia selezione di tour delle sorgenti termali in Islanda. Oppure, se preferisci arrivarci in macchina da solo, noleggia un'auto presso il noleggio più economico e più grande in Islanda.
Continua a leggere per conoscere le 10 lagune migliori in Islanda, le 5 piscine geotermiche più votate, le 5 vasche idromassaggio per eccellenza e le 5 migliori sorgenti termali naturali. Inoltre, scopri quali sono le sorgenti termali in cui non puoi fare il bagno e perché.

Perché ci sono così tante sorgenti naturali in Islanda?

Il paesaggio islandese è caratterizzato da contrarti. Il paese si trova in un 'punto caldo' della terra, caratterizzato da un'intensa attività geotermica. Inoltre, si trova vicino all'Artico, quindi il territorio è punteggiato da numerosi ghiacciai.

Ecco perché viene spesso chiamata la Terra del ghiaccio e del fuoco.

Questa speciale commistione di attività geotermica ha dato vita a numerose cascate, laghi e sorgenti d'acqua calda, disseminati lungo tutto il territorio del paese.

La Laguna Blu ha un'architettura bellissima e calde acque curative.Almeno la metà delle sorgenti d'acqua calda della capitale sono addirittura geotermiche. Ribollono nel sottosuolo e arrivano direttamente nelle case delle persone. Non bisogna alzare la temperatura, ma diminuirla, in modo da apprezzare un bel bagno rigenerante.

L'acqua geotermica è la ragione delle piscine riscaldate del paese, 18 solo nell'area di Reykjavik! Le piscine offriranno acque calde e rilassanti, perfette per distendere i muscoli. Visitare le sorgenti termali di Reykjavik è una delle attività più convenienti da fare in città.

A differenza delle piscine, le sorgenti termali islandesi sono naturali. Per questo motivo, alcune si trovano in aree difficili da raggiungere (devi fare un'escursione), mentre altre sono facilmente raggiungibili in auto.

Alcune sorgenti termali islandesi sono fumarole bollenti, pozze di fango gorgogliante o geyser, ma altre sono pozze d'acqua colme con la temperatura perfetta per fare il bagno.

Molti luoghi sono diventati popolari per la balneazione. Alcuni hanno acqua calda naturale che emerge dal terreno, ma non sono adatti. In questi casi, i locali costruiscono una piscina per contenere l'acqua. A volte l'acqua è troppo calda per un tuffo, ma arriva alla giusta temperatura a contatto con l'acqua fredda.

Non puoi fare il bagno in tutte le sorgenti termali d'Islanda!

Puoi trovare sorgenti termali di tutte le dimensioni e forme in Islanda, del tutto naturali o che hanno ricevuto un piccolo aiuto per mantenere una temperatura equilibrata.

Spesso non si definisce in modo corretto il termine "sorgente termale". Le persone hanno opinioni diverse su quella che può essere considerata una sorgente termale in Islanda. Potrebbero farne parte piscine calde, terme, laghi geotermici o persino geyser.

Indipendentemente dalla nomenclatura, fare il bagno nelle sorgenti termali islandesi è un'attività molto popolare tra i viaggiatori e la gente del posto. Sono talmente versatili che dovrebbero attrarre tutti i tipi di viaggiatori.

Quali sono i benefici di immergersi in una sorgente termale?

Ti starai chiedendo perché le sorgenti termali in Islanda sono così popolari. Uno dei motivi principali per cui le persone fanno un tuffo è semplice: rilassarsi! È lo stesso motivo per cui a molte persone piace entrare in una vasca idromassaggio o in una sauna.

Un altro motivo è che si dice che i minerali presenti nell'acqua abbiano effetti benefici per la salute. Per esempio, potrebbe migliorare la circolazione sanguigna, aiutare con l'eczema o alleviare le articolazioni doloranti.

Le condizioni della pelle, come la psoriasi o l'eczema, traggono beneficio dalla silice nell'acqua. Aiuta a ammorbidire la pelle ruvida e a alleviare il prurito. Se hai problemi di salute, dovresti consultare il tuo medico, prima di immergerti in una delle sorgenti islandesi.

Il calore può aiutare con dolori articolari e dolori muscolari, è un dato di fatto. Quindi entrare in una delle piscine termali islandesi potrebbe aiutarti. Se non allevierà il dolore, speriamo che ti sia goduto un bagno rilassante in un bel posto sotto il cielo.

Ci sono stazioni termali in Islanda?

Sì, ci sono, in particolare per gli ospiti che preferiscono qualcosa di un po' più confortevole. Trovare una spa geotermica in Islanda è possibile, ma le situazioni di resort completi sono un po' più complicate.

Il Krauma Geothermal Bath Resort è un esempio di resort in cui è possibile immergersi nel lusso delle sorgenti termali. Il Kerlingarfjöll Mountain Resort è un'altra opzione. Puoi prenotare un pernottamento con molte attività e una vasca idromassaggio in loco, dalla quale potrai vedere l'aurora boreale.

Cosa sono le lagune in Islanda?

Probabilmente hai sentito parlare della Laguna Blu, ma potresti chiederti cos'è esattamente una laguna e come trovi le migliori lagune in Islanda? Una laguna è uno specchio d'acqua separato da uno specchio d'acqua più grande attraverso una lingua stretta. Per esempio, potrebbe trattarsi di una barriera corallina o di una penisola.

La penisola di Reykjanes ha la migliore laguna dell'Islanda : la famosa Laguna Blu. Ci sono cinque lagune in tutto il paese e ognuna è unica. La Sky Lagoon ha aperto recentemente appena fuori Reykjavik ed è diventata una delle preferite tra la gente del posto e i visitatori.

Il fascino di queste aree è che sono più piccole e più concentrate, regalandoti un'esperienza termale islandese da ricordare.

La Laguna Blu è la spa più famosa d'Islanda.

Molte sorgenti termali naturali islandesi sono gratuite, ma poiché si trovano a cielo aperto in campagna, non dispongono di spogliatoi, docce o bagni.

Pertanto, diverse altre sorgenti termali e piscine fanno pagare l'ingresso, ma in cambio hanno strutture eccellenti per gli ospiti. Di conseguenza, sono diventate le sorgenti termali più popolari in Islanda. Molte persone le chiamerebbero terme (o spa), anche se hanno tutte una sorgente d'acqua calda.

Scopri i luoghi più famosi d'Islanda e scopri cosa li rende unici.

2. Sky Lagoon

La piscina infinita della Sky Lagoon si affaccia sulla baia di Skerjafjordur.A differenza della Laguna Blu, che è stata un pilastro in Islanda per decenni, la Sky Lagoon è fresca sul mercato ed è già diventata molto popolare tra i visitatori e la gente del posto.

Il centro termale è stato aperto nel 2021 e si trova ai margini della penisola di Kopavogur, una città alla periferia della grande area di Reykjavik. Pertanto è molto accessibile a chi soggiorna a Reykjavik, dista solo 15 minuti in auto dal centro della città.

Il tratto più distintivo della Sky Lagoon è l'incredibile piscina a sfioro che si affaccia sulla bellissima baia di Skerjafjordur. Offre viste incredibili del sole di mezzanotte e dell'aurora boreale.

La laguna stessa è circondata da grandi scogliere di roccia lavica ricoperte da muschio, che offrono un'atmosfera di balneazione incredibile, in un ambiente naturale fantastico, lontano dal trambusto della città.

Sky Lagoon e case di torba.Sul posto, puoi trovare una casa in torba con una piscina glaciale di acqua fredda, una sauna con vista sul mare, una stanza della nebbia fredda e un bagno turco. C'è anche un bar che offre bevande alcoliche o analcoliche per i visitatori.

Dopo il bagno, potresti rifocillarti. Sul posto, troverai lo Sky Café, che offre pasti leggeri, serviti in stile caffetteria, e lo Smakk Bar, che offre gustosi piatti con cibi e bevande islandesi unici.

3. Hvammsvik

Hvammsvik nella baia di Hvalfjordur, IslandaAppena fuori Reykjavik, nel fiordo di Hvalfjordur, troverai il nuovo centro termale termale islandese. Hvammsvik è stato aperto nel 2022, con l'idea di incorporare il flusso e il riflusso delle maree nell'esperienza termale. Il centro è costituito da otto piscine termali naturali di varie dimensioni e temperature, alcune delle quali sono più vicine al litorale rispetto a altre. Pertanto, quando la marea è alta, l'oceano scorre nelle pozze geotermiche più vicine alla riva.

Questa combinazione è ciò che rende Hvammsvik un posto speciale e si trova a breve distanza da Reykjavik, nonostante la tranquilla lontananza del luogo una volta arrivato. La struttura è una caserma riconvertita, utilizzata durante l'occupazione alleata dell'Islanda durante la seconda guerra mondiale, e comprende docce e spogliatoi. Se stai cercando un'esperienza completa, ci sono anche spogliatoi e docce all'aperto.

Hvammsvik nella baia di Hvalfjordur, paddle sull'oceano.Inoltre, puoi dedicarti a varie attività. Hvammsvik ti fornisce delle tavole da paddle, così puoi stare in piedi e pagaiare nel fiordo; ci sono sessioni di yoga regolari a cui partecipare e puoi fare un tuffo nella piscina sull'oceano. In inverno, il basso inquinamento luminoso e il cielo aperto rendono Hvammsvik un luogo perfetto per vedere l'aurora boreale, pur mantenendolo accogliente con una calda piscina geotermica.

All'interno della struttura, gli ospiti possono gustare cibi e bevande presso lo Stormur Bistro and Bar. C'è anche un bar in piscina, quindi puoi bere qualcosa mentre ti godi l'incredibile vista sul fiordo. Per accedere è necessaria la prenotazione anticipata, quindi prenota l'ingresso a Hvammsvik per assicurarti un posto!

4. Bagni naturali di Myvatn

Bagni naturali di Myvatn, nell'Islanda settentrionale.

Un'altra laguna simile nella struttura e con lo stesso colore blu della Laguna Blu sono i Bagni Naturali di Myvatn. Sono la risposta dell'Islanda settentrionale alle famose terme del sud e sono altrettanto attraenti.

Sono un'alternativa più economica e sono diventati l'opzione preferita per coloro che vorrebbero rilassarsi ma che sanno che la Laguna Blu potrebbe essere diventata un po' troppo popolare.

L'unica cosa che impedisce a alcune persone di andare a Myvatn è la distanza da Reykjavik. Le terme distano 465 chilometri dalla capitale, quindi sono adatte solo a chi fa viaggi più lunghi che arrivano nella parte settentrionale dell'Islanda.

In loco troverai una doccia e spogliatoi, una sauna e un bar dove potrai rifocillarti prima o dopo il bagno.

Inoltre, la natura circostante è meravigliosa, per cui vale la pena fare un viaggio al lago Myvatn in qualsiasi periodo dell'anno.

5. I Bagni Vok

Bagni Vok nel lago Urridavatn

Foto dell'ingresso ai Bagni Vok dell'Islanda orientale, vicino a Egilsstadir

I Bagni Vok si distinguono tra le terme in Islanda, perché le piscine calde di acqua geotermica galleggiano su un lago d'acqua dolce. Si trovano nell'Islanda orientale e incorporano il design all'ambiente circostante, facendoti sentire come se stessi facendo il bagno nella natura.

Il calore geotermico, che non è comune nell'Islanda orientale, è stato scoperto nel lago Urridavatn, quando la gente del posto ha notato che alcune parti del lago non gelavano in inverno. Per tanto tempo,
questi punti venivano usati per lavare i panni quando era difficile trovare l'acqua durante il periodo più freddo dell'anno in Islanda.

Tuttavia, nel 2019, i Bagni Vok hanno aperto con
l'obiettivo di utilizzare la fonte geotermica per fare il bagno, pur mantenendo quel legame speciale con la natura.

La spa dispone di due piscine a sfioro galleggianti, una piscina interna, un bagno turco, un bar e un bistrot. Inoltre, c'è il lago Urridavatn, che gli ospiti possono ammirare mentre arrivano al centro. Il lago ha un'acqua eccezionalmente pulita e non c'è sensazione migliore che nuotare nel lago freddo per poi immergersi nelle calde piscine geotermiche.

L'acqua geotermica dell'Islanda orientale è unica, perché è l'unica acqua calda potabile in Islanda. Esce dal rubinetto a 75°C e viene utilizzata per preparare il tè con una selezione di erbe biologiche di provenienza locale, che gli ospiti possono gustare durante la visita alla struttura.

6. Forest Lagoon

Forest Lagoon, nell'Islanda settentrionaleLa Forest Lagoon è stata inaugurata nel 2022 ed è l'ultima edizione della serie di terme geotermiche in Islanda. Si trova nel nord, nella foresta di Vadlaskogur, ed è circondata da alberi e foglie.

Gli elementi in legno sono incorporati in ogni area della spa. Lo studio dell'architettura della Forest Lagoon è lo stesso di quello della Laguna Blu, quindi puoi trovare cura e attenzione ai dettagli molto precise.

Le due piscine a sfioro si affacciano sul fiordo di Eyjafjordur, regalandoti splendide viste su Akureyri e sulla zona circostante. La spa comprende anche due bar, una sauna, una sala relax, una vasca fredda e un ristorante in loco dove cenare dopo un lungo bagno caldo nelle acque geotermiche.

La Forest Lagoon ha il vantaggio di aprire alle 10 del mattino e rimanere aperta fino a mezzanotte. Pertanto, i visitatori possono trascorrervi una giornata, dopo avere partecipato a qualche escursione.

7. Bagni Termali GeoSea

I Bagni Geosea, diversamente dalle altre strutture, hanno acqua proveniente dal mare.

Foto dell'ingresso ai bagni termali Geosea a Husavik

I Bagni Geosea sono una delle attrazioni più recenti dell'Islanda settentrionale e si trovano a Husavik (spesso considerata la capitale europea del whale watching).

Come si può dedurre dal nome, l'acqua è unica, in quanto è acqua di mare riscaldata geotermicamente: farai un bagno nel sale islandese.

L'acqua è ricca di sale e di una miriade di minerali curativi, abbastanza diversi da quelli di altre piscine e vasche idromassaggio del paese.

Viene pompata da due fori vicini nel terreno, creando un flusso costante attraverso le piscine: non è necessario aggiungere prodotti chimici, per motivi di igiene.

I Bagni Geosea offrono viste incredibili sulla bellissima baia di Skjalfandi, con l'oceano scintillante e le splendide montagne che la incorniciano.

C'è anche un piccolo ristorante in loco e una terrazza all'aperto, che ti consentono di goderti i paesaggi marini circostanti mentre ti guisti alcuni spuntini leggeri.

8. Bagni Fontana

La sauna alla spa Fontana è stata costruita sopra una sorgente termale naturale!

Foto del tour di 9 ore del Circolo d'Oro con i bagni Fontana e trasporto da Reykjavik

I Bagni Fontana si trovano accanto al lago Laugarvatn, a circa 78 chilometri da Reykjavik.

Sono situati vicino al Circolo d'Oro, il che lo rende un'ottima aggiunta al viaggio lungo il percorso.

L'area di Laugarvatn si trova sopra un punto caldo. Dal 1929, gli abitanti del villaggio omonimo utilizzano l'acqua calda del sottosuolo per riscaldare le case, cucinare e fare il bagno.

Una delle saune è la stessa utilizzata in passato, anche se da allora è stata rinnovata. È stata costruita sopra una sorgente calda e, se all'interno fa troppo caldo, gli ospiti devono semplicemente aprire la porta, in modo da raffreddarla.

Gli avventurosi possono arrivare fino al lago Laugarvatn per rinfrescarsi, anche in inverno, perché il lago è geotermico.

La sabbia tra i bagni e il lago è calda grazie all'attività della terra e, in alcuni punti, è abbastanza calda per cuocere il tradizionale pane di segale: viene messo l'impasto nella sabbia.

Puoi assaggiare il pane appena sfornato al bar, situato all'ingresso della spa Fontana.

9. Spa Krauma

La spa Krauma è uno dei centri termali migliori dell'Islanda occidentale, con vasche idromassaggio.

Foto del tour di 9 ore in minibus dell'Islanda occidentale con la spa Krauma e trasporto da Reykjavik

La spa Krauma è stata aperta alla fine del 2017 ed è diventata una destinazione popolare nell'Islanda occidentale.

Si trova accanto alla sorgente termale più potente d'Europa, Deildartunguhver, da cui proviene l'acqua calda. Tuttavia, l'acqua di Krauma deve essere raffreddata utilizzando acqua glaciale fresca e incontaminata.

Puoi rilassarti in sei bellissime vasche di marmo nero, con vista sul ribollente Deildartunguhver, o goderti le saune rilassanti.

Cinque di queste vasche sono calde, con temperature variabili, mentre una è fredda, 5-8°C, eccellente per migliorare la circolazione sanguigna. Ci sono docce, spogliatoi e un ristorante in loco.

Una visita alla spa Krauma è uno dei modi migliori per rilassarsi nell'Islanda occidentale.

10. La spa alla birra Bjorbodin

Bjorbodin, nell'Islanda settentrionale.

Foto del tour indimenticabile di un'ora alla spa Bjorbodin, nell'Islanda settentrionale

Per una spa con un tocco in più, puoi provare a fare il bagno nella birra a Bjorbodin, presso il birrificio Kaldi, a Arskogssandur, nell'Islanda settentrionale.

Puoi goderti la vista del fiordo Eyjafjordur e dell'isola Hrisey, con un boccale di birra fredda in mano, mentre sei immerso al caldo! Si dice che la birra calda faccia miracoli alla pelle e, dopo un buon bagno, ti rilasserai in un'area relax.

La spa è la più strana della lista, in quanto non è situata in un ambiente naturale. Ma compensa con l'unicità.

La birra è all'inizio della fermentazione, quindi ha un livello di pH molto basso, che si dice rassodi, ammorbidisca e purifichi la pelle. Ti sentirai molto calmo e rilassato e ti consigliamo di non fare la doccia nelle 3-5 ore successive, per consentire al corpo di rivitalizzarsi.

Puoi prenotare l'ingresso alla spa e organizzare un bagno unico, che non dimenticherai molto facilmente!

La top 5 delle piscine geotermiche in Islanda

Una piscina piccola in Islanda, perfetta per un bagno geotermico.

Foto di Regína Hrönn Ragnarsdóttir

Oltre alle piscine in cemento realizzate dall'uomo, con docce e servizi igienici, che puoi trovare in giro per l'Islanda (alcune delle quali sono spettacolari, come la piscina a sfioro di Hofsos), molte assemblano una piscina artificiale e una piscina geotermica calda.

L'acqua poteva essere del tutto naturale, ma qualcuno ha deciso di ammucchiare delle rocce o di creare una struttura in cemento, perché le persone potessero godersi la balneazione sul posto.

Per raggiungere questi luoghi, è necessario noleggiare un'auto, perché si trovano in zone rurali, un po' difficili da raggiungere, e possono (o meno) offrire alcuni spogliatoi.

1. Laguna Segreta

Laguna SegretaLa Laguna Segreta, vicino al villaggio Fludir, è la piscina più vecchia dal punto di vista storico, perché le sue origini risalgono al 1891. La laguna si trova nella prima piscina in Islanda ed è a lungo stata conosciuta come 'Gamla laugin' (o la 'Vecchia Piscina').

È rimasta abbandonato per decenni ed è caduta in rovina, ma è stata rinnovata e riaperta nel 2014, con strutture nuove di zecca, tra cui docce e un bistrot che serve pasti e bevande.

La piscina ha una temperatura confortevole di 38-40°C: sembra una grande vasca idromassaggio. Si trova vicino al famoso Circolo d'Oro, quindi è un ottimo posto in cui fermarsi prima o dopo l'itinerario.

Oltre a essere un posto fantastico per fare un tuffo, vale la pena visitare i dintorni della Laguna Segreta. Accanto ci sono sorgenti calde gorgoglianti, fumarole e persino un piccolo geyser che erutta ogni pochi minuti.

2. Seljavallalaug

Piscina geotermica Seljavallalaug

Foto di Tim Wright, da Wikimedia, Creative Commons. Non sono state apportate modifiche.

Seljavallalaug si trova nella costa meridionale dell'Islanda, tra le cascate Seljalandsfoss e Skogafoss.

Sebbene si tratti di una costruzione del 1923 realizzata dall'uomo, lunga 25 metri e larga 10 metri, i dintorni ti fanno sentire come se fossi in mezzo al nulla.

L'acqua geotermica proviene dal terreno e la piscina è costruita sul fianco di una montagna che funge da quarta parete.

Non è molto calda, è solo tiepida in inverno, ma nelle giornate estive è perfetta.

Seljavallalaug ha due piccole stanze in cui le persone possono lasciare i loro vestiti. Lasciali il più ordinati possibile, in quanto la sorveglianza è rara.

Anche l'acqua della piscina viene pulita solo una volta ogni estate. Quindi a seconda di quando vai, potrebbe sembrare un po' sporca. La tranquillità e la bellezza intorno alla piscina compensano l'esperienza.

Nel 2010, è stata completamente ricoperta di cenere dall'eruzione del ghiacciaio Eyjafjallajokull. Un gruppo di volontari ha trascorso giorni a pulire e riportare la piscina all'antico splendore.

La piscina si trova a 150 chilometri da Reykjavik. Per arrivarci, devi dirigerti a sud, sulla Ring Road, oltre Selfoss e Hvolsvollur. Rallenta prima di raggiungere Skogafoss e svolta a sinistra per andare verso "Seljavellir", su una strada sterrata. Poi c'è un percorso di circa 10-15 minuti a piedi lungo un viale di ghiaia per raggiungere la piscina.

3. Krossneslaug

Le viste dalla piscina di Krossneslaug, nei fiordi occidentali, sono incredibili.

Foto di Alda Sigmundsdóttir 

Alla fine della Road 643, nella costa orientale dei fiordi occidentali, troverai la splendida piscina di Krossneslaug.

L'acqua calda delle sorgenti termali islandesi nelle montagne vicine scorre nella piscina e c'è anche una vasca idromassaggio leggermente più calda a lato.

La piscina ha spogliatoi e docce semplici e un secchio per le offerte (puoi pagare 500 krona - circa $ 3,50) per mantenere pulite le strutture.

Nonostante il lungo percorso su una strada sterrata per raggiungerla, la piscina offre panorami fantastici e la sensazione di essere ai confini del mondo.

4. Hreppslaug

Hreppslaug, vicino Hvanneyri, in IslandaLa piscina geotermica Hreppslaug è stata costruita nel 1928 ed è gestita dall'organizzazione giovanile no-profit Islendingur.

Si trova nella valle di Skorradalur, vicino al villaggio Hvanneyri, nell'Islanda occidentale.

Si tratta di una piscina storica, protetta dall'Agenzia per il patrimonio culturale dell'Islanda, e sono stati compiuti molti sforzi per preservarne il design e la funzione originali.

Nell'estate 2022, il presidente dell'Islanda, Gudni Th. Jóhannesson, ha visitato Hreppslaug per aprire con una cerimonia le nuove costruzioni, tra cui una nuova reception, spogliatoi e docce. C'è anche uno snack bar.

È un esempio di piscina di campagna gestita da volontari e con un fascino autentico, con cui le spa di lusso non possono competere.

5. Piscina di Hljomskalagardur

Parco di Hljomskalagardur

Foto di Jan Ainali, da Wikimedia Creative Commons. Non sono state apportate modifiche.

Questa piscina geotermica è diversa dalle altre, in quanto non si trova in una zona remota della campagna, ma nel cuore di Reykjavik.

Si trova nel parco pubblico di Hljomskalagardur, accanto al lago Tjornin, ed è adatta ai bambini, in quanto è profonda solo 30 cm. Inoltre è perfetta per un bel pediluvio per adulti o per far sguazzare i bambini in una calda giornata di sole.

La piscina è stata costruita dopo che nel 2016 si è tenuto un referendum aperto sul sito web del municipio di Reykjavik, in cui i cittadini potevano votare i progetti urbani che più desideravano vedere realizzati nella città. La piscina per bambini ha ottenuto il maggior numero di voti e quindi è stata costruita l'anno successivo.

È diventata popolare tra le famiglie con bambini piccoli in estate, in quanto è facilmente accessibile. In inverno, l'acqua della piscina viene svuotata.

5 vasche idromassaggio in Islanda

Le vasche idromassaggio in Islanda sono spesso gratuite.

Foto di Regína Hrönn Ragnarsdóttir

In Islanda, non ci sono solo piscine termali, ma anche centinaia di vasche idromassaggio.

Ogni piscina pubblica vanta almeno una vasca idromassaggio. In alcuni casi, possono esserci fino a sei o sette vasche idromassaggio e sono anche comuni nelle residenze private e negli hotel.

Se desideri una vasca idromassaggio privata, potresti prendere in considerazione l'affitto di una casa in una zona remota. Una grande percentuale di chalet estivi islandesi è dotata di vasca idromassaggio.

Di seguito, vedrai le migliori vasche artificiali da visitare. Si trovano in ambientazioni spettacolari, spesso con vista su montagne impressionanti o sul mare.

1. Drangsnes

Le vasche idromassaggio in riva al mare a Drangsnes sono gratuite

Foto di Regína Hrönn Ragnarsdóttir 

Nel centro di Drangsnes, nei fiordi occidentali, troverai tre vasche idromassaggio in riva al mare. L'ingresso è gratuito e puoi andarci a qualsiasi ora del giorno o della notte.

La temperatura varia da una vasca idromassaggio all'altra, ma si aggirano intorno ai 38-42°C.

Dall'altra parte della strada c'è un piccolo spogliatoio e incontrerai sicuramente gente del posto molto amichevole una volta entrato nelle vasche.

E se fa troppo caldo, puoi rinfrescarti nel mare. Fai solo attenzione alle rocce.

2. Gudrunarlaug

Rilassati in una sorgente termale storica nell'Islanda occidentale, Guðrúnarlaug

Foto di Regína Hrönn Ragnarsdóttir 

Gudrunarlaug è una piscina termale storica, che è stata ricostruita e prende il nome da Gudrun Osvifursdottir, una delle donne di spicco nelle saghe islandesi. Aveva l'aspetto di una vasca idromassaggio durante l'era degli insediamenti, ecco perché viene inclusa nell'elenco.

I bagni termali islandesi esistono da più di mille anni, ma sono stati bloccati da una frana per 140 anni. La piscina è stata ricostruita, dando vita a una replica della piscina originale. È stata aperta nel 2009 per la gioia dei visitatori.

Gudrunarlaug si trova nell'Islanda occidentale, sulla strada per i fiordi occidentali. Vicino alla piscina si trovano l'Hotel Laugar Saelingsdal e il campeggio Laugar. Puoi anche visitare la Chiesa degli Elfi e goderti un'intera giornata di storia e folklore islandese!

Per raggiungerla devi noleggiare un'auto, perché non passano autobus o tour programmati.

Dirigiti a nord di Reykjavik, sulla Ring Road, gira sulla Road 60 verso i fiordi occidentali e poi gira a sinistra sulla Road 589, fino a raggiungere la sorgente termale.

L'ingresso è gratuito e c'è un piccolo spogliatoio in loco. Per preservare questo pezzo di storia islandese, tratta l'area con rispetto.

3. Nautholsvik

Nauthólsvík a Reykjavík: puoi andarci tutto l'anno!

Foto da Wikimedia Creative Commons, di Heigi Halldórsson. Non sono state apportate modifiche.

Oltre alle numerose piscine e vasche idromassaggio che puoi trovare nella capitale, c'è anche la spiaggia Nautholsvik. Si tratta di un'altra fantastica attività economica a Reykjavik.

Troverai sia una vasca idromassaggio sul bordo dell'acqua sia una piscina calda più grande, ma meno profonda, vicino agli spogliatoi.

Accanto agli spogliatoi ci sono bagni, docce, una sauna e un piccolo caffè.

L'acqua nella vasca idromassaggio in riva al mare varia di temperatura, 30-39°C, mentre la piscina meno profonda ha una temperatura costante di 38°C.

Anche il mare vicino alla spiaggia è riscaldato, ci sono circa 15-19°C all'interno del recinto roccioso.

L'ingresso è gratuito in estate. In inverno, gli orari di apertura sono più brevi e per gli spogliatoi si applica un piccolo supplemento.

4. Hoffell

Non ci sono molte sorgenti termali nell'Islanda orientale, ma le vasche idromassaggio Hoffell sono un'opzione molto valida.

Sono immerse in un letto di rocce e la vista sulle montagne innevate circostanti è spettacolare.

Ci sono quattro diverse vasche idromassaggio situate una accanto all'altra. Bisogna pagare una piccola quota di iscrizione, ma coloro che soggiornano presso le sistemazioni di Glacier World possono fare un tuffo gratuitamente.

Le vasche idromassaggio si trovano 20 chilometri a ovest da Hofn, nell'Islanda orientale. Svolta dalla Ring Road sulla Road 984 verso Glacier World Guesthouse per raggiungerle.

5. Kvika

Kvika, davanti al faro di Grotta.Kvika è il posto ideale per un bel pediluvio e si trova vicino al faro di Grotta, nell'area di Reykjavik. È una vasca idromassaggio... per i piedi!

L'artista Olof Nordal ha progettato questa sorgente termale, che offre una delle migliori viste della città, con vedute sulla montagna Esja e sul potente ghiacciaio Snaefellsjokull.

Olof scolpì una piccola piscina, larga circa 80-90 centimetri e profonda 25-30 centimetri, in una grande roccia.

Il costante rivolo di acqua calda proviene da un pozzo vicino e viene raffreddato a circa 39°C.

Sia Kvika sia il faro di Grotta sono luoghi popolari tra i locali per guardare il tramonto o l'aurora boreale. Quindi puoi approfittarne e goderti le sorgenti termali di Reykjavik.

Tieni presente che non ci sono spogliatoi nell'area, perché Kvika è progettato solo come luogo per il pediluvio. L'ingresso è gratuito.

Top 5 delle sorgenti termali naturali gratuite in Islanda

Cosa dire a proposito delle migliori sorgenti termali in Islanda, con ingresso gratuito?

Per avere un'idea, scopri queste cinque sorgenti termali naturali in Islanda, ma tieni presente che ne esistono molte altre, alcune più inaccessibili di altre.

Puoi raggiungerle partecipando a un tournoleggiando un'auto e arrivandoci da solo.

1. Reykjadalur: un fiume termale islandese

Reykjadalur offre diverse opportunità termali.

Foto dell'escursione nella valle di Reykjadalur

Reykjadalur (traduzione letterale: 'Valle del Vapore') è una delle aree di sorgenti d'acqua calda più facilmente raggiungibili da Reykjavik.

Un breve viaggio (45 chilometri) ti separa dal villaggio di Hveragerdi e da qui potrai raggiungere il fiume caldo che scorre lungo la valle di Reykjadalur.

L'escursione non è particolarmente impegnativa, anche se non è adatta alle persone che soffrono di vertigini, dal momento che a partire da un certo punto bisognerà camminare lungo la cima di una gola profonda.

Reykjadalur è vicino a Reykjavik.

Foto dell'escursione nella valle di Reykjadalur

Se sei allenato e non ti fermi, puoi raggiungere il fiume caldo in 45-60 minuti. In generale, l'escursione richiede 90 minuti.

La durata varia a seconda del ritmo di marcia e della frequenza delle inevitabili soste per scattare qualche foto all'incredibile cascata nella gola e alle numerose sorgenti d'acqua calda della zona.

Non sono presenti strutture per cambiarsi i vestiti. Fare il bagno nella natura selvaggia sotto il cielo islandese equivale a vivere come gli abitanti originari.

Puoi raggiungere il fiume con questo conveniente tour delle sorgenti calde.

2. Hellulaug

Hellulaug nei fiordi occidentali.

Foto di Regína Hrönn Ragnarsdóttir.

Hellulaug si trova nei fiordi occidentali, a circa 500 metri a est dell'Hotel Flokalundur.

Se stai attraversando il fiordo di Breidafjordur con il traghetto Baldur, magari facendo una sosta all'isola Flatey, la distanza è di soli 5 chilometri da Brjanslaekur, dove attracca il traghetto.

La piscina non si vede dalla strada, ma è lì vicino.

L'acqua è confortevole, 38°C, e la piscina è profonda circa 60 centimetri. Puoi sempre rinfrescarti in mare se hai troppo caldo: non è lontano!

Tieni presente che non ci sono spogliatoi, bagni o docce nell'area.

3. Landmannalaugar

Piscina di Landmannalaugar

Foto di Julien Carnot, da Wikimedia Commons. Non sono state apportate modifiche.

Landmannalaugar è un'area negli altopiani islandesi, famosa per lo straordinario paesaggio multicolore e per le escursioni.

Vedrai montagne di sabbia rosse, blu, verdi, gialle, viola e nere. Dopo un'estenuante giornata di escursioni, la cosa migliore è rilassarsi nelle calde piscine geotermiche che ti aspettano accanto al campeggio.

Rimangono calde per tutta l'estate e accolgono un flusso costante di escursionisti che vogliono rilassarsi. È l'oasi perfetta negli altopiani.

Le montagne colorate a Landmannalaugar

Tieni presente che, in passato, sono stati trovati alcuni parassiti, ma sono considerati innocui.

Tuttavia, se sei allergico alle punture di zanzara, non dovresti entrare nelle piscine.

Landmannalaugar è accessibile solo durante il periodo estivo e solo con un veicolo 4x4.

Dovrai attraversare alcuni fiumi, quindi se non sei abituato a guidare negli altopiani, puoi prendere un autobus o fare un tour in super jeep.

Se guidi da solo, procedi con prudenza e assicurati di attraversare i fiumi dove sono più larghi (sono più profondi e scorrono più velocemente dove sono stretti). Chiedi a altri conducenti che incontri quali sono i punti migliori per attraversare, perché i fiumi cambiano continuamente.

Se sei a corto di tempo, puoi vedere Landmannalaugar in un giorno. Rimane uno dei luoghi più epici da esplorare negli altopiani islandesi.

4. Laugavallalaug

Qui non troverai solo una sorgente termale naturale in cui fare il bagno, ma anche una cascata calda naturale! Laugavallalaug si trova in alto, negli altipiani orientali, quindi è più difficile da raggiungere.

Avrai bisogno di un'auto robusta per avvicinarti, dato che dovrai percorrere una strada di 7 chilometri percorribile solo per veicoli 4x4. Poi c'è una breve passeggiata di 200 metri.

In alternativa, puoi guidare un'auto standard fino alla diga di Karahnjukar, fare un'escursione lungo il canyon di Hafrahvammar fino alla cascata.

L'escursione dura circa sette ore (compreso il tempo per fare il bagno).

Ci sono anche due piscine naturali molto belle, presso la baita dell'altopiano Laugarfell: non è troppo lontana ed è più facile da raggiungere. È il luogo perfetto dove passare la notte.

I tour in Super Jeep e le escursioni partono da qui o da Egilsstadir.

5. Viti a Askja

Askja è un'area vulcanica con un lago termale.

Foto del tour in super jeep di 12 ore a Askja e Haluhraun, con trasporto da Myvatn

Inoltre, nella parte orientale dell'Islanda (e relativamente vicino a Laugavallalaug), c'è il cratere Viti a Askja, che non deve essere confuso con Viti a Krafla. Il nome "Viti" si traduce letteralmente in "inferno". Ha acquisito questo nome, perché si è formato dopo un'eruzione vulcanica infernale nel 1875, che ha devastato la regione.

La temperatura dell'acqua è di circa 30°C, ma può essere bollente nella parte orientale del cratere, quindi i visitatori devono fare attenzione a dove si nuotano e dove si immergono.

Il cratere di Víti a Askja, Islanda

Foto del tour in super jeep di 12 ore a Askja e Haluhraun, con trasporto da Myvatn

Il fondo del cratere è fangoso e c'è anche un'elevata quantità di zolfo nell'acqua: il vapore può fare svenire le persone.

Ma il luogo è stato descritto come uno dei luoghi più magnifici dell'Islanda. Chiunque si trovi sull'orlo di questo cratere non dimenticherà mai l'esperienza!

Top 5 delle sorgenti termali e delle piscine "vietato fare il bagno" in Islanda

Non puoi entrare in nessuna delle sorgenti termali dell'area geotermica di Namaskard!Se non hai familiarità con le sorgenti termali, potrebbe essere difficile distinguere quelle in cui puoi entrare e quelle in cui ci sono segnali di avvertimento.

Ci sono un sacco di sorgenti termali, piscine, vasche idromassaggio e geyser in Islanda, sia naturali sia creati dall'uomo, in cui non devi fare il bagno.

Il più delle volte perché è semplicemente troppo pericoloso o perché l'acqua è troppo calda, troppo instabile o troppo fredda.

Strokkur erutta, rendendo pericoloso avvicinarsi.Va da sé che qualsiasi sorgente calda con bolle bollenti è troppo calda per farci un tuffo.

Queste sorgenti termali vengono recintate nelle aree geotermiche più famose e hanno un segnale di avvertimento che ti dice di fare attenzione. Potrebbe non essere così ovunque.

1. Geysir

Le sorgenti nell'area di Geysir sono troppo calde per farci un tuffo!

Sebbene sia rimasto dormiente per alcuni anni, Geysir contiene acqua troppo bollente per entrarci.

L'area geotermica di Geysir ha geyser più piccoli, tra cui il famoso Strokkur, che erutta ogni pochi minuti.

Diverse piscine e sorgenti sembrano attraenti in una fredda giornata invernale.

Poiché Geysir è una delle aree più visitate in Islanda e fa parte del famoso Circolo d'Oro, è recintata. Troverai segnali di avvertimento che indicano che raggiunge i 100°C.

Nel 2000, Geysir ha eruttato inaspettatamente. Un grande raduno di persone ha dovuto correre per salvarsi la vita e l'acqua ha bruciato i piedi e le gambe di diversi visitatori.

Anche il terreno che circonda i geyser può essere estremamente caldo, quindi sei invitato a seguire il percorso, in modo da non affondare nel fango ardente.

Ti consigliamo di fare attenzione in qualsiasi area geotermica in Islanda.

2. Grjotagja

Non puoi fare il bagno nella grotta di Grjotagja e nelle sorgenti termali.

Foto da Wikimedia, Creative Commons, di Chmee2. Non sono state apportate modifiche.

Grjótagjá è stata resa famosa dalla scena del Trono di spade con Jon Snow e Ygritte: sembra il posto ideale per fare il bagno, ma non è così.

La temperatura dell'acqua è variabile e a partire dai tardi anni '70 è divenuta troppo alta per farvi il bagno (circa 50°C). Certo, da allora si sta raffreddando, ma potrebbe essere ancora troppo elevata per la balneazione, dipende dai giorni.

A causa dell'elevata temperatura e delle rocce instabili presenti nella grotta, è ora vietato fare il bagno nelle sue acque.

Ma già ammirare la sua straordinaria bellezza vale il viaggio! Oppure puoi girare l'angolo e fare un tuffo ai Bagni Naturali di Myvatn.

Si trova nell'Islanda settentrionale, quindi è comodo raggiungere Grjotagja se soggiorni a Akureyri e vuoi esplorare la natura vicino al lago Myvatn.

Per arrivare qui basta guidare in direzione est dal villaggio di Reykjahlid (Ring Road) per un paio di chilometri e poi girare appena prima di raggiungere la strada per i Bagni Naturali di Myvatn.

3. Snorralaug

Snorralaug

Il villaggio di Reykholt, nell'Islanda occidentale, è uno dei luoghi storici più importanti del paese.

È qui che visse l'illustre storico, poeta e legislatore medievale Snorri Sturluson. Snorri è famoso per aver scritto l'Edda in prosa, una delle più grandi opere della letteratura europea e una fonte inestimabile per la conoscenza della mitologia norrena.

Appena fuori dalla sua casa di torba, aveva costruito una piscina geotermica.

La piscina è una delle strutture più antiche d'Islanda e, poiché si tratta di un luogo storico, è vietato farci il bagno. La temperatura dell'acqua varia, a volte diventa estremamente calda, quindi potrebbe essere pericoloso.

La piscina è piccola, circa 4 metri di diametro e 0,7-1 metro di profondità. Quindi non reggerebbe troppi bagnanti e diventerebbe sporca e poco attraente in un batter d'occhio.

I visitatori non vengono qui per fare il bagno, ma per recarsi al museo di Snorrastofa, dove scoprono la storia, la mitologia norrena e l'uomo che ha dato il nome alla piscina, Snorri Sturluson.

4. Blahver

Bláhver nell'area geotermica di Hveravellir

Blahver sembra la sorgente ideale in cui fare il bagno, per via del bellissimo colore blu, che sembra calmo e non mostra segni di attività geotermica.

Potresti pensare di scattare qualche foto mentre ti rilassi nelle acque azzurre di Blahver, ma attenzione: nasconde pericoli mortali.

Blahver è bollente, il che significa che qualsiasi tentativo di fare un bagno provocherà gravi ustioni, e i bordi sono fragili e potrebbero rompersi sotto le scarpe, rendendo difficili i tentativi di fuga.

Fortunatamente, questa sorgente termale, insieme a molte altre nell'area geotermica di Hveravellir, vicino al lago Myvatn, è recintata, così puoi ammirarne la bellezza (e l'odore) da lontano.

Nelle vicinanze c'è una bella piscina, riempita con acqua calda naturale, proveniente dalla zona che si è raffreddata.

5. Brimketill

Sembra l'ideale per fare il bagno e alcuni temerari sono entrati nelle sue acque, come si vede nel video qui sopra.

Questa clip è stata girata anni fa (in una giornata molto calma e soleggiata), prima che fosse emanato il divieto di balneazione a causa dell'ambiente pericoloso.

Brimketill non è una sorgente termale e l'acqua è tutt'altro che calda. Arriva l'influenza dell'oceano Atlantico, che è abbastanza freddo da causare l'ipotermia a coloro se rimangono immersi troppo a lungo.

L'acqua rende continuamente scivolose le rocce e Brimketill non è un luogo in cui scivolare e cadere.

In una bella giornata di sole, l'acqua può sembrare allettante, ma nella zona ci sono sempre forti venti, con onde torreggianti che si infrangono sugli scogli per la maggior parte del tempo. I giorni di sole in Islanda sono rari.

Brimketill significa "piscina dall'acqua bianca", a causa della schiuma bianca delle onde che si infrangono sulle rocce circostanti. Lo spettacolo è impressionante da vedere.

Puoi raggiungere Brimketill guidando lungo la penisola di Reykjanes o partecipando a un tour della zona.


Qual è la tua sorgente termale preferita? Hai qualche posto preferito per fare il bagno in Islanda che non abbiamo nominato? Dove vuoi fare il bagno? Facci sapere nei commenti qui sotto!