Lasciati incantare dagli antichi magnifici ghiacciai che impreziosiscono l'incredibile paesaggio islandese. Non sono molti i luoghi al mondo in cui è possibile fare escursioni su queste rare meraviglie, camminare lungo i loro crepacci e scalare le loro pareti gelate; qui invece queste opportunità abbondano. Continua a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere sui tour dei ghiacciai in Islanda. 



Il mondo in cima a uno dei ghiacciai dell'Islanda è etereo, maestoso e inebriante. La loro bellezza è innegabile: pareti di neve polverosa bianca, venature di cenere nera e striature di ghiaccio blu elettrico. I crepacci che li attraversano riecheggiano dei suoni del ghiaccio sotto i tuoi piedi, mentre le creste e le forme create dal ghiacciaio sembrano soprannaturali.

Parts of the glaciers are only accessible in monster trucks, such as these.

Non stupisce quindi che i tour dei ghiacciai siano una delle esperienze più popolari fra i visitatori qui in Islanda. Assicurano tutto il divertimento e l'avventura che si possono sperimentare sulle cappe di ghiaccio dell'Islanda: trekking sui ghiacciai, arrampicate su ghiaccio, gite in motoslitta, esplorazioni delle grotte di ghiaccio e anche di tunnel scavati nel ghiaccio dall'uomo.

Tuttavia, se non si conoscono l'Islanda e i ghiacciai la sola idea può mettere in soggezione. Ci sono molte domande frequenti: i tour dei ghiacciai sono sicuri? Che esperienza e quale equipaggiamento sono necessari per fare trekking sui ghiacciai, esplorazioni delle grotte di ghiaccio o gite in motoslitta in Islanda? In tutta franchezza, cos'è davvero un ghiacciaio? Tutte queste domande riceveranno una risposta in questa esauriente guida ai tour dei ghiacciai in Islanda.

Sommario

Cos'è un ghiacciaio? 

Glaciers are otherworldly places, with fascinating ice formations and brilliant colouration.Foto: Trekking sul ghiacciaio con arrampicata su ghiaccio da Reykjavík

Un ghiacciaio, in parole povere, è una massa di ghiaccio perenne che si muove costantemente verso il basso a causa del suo peso. Nel corso del tempo, spesso secoli, nelle zone in cui cade più neve di quanta se ne sciolga, quest'ultima si compatta in un'unica struttura ghiacciata. Questo avviene soprattutto sulle catene montuose e attorno ai poli. 



I ghiacciai si muovono per vari motivi. La forza di gravità li attrae verso il basso e, a causa del peso del ghiaccio che provoca una deformazione interna o se il terreno sottostante è lubrificato dall'acqua di disgelo, iniziano a scivolare. Questo distingue un ghiacciaio da, per esempio, un lago ghiacciato tutto l'anno, o dalla banchisa.

Il termine "cappa di ghiaccio" si riferisce a un ghiacciaio, o a un insieme di ghiacciai adiacenti, che ha una superficie inferiore a 50.000 chilometri quadrati; tutti i ghiacciai dell'Islanda rientrano in questa categoria. Le "calotte di ghiaccio" sono ghiacciai che ricoprono un'area più vasta e si trovano solo in Antartide e in Groenlandia. 

The movement of glaciers creates tensile strain on their brittle upper sections, causing them to break and create crevasses.

Foto: Escursione sul ghiacciaio di un giorno in elicottero da Reykjavík

Alcuni ghiacciai si stanno ritirando e potrebbero scomparire in pochi anni; altri invece crescono, smentendo ogni aspettativa. Alcuni sono formati quasi interamente da acqua dolce; altri vengono definiti ghiacciai rocciosi per la quantità di sedimenti e detriti congelati all'interno del ghiaccio. 

È indicativo di quante opportunità di tour dei ghiacciai ci siano in Islanda il fatto che questo Paese dal clima temperato abbia l'11% della superficie ricoperta da ghiacciai.

I ghiacciai dell'Islanda 

In spite of being below the Arctic Circle, the fact that over a tenth of Iceland is covered in ice is clearly visible from space.

Foto: Wikimedia, Creative Commons.

Il clima freddo e umido dell'Islanda e le sue numerose montagne costituiscono le condizioni ideali per la formazione dei ghiacciai; infatti, sono presenti in abbondanza in tutto il Paese e parecchi sono vicini a Reykjavík. Fra questi ci sono il più grande e il secondo ghiacciaio d'Europa, rispettivamente il Vatnajökull e il Langjökull

I ghiacciai dell'Islanda hanno varie caratteristiche che li rendono incredibilmente speciali. Una di queste è la loro colorazione. I veri ghiacciai (quindi esclusi i ghiacciai rocciosi) sono prevalentemente bianchi perché sono costituiti da neve compattata.

Tuttavia, quando il ghiaccio si deforma a causa dell'intensa pressione, diventa così denso da espellere tutte le particelle d'aria. Questo regala ad alcune parti di certi ghiacciai un colore blu elettrico così vivido ed etereo da sembrare a malapena naturale. A causa del vulcanismo tipico dell'Islanda, gran parte del ghiaccio è inoltre venato di cenere nera, che può risalire anche a secoli fa. 



The layers of strata in chunks of ice tell scientists a wealth of information about conditions of the Earth throughout different time periods.

Foto: Wikimedia, Creative Commons, foto di David Elliott.

Queste venature di cenere sono solo uno dei motivi per cui i ghiacciai sono così affascinanti per gli scienziati. Essi congelano la storia al loro interno e attraverso i loro strati gli esperti possono scoprire tantissime cose sulle condizioni climatiche, gli eventi geologici e persino sulla vita nelle epoche passate. 

Considerando che alcuni ghiacciai possono avere potenzialmente milioni di anni, risultano davvero essenziali per comprendere meglio la storia del mondo. I ghiacciai dell'Islanda hanno iniziato a formarsi solo 2.500 anni fa, ma forniscono comunque un sacco di informazioni.

As you hike a glacier, be aware that the ice beneath your feet holds centuries of knowledge.

Foto: Trekking sul ghiacciaio Snæfellsjökull

È possibile vedere questi strati di storia senza danneggiare i ghiacciai esplorando i crepacci, cioè le profonde fenditure verticali che si aprono a causa delle tensioni provocate dal movimento del ghiaccio. Mentre gli escursionisti dilettanti non scendono in queste aperture nei ghiacciai e anzi spesso nemmeno vi si avvicinano, per gli scienziati costituiscono un eccezionale strumento di ricerca. 

Anche se non ci si entra e non si scoprono i processi della terra, questi crepacci sono comunque affascinanti. Infatti sono scenografici, imponenti e meravigliosi e, camminandoci intorno, è possibile sentir riecheggiare dalle loro profondità il mutevole mondo interno al ghiacciaio.

L'acqua che penetra in questi crepacci spesso si fa strada all'interno del ghiacciaio erodendolo: si crea così un'altra incredibile attrazione, le grotte di ghiaccio. Queste formazioni irreali sono particolarmente ricercate per la loro bellezza soprannaturale da tanti dei visitatori che arrivano in Islanda durante i mesi invernali.



The beauty of Iceland's ice caves must be seen to be truly understood.

Secondo molti, sono lo spettacolo più magnifico da ammirare in tutta l'Islanda: le grotte di ghiaccio dipendono dalle condizioni climatiche e comunque non si formano ogni anno né durano necessariamente per tutta la stagione.

Chi non considera le grotte di ghiaccio lo spettacolo più bello dell'Islanda molto probabilmente assegnerà questo titolo alla laguna glaciale Jökulsárlón.

Le lagune glaciali, o laghi glaciali, si formano nelle cavità lasciate libere dai ghiacciai che si ritirano, poi riempite dalla loro acqua di disgelo. Sono spesso piccole e torbide a causa dei sedimenti congelati nel ghiaccio. Quella di Jökulsárlón, invece, è vasta, azzurra e stupenda, piena di enormi iceberg che si staccano da una lingua di ghiaccio. 



Jökulsárlon glacier lagoon, pictured here in sunset, is one of Iceland's most famous and beautiful locations.

Grazie alle tante splendide attrattive dei ghiacciai e alla loro accessibilità, c'è stato un significativo aumento dei servizi turistici per consentire alle persone di esplorarli nella maniera che preferiscono. I tour nelle grotte di ghiaccio, le escursioni alle lagune glaciali e le gite in motoslitta sono tutte opzioni popolari. Tuttavia, per imparare di più sui ghiacciai e apprezzarli al massimo, molti sostengono che la scelta migliore è fare trekking sul ghiacciaio.

I tour dei ghiacciai in Islanda 

With so many ice-caps around the country, there are many ways to explore Iceland's glaciers.

Foto: Passeggiata sul ghiacciaio Vatnajökull lontano dalle folle

Immagina di camminare sopra un'infinita distesa di ghiaccio. Senza dubbio è un pensiero che mette piuttosto in soggezione. Il cinema e la televisione rappresentano spesso questa attività come incredibilmente pericolosa: persone che cadono nelle fenditure, si salvano l'un l'altro con corde e rampini, o scivolano dai dirupi... i più fortunati restano appesi al bordo in maniera precaria con una piccozza.

In altre parole, sembra che sul ghiaccio non manchi mai il dramma.

Con il giusto equipaggiamento, le conoscenze necessarie e una guida, i tour dei ghiacciai in Islanda sono assolutamente sicuri ed entusiasmanti anche per chi non ha esperienza. Tieni presente che tutti e tre questi fattori sono indispensabili e che non dovresti azzardarti ad arrampicarti, fare trekking o andare in motoslitta su una cappa di ghiaccio in mancanza di uno di essi.

A line of customers follow their guide up Solheimajökull.

Foto: Tour di 2 giorni a Jökulsárlón con trekking sul ghiacciaio, gita in barca e alle cascate della costa meridionale

I requisiti per poter partecipare a un tour dei ghiacciai sono pochi. Bisogna avere almeno dagli 8 ai 10 anni per i trekking più semplici e almeno dai 12 ai 14 anni per partecipare anche alle arrampicate su ghiaccio, con alcune differenze fra i vari tour operator. Anche le esplorazioni delle grotte di ghiaccio sono di solito limitate a chi ha minimo 12 anni, mentre nelle gite in motoslitta chi non possiede una patente di guida internazionale può fare solo da passeggero.

Poi, bisogna essere abbastanza in forma perché camminare sul ghiaccio con l'equipaggiamento specifico è un po' impegnativo.

Inoltre, solo chi è in grado di seguire le istruzioni di una guida senza esitazioni o domande dovrebbe prenotare un tour dei ghiacciai. Pur essendo molto improbabile che qualcosa vada davvero storto, i ghiacciai hanno pericoli intrinseci e gli incidenti possono sempre capitare. 



Unstable caves, hidden crevasses, and steep slopes all carry dangers which your guide has trained hard to prepare for.

Foto: Passeggiata sul ghiacciaio Skaftafell

I tour dei ghiacciai richiedono un equipaggiamento specifico, ma quasi tutti i tour operator lo forniscono. Non sarà necessario usare tutta l'attrezzatura per ogni tour dei ghiacciai, ma questo elenco offre una panoramica generale di cosa aspettarsi. L'equipaggiamento comprende:

  • Ramponi: sono attrezzi dotati di punte metalliche che si attaccano agli scarponi per rendere più sicuro il passo sul ghiaccio e sulla neve e per consentire di arrampicarsi sulle pareti ghiacciate.

  • Piccozze: sono uno strumento di sicurezza essenziale per aiutarti lungo le salite ripide, arrampicarti sulle pareti ghiacciate e garantirti un'assicurazione in caso di cadute se dovessi perdere l'appoggio. E poi vengono bene in foto!

  • Casco: i caschi per il trekking sul ghiacciaio, le esplorazioni delle grotte di ghiaccio e le arrampicate su ghiaccio non sono esagerati e consentono di indossare sotto un berretto; rappresentano solo una procedura di sicurezza per proteggersi in caso di cadute o di pezzi di ghiaccio che si staccano dall'alto. I caschi da motoslitta saranno, invece, specifici per lo scopo. 

  • Imbracatura con moschettoni e corde varie: si utilizzano principalmente nelle escursioni di arrampicata su ghiaccio per principianti, così se dovessi perdere la presa e cadere non ti farai male. La guida ti mostrerà come funzionano e si occuperà dei nodi necessari. Si usano anche nelle escursioni sui ghiacciai più avanzate per tenere uniti e al sicuro i gruppi in caso di maltempo e quando si teme che possano esserci crepacci nascosti sotto un sottile strato di neve fresca. 

Crampons attached around a sturdy hiking boot make glacier hiking and ice climbing easy and enjoyable.

Foto: Pixabay, foto di Csharker.

Ti basterà portare indumenti caldi e isolanti (in lana e pile, non di cotone), con intimo termico sotto e strati impermeabili sopra. Un paio di guanti sottili contribuirà a proteggerti senza compromettere la destrezza e un berretto potrebbe rivelarsi utile. Anche gli occhiali da sole e la protezione solare sono importanti, perché la luce riflessa dal ghiaccio è spesso intensa e accecante.

Ma la cosa davvero fondamentale che gli escursionisti devono portare con sé o noleggiare è un paio di scarponi da trekking robusti. I ramponi sono inutili con le scarpe da ginnastica o altre scarpe leggere perché potrebbero staccarsi, costituendo così un pericolo per chi si trova di sotto. Va da sé che qualsiasi scarpa col tacco alto non è assolutamente adatta.



For crampons to be effective during ice climbing, you must wear sturdy, well-fitting boots, to protect yourself and others.

Foto: Trekking sul ghiacciaio con arrampicata su ghiaccio da Reykjavík

Attrezzature non essenziali ma che potrebbero essere utili sono un bastone da trekking, per chi non si sente abbastanza sicuro nella camminata, e una macchina fotografica. Di certo vorrai conservare il ricordo degli incredibili panorami ammirati dal ghiacciaio sotto forma di immagini che potrai riguardare per il resto della tua vita. 

Tipi di tour dei ghiacciai 

There are a number of different type glacier tours available, from Glacier Hiking to Snowmobiling.Foto del tour di trekking sul ghiacciaio con arrampicata su ghiaccio nel parco Skaftafell

Ci sono svariate attività da fare in Islanda in cui i ghiacciai hanno il ruolo da protagonista. Molti visitatori, nel corso della loro vacanza, scelgono di dedicarsi a ciascuna di queste attività, tornando sui ghiacciai più volte per provare esperienze molto diverse. 

Una gita in motoslitta non può essere neanche lontanamente paragonata all'esplorazione di una grotta di ghiaccio. Altri invece decidono di scoprire i ghiacciai dell'Islanda attraverso un'unica modalità; quindi è importante chiarire con precisione quali tipi di tour dei ghiacciai sono disponibili e in cosa consistono. 

Trekking sui ghiacciai e arrampicate su ghiaccio 

Il trekking sui ghiacciai è una delle attività più popolari da fare nei tour in Islanda perché ingloba alcune delle più note ed eccezionali attrazioni del Paese: una natura maestosa, un'avventura elettrizzante, incredibili viste panoramiche e tantissimo divertimento.

Per chi desidera ammirare appieno la Terra del fuoco e del ghiaccio non è assolutamente possibile trascurare la metà gelida di questo nome e fare trekking sui ghiacciai è un modo fantastico per iniziare. Per quale motivo? Perché scalare la cappa di ghiaccio, mettendo un piede dopo l'altro, ti porterà il più vicino possibile a questa sorprendente meraviglia della natura.

Data la vicinanza, la scenografica immensità della cappa di ghiaccio, vista dalla sua base, crea raffinati arabeschi, nei quali puoi osservare con i tuoi occhi le diverse sfumature di blu, le delicate sculture di ghiaccio e i crepacci. 

Glacier hiking opens up some truly stunning surrounding landscapes.Foto del tour Avventura sul ghiaccio a Skaftafell | Difficoltà facile.

Questa attività è adatta anche ai principianti, cioè non è necessario aver già scalato un ghiacciaio. All'inizio del tour, ti saranno date delle spiegazioni sulla sicurezza che segnalano alcuni dei potenziali pericoli del ghiacciaio.

Per sdrammatizzare, la guida esporrà anche interessanti informazioni sulle cappe di ghiaccio dell'Islanda, dalla loro formazione al loro attuale comportamento. Ti sarà fornito anche tutto l'equipaggiamento necessario (assicurati solo di portare indumenti caldi e un paio di scarponi da trekking robusti).

Per completare l'escursione sul ghiacciaio, molti visitatori decidono di fare un po' di arrampicata su ghiaccio. I ghiacciai islandesi non sono piatti, ma caratterizzati da ripide pendenze, cime montuose e valli gelate. Quindi ci sono un sacco di opportunità per tirar fuori imbracature e piccozze e dare inizio a un'audace arrampicata. Per tutta la durata dell'esperienza, sarai assicurato alla parete di ghiaccio e alla guida così, se dovessi cadere, dondolerai di lato senza farti male. 



Esplorazioni delle grotte di ghiaccio 

Ice Caves take on a whole host of shapes and sizes.

Le esplorazioni delle grotte di ghiaccio sono forse l'unico altro tipo di tour dei ghiacciai che ti consente davvero un contatto intimo con le cappe di ghiaccio del Paese. Infatti, ti permettono di entrarci dentro... Circondato e rapito da splendenti pareti di ghiaccio luccicante, toccherai con mano cosa significa essere dominato, da ogni lato, dalle glorie di Madre Natura. 

Le grotte di ghiaccio dell'Islanda sono una delle destinazioni più popolari fra i visitatori durante i mesi invernali. Le uniche grotte di ghiaccio naturali accessibili in estate sono quelle situate vicino al vulcano Katla, nel ghiacciaio Mýrdalsjökull, ma sono molto meno blu. Questo dipende dalla cenere vulcanica intrappolata nel ghiaccio che gli regala mille sfumature. 


Molte delle grotte di ghiaccio islandesi sono piccole e isolate e sono formate da innumerevoli cavità e tunnel tortuosi. Altre ricordano cattedrali naturali, con alti soffitti spioventi che spesso consentono a sottili raggi di luce di illuminarne l'interno.

Questo crea un'atmosfera eterea strettamente legata alla grotta stessa; entrarci significa ritrovarsi all'improvviso in un altro mondo, in mezzo a magiche pagine di fantasia. I posti precisi che possono essere esplorati all'interno della grotta sono lasciati alla discrezione della guida, che presterà costantemente attenzione sia ai punti deboli del ghiaccio sia ai punti di entrata più suggestivi. 

Gite in motoslitta sui ghiacciai 

Snowmobiling is one of adventurous activities in Iceland.Foto del tour Circolo d'Oro, monster truck e motoslitta

Le gite in motoslitta si sono imposte come una delle principali attività avventurose che si possono svolgere in Islanda. I motivi non dovrebbero sorprendere. Sfrecciando in mezzo a queste antiche distese gelate, le motoslitte consentono di apprezzare appieno la vasta immensità di un ghiacciaio.

Tenendo la mano sull'acceleratore, ti sembrerà di poter andare avanti all'infinito. I ghiacciai sono davvero enormi, al punto da oltrepassare l'orizzonte. Le gite in motoslitta vengono spesso considerate il perfetto punto di equilibrio fra un'avventurosa scarica di adrenalina e un suggestivo giro turistico. 

Spesso questi tour comprendono anche un tragitto in super jeep. Dopotutto, tu e il tuo gruppo dovrete in qualche modo raggiungere il campo base, o comunque il luogo da cui inizierà il giro in motoslitta. L'autista/guida dovrà procedere su un terreno piuttosto ostile, in alcuni casi potrebbe essere necessario anche guadare fiumi senza ponti, quindi rilassati e goditi i panorami che scorrono mentre ti fai strada fra mille sobbalzi sulla cappa di ghiaccio stessa. 

Gite in barca nelle lagune glaciali 

Amphibious boats are just one of the options you have when choosing how to discover Iceland's glacial lagoons.Foto del tour di Jökulsárlón in barca anfibia

Uno dei modi più eccezionali per sperimentare la bellezza dei ghiacciai dell'Islanda è in barca. Come si fa ad andare in barca su una cappa di ghiaccio? In realtà, date le enormi dimensioni delle cappe di ghiaccio islandesi, la grande quantità di acqua di disgelo si accumula in lagune glaciali davvero stupende, che si trovano naturalmente alla base di ciascuna cappa di ghiaccio. 

La più nota laguna glaciale, Jökulsárlón, viene spesso definita il fiore all'occhiello dell'Islanda per la sua bellezza mozzafiato; ce ne sono comunque tante altre in tutto il Paese, spesso trascurate, tra cui Breidárlón, Fjallsárlón e Grænalón.

Jökulsárlón is Iceland's most famous glacial lagoon.

Le gite in barca consentono ai visitatori di avvicinarsi così tanto agli iceberg dei ghiacciai da poterli quasi toccare. In questo modo potranno anche avere un contatto più intimo con la fauna della laguna glaciale, come le curiose foche che la popolano e i tanti uccelli marini che ci volano in picchiata. A Jökulsárlón, i visitatori hanno la possibilità di salire a bordo di un'imbarcazione anfibia, in grado di muoversi anche sul terreno, oppure di un veloce gommone Zodiac, aggiungendo così un po' di adrenalina al tempo trascorso in acqua. 



Avventure in super jeep 

Super Jeeps come in a number of varieties, such as the Super Truck, which seats more passenger.Foto di L'Islanda a modo tuo | Tour guidato di 9 ore in super jeep

Le super jeep sono diventate una specie di icona nel turismo moderno, non solo in Islanda, ma in tutto il mondo. Questi potenti veicoli 4x4 sono però particolarmente adatti a questo Paese, grazie alla loro capacità di percorrere i vari tipi di terreni islandesi, sempre diversi e impegnativi. Quando si tratta di affrontare i ghiacciai, poi, sono un mezzo di trasporto essenziale.

Di solito le super jeep possono ospitare un massimo di sei passeggeri, creando così un'intimità irraggiungibile in altri tour. I viaggi in super jeep sono più costosi per singolo passeggero di quelli in autobus, quindi se sei da solo è molto probabile che l'operatore aspetterà di riempire tutti i posti prima di consentirti di partire. 

Molti visitatori si aspettano che un tour in super jeep implichi viaggiare fuoristrada. In realtà, la guida fuoristrada è severamente proibita in Islanda, anche se si utilizzano super jeep, ed è punita con multe salate. Ciò è dovuto al fragile ecosistema del Paese: se si fanno danni all'ambiente qui, ci vogliono spesso anni, se non addirittura decenni, per ripristinarlo. 

Ci sono comunque tantissimi sentieri di montagna in Islanda che possono essere percorsi solo in super jeep: così potrai avere la sensazione di andare fuoristrada, ma senza rovinare la natura. 



Qual è il periodo migliore per fare i tour dei ghiacciai in Islanda? 

A line of glacier hikers in winterFoto deltour di 2 giorni a Jökulsárlón

La maggior parte dei trekking sui ghiacciai possono essere intrapresi tutto l'anno, ma ci sono innegabili vantaggi a farli nelle diverse stagioni. In realtà in Islanda ci sono solo un'estate che va da maggio a settembre e un inverno che va da ottobre ad aprile e i ghiacciai sono molto diversi in questi due periodi.

I tour dei ghiacciai in estate 

Myrdalsjokull in south Iceland in fair weather

Partecipare ai tour dei ghiacciai in estate ha alcuni evidenti vantaggi. In primo luogo, probabilmente le condizioni meteorologiche saranno molto più piacevoli. Anche se in Islanda può esserci vento, pioggia e cielo coperto in qualsiasi periodo dell'anno, il brutto tempo sarà molto più sopportabile nei mesi più caldi.

Inoltre, in questo periodo è molto più probabile che tu possa goderti la luce del sole durante l'escursione. 



Un tempo migliore significa poi che potrai fare trekking con abiti più comodi (anche se devi comunque portarti degli indumenti caldi e impermeabili per sicurezza) e non dovrai interrompere il tour prima del previsto perché qualcuno non riesce a sopportare il freddo.

In più, è molto meno probabile che le escursioni sui ghiacciai, le esplorazioni delle grotte di ghiaccio o le gite in motoslitta già prenotate siano rinviate a causa delle condizioni meteorologiche, che è l'ideale per chi ha un programma molto fitto durante la vacanza.

Glacier hikers on SvinafellsjokullFoto del tour di trekking sul ghiacciaio Svínafellsjökull

Un cielo terso significa anche che le viste dei paesaggi che circondano i ghiacciai saranno ancora più belle, sia verso il sud verdeggiante, sullo splendido parco Skaftafell, che verso la penisola di Snæfellsnes. Infatti, i ghiacciai dell'Islanda sono situati in luoghi davvero scenografici, come vedremo nel dettaglio più sotto.

La possibilità di ammirare fantastici panorami vale anche per il tragitto per arrivare e tornare dalle cappe di ghiaccio; infatti, grazie alle maggiori ore di luce, i paesaggi non saranno oscurati durante il viaggio. Dato che nel cuore dell'inverno ci sono solo 4 ore di luce, in quel periodo la strada deve essere percorsa al buio per apprezzare al massimo il ghiacciaio all'arrivo.

L'ultimo motivo per cui l'estate è più vantaggiosa rispetto all'inverno è la possibilità di scegliere fra un maggior numero di ghiacciai. Anche se i più popolari, il Sólheimajökull e lo Svínafellsjökull, sono aperti tutto l'anno, in estate ci sono più tour al giorno, mentre lo Snæfellsjökull è accessibile solo in questa stagione.

I tour dei ghiacciai in inverno 

The ice becomes a vivid blue in winterFoto del tour di trekking sul ghiacciaio da Reykjavík

Esaminando i vantaggi dei tour dei ghiacciai in estate, potresti comprensibilmente pensare che sia senza dubbio la stagione migliore per farne uno. Ma ti sbaglieresti.

Certo, in inverno più tour dei ghiacciai vengono annullati per il maltempo, l'intera esperienza risulta spesso più fredda e impegnativa e i panorami sono spesso nascosti dall'oscurità o dalle nuvole. Però i ghiacciai sono infinitamente più belli. 



Il sole estivo scioglie lo strato di ghiaccio più esterno dei ghiacciai, rivelando la presenza di ceneri risalenti a eruzioni di secoli prima; ci sono quindi grandi chiazze e striature di grigio e nero che punteggiano la neve bianca.

I ghiacciai sono comunque incantevoli, ma non raggiungono la sublime bellezza di quando sono avvolti dal ghiaccio appena congelato, come in inverno. Il ghiaccio è infatti di un impressionante blu elettrico, così vivido da sembrare a malapena naturale.

A demonstration of just how blue the ice can get

Comunque, la bellezza irreale ed eterea del ghiaccio non è l'unico vantaggio dei tour dei ghiacciai in inverno. Se il cielo è terso, partecipando a questa attività potrai ammirare scenografici paesaggi ammantati di neve scintillante.

Questi splendidi panorami artici non ti lasceranno dubbi sul perché i produttori della serie dell'HBO Il Trono diSpade abbiano usato l'Islanda per girare molte delle scene a nord della Barriera.

Infine, i tour dei ghiacciai in Islanda d'inverno possono essere molto più divertenti per le persone avventurose in cerca di una sfida. Mentre d'estate le cappe di ghiaccio sono abbastanza accessibili, può essere molto gratificante affrontarle con le condizioni meteorologiche invernali, specialmente se si aggiunge al tour un'audace arrampicata su ghiaccio.

Quali sono le località migliori per fare i tour dei ghiacciai in Islanda? 

Happy hikers in SkaftafellFoto dell'Avventura sul ghiaccio a Skaftafell

C'è davvero l'imbarazzo della scelta per quanto riguarda le opportunità di tour dei ghiacciai in Islanda. Ogni ghiacciaio ha un suo fascino particolare e anche quelli su cui non è possibile fare trekking facilmente possono spesso essere esplorati in altri modi, come avventurandosi al loro interno con un'arrampicata su ghiaccio, sorvolandoli con un'escursione aerea o affrontando le loro distese innevate in motoslitta. 



Tour del ghiacciaio Sólheimajökull 

Sólheimajökull is Iceland's most visited glacier, open throughout the year and reasonably close to Reykjavík.

Foto: Escursione sul ghiacciaio Sólheimajökull

Se alloggi a Reykjavík, ci sono molti tour giornalieri di vari operatori che ti porteranno al ghiacciaio Sólheimajökull, sulla costa meridionale. Questi tour sono disponibili tutto l'anno.

La loro popolarità deriva dal fatto che questo ghiacciaio è accessibile per i principianti e si trova a poche ore in auto da Reykjavík. Inoltre il tragitto per raggiungerlo è molto scenografico perché passa attraverso siti bellissimi come le cascate Seljalandsfoss e Skógafoss.

Le escursioni al Sólheimajökull sono l'ideale per chi vuole semplicemente provare il trekking sul ghiacciaio, imparare qualcosa su queste meraviglie della natura e ammirare alcuni splendidi panorami senza altri extra. La maggior parte di questi tour danno la possibilità di farsi prelevare da Reykjavík; se invece scegli di noleggiare un'auto, puoi comunque metterti d'accordo per incontrare la guida e il gruppo direttamente sul posto.

Sólheimajökull is renowned for its colouration, with powder white snow, black ash, and blue ice.

Foto: Escursione sul ghiacciaio Sólheimajökull

Il Sólheimajökull offre tre vantaggi rispetto agli altri ghiacciai. Per prima cosa, è vicino alla capitale; poi, è situato in una bellissima regione; infine, la sua forma stretta rende l'arrampicata su ghiaccio più semplice e piacevole.

Aggiungere un'arrampicata su ghiaccio all'escursione sul ghiacciaio non è un problema per chi ha un ragionevole livello di forma fisica ed è disposto ad affrontare le altezze. 



Tour del ghiacciaio nel parco Skaftafell 

Skaftafellsjökull, in the south-east, is a little further afield than Sólheimajökull, but many tours still operate upon it.

Foto: Passeggiata sul ghiacciaio Skaftafell

Dopo il Sólheimajökull, il secondo ghiacciaio più popolare per fare trekking è lo Svínafellsjökull nella riserva naturale Skaftafell, un luogo incredibilmente bello, pieno di foreste, cascate, cime montuose e lingue di ghiaccio. Questa cappa di ghiaccio è anche molto vicina ad altre incredibili meraviglie, come la suddetta laguna glaciale Jökulsárlón.

Il trekking sul ghiaccio qui è solo una delle tante fantastiche attività che la zona ha da offrire.

Il vantaggio di fare trekking sullo Svínafellsjökull è quindi principalmente la sua posizione. Con il cielo terso, dalla cima del ghiacciaio, potrai ammirare maestosi panorami che ricorderai per tutta la vita. Lo Svínafellsjökull è famoso anche per le sue scenografiche creste, che rendono la passeggiata sul ghiaccio ancora più bella ed emozionante.



Tour del ghiacciaio Snæfellsjökull 

Hikes up Snæfellsjökull bring you right up to its twin peaks, one of which is said to guide you to a cave leading to the centre of the earth.

Foto: Trekking sul ghiacciaio Snæfellsjökull

Per fare un trekking sul ghiacciaio più impegnativo si può andare d'estate sullo Snæfellsjökull nella penisola di Snæfellsnes. Raggiungerai la vetta della montagna, dove potrai ammirare i suoi celebri picchi gemelli.

Queste cime sono presenti nel romanzo di Jules Verne Viaggio al centro della Terra; si dice che l'ombra di una delle due indichi una grotta che conduce alle profondità del pianeta. Chi ama la letteratura sarà entusiasta di vedere il luogo in cui ha inizio l'avventura del romanzo. 



Snæfellsjökull as seen from Buðir

Ma non è necessario essere fan del libro per apprezzare questa escursione. Con il cielo terso, le viste dalla cima sono ineguagliabili; potresti riuscire a vedere dall'altra parte dell'oceano fino alle montagne dei Fiordi Occidentali e alla penisola di Reykjanes.

Questa escursione, però, può essere intrapresa solo da chi è sicuro di essere in buona forma fisica; è il trekking sul ghiacciaio più impegnativo disponibile in un tour giornaliero in Islanda.

La penisola di Snæfellsnes è soprannominata "Islanda in miniatura" per l'immensa diversità dei paesaggi e delle attrazioni lungo i suoi 90 chilometri, che rendono ancora più interessante un'escursione nella zona. Lo Snæfellsjökull viene spesso definito il fiore all'occhiello della penisola.



Tour dei ghiacciai del Vatnajökull 

Glacier Hikers on VatnajökullFoto della passeggiata sul ghiacciaio Vatnajökull

Il suddetto Svínafellsjökull è collegato alla più grande cappa di ghiaccio Vatnajökull; essendo quest'ultima così vasta, è possibile fare trekking anche in altre località al suo interno. Questi tour sono meno noti e quindi meno affollati, ma ce ne sono di meno rispetto ad altri ghiacciai.

Ti consentiranno però di scoprire paesaggi innevati che non si possono ammirare in nessun altro tour. Il Vatnajökull copre l'8% della superficie dell'Islanda e comprende decine di vulcani, come il Bárdarbunga sempre in attività; questo rende il trekking qui un'esperienza insuperabile.

Un modo più affidabile e spesso più conveniente per esplorare il Vatnajökull è prenotare una gita in motoslitta. Durante i mesi invernali, le sue grotte di ghiaccio sono aperte e, quando le condizioni meteorologiche lo consentono, è possibile visitarle.

Altri ghiacciai da esplorare in Islanda 

During winter, the Vatnajökull ice caves open to visitors, although can close unpredictably due to weather.

Nonostante la sua vicinanza a Reykjavík, il ghiacciaio Langjökull è meno popolare fra gli operatori di tour di trekking, ma è famoso per i suoi tunnel di ghiaccio e per le gite in motoslitta.

Al contrario delle grotte di ghiaccio del Vatnajökull, questi tunnel non sono naturali: infatti sono stati scavati nella parte più solida del ghiacciaio. Sono l'unico luogo al mondo in cui è possibile camminare in tutta sicurezza all'interno di un ghiacciaio in qualsiasi periodo dell'anno.

Data la vicinanza di questo ghiacciaio al Circolo d'Oro, visibile dalla cascata Gullfoss quando il cielo è terso, spesso le gite in motoslitta qui vengono abbinate a un tour del Circolo d'Oro



Snowmobiling on Langjökull glacier is a very popular excursion.

Foto: Gita in motoslitta da Reykjavík in piccoli gruppi

Il Sólheimajökull, lo Skaftafellsjökull e il Langjökull sono i ghiacciai più visitati, ma è possibile esplorarne molti altri, con mezzi diversi. Il Mýrdalsjökull, il terzo ghiacciaio più grande dell'Islanda, può essere percorso in motoslitta. In questo ghiacciaio è possibile anche visitare una grotta di ghiaccio, con partenze da Reykjavík e da Vík.

Puoi anche fare un tour in super jeep fino alla vetta del celebre picco dell'Eyjafjallajökull. Questo ghiacciaio ricopre il vulcano che eruttò nel 2010, causando grandi problemi al traffico aereo.

Limitazioni ai tour dei ghiacciai in Islanda 

If any location in Iceland is prohibited due to the risk of an eruption, stay away.

Anche se ci sono sempre un sacco di opzioni disponibili per quanto riguarda i tour dei ghiacciai, non tutti i ghiacciai sono accessibili in ogni periodo dell'anno. Come detto in precedenza, alcuni possono essere visitati solo d'estate; poi, se c'è troppo maltempo, tutti i tour dei ghiacciai saranno annullati per ragioni di sicurezza.

Le escursioni sui ghiacciai sono proibite anche quando i vulcani presenti sotto molti di essi iniziano a dare segni di attività. I tour sul monte Hekla, sopra al quale sono presenti dei piccoli ghiacciai, sono spesso interrotti se l'attività sismica aumenta perché c'è una finestra di soli 30 minuti fra quando gli esperti possono dire che erutterà e l'eruzione stessa. La stessa cosa avviene per i tour alle grotte di ghiaccio sul ghiacciaio Mýrdalsjökull, che ricopre il vulcano Katla.

Se viene lanciato un allarme eruzione, devi assolutamente tenerne conto. Anche se non ci sono eruzioni imminenti al momento, parecchi grandi vulcani dovrebbero eruttare a breve. Di certo essere esposto a lava, ceneri e inondazioni glaciali ti rovinerebbe la vacanza!



Come godersi al massimo i ghiacciai 

Hikers on Sólheimajökull in the SouthFoto del tour costa meridionale, cascate e trekking sul ghiacciaio Sólheimajökull

I tour dei ghiacciai sono nel complesso un'esperienza incredibile, ma purtroppo potrebbero non esistere più in Islanda nei prossimi anni. Come la maggior parte delle cappe di ghiaccio di tutto il mondo, parecchi dei ghiacciai islandesi si stanno ritirando molto in fretta, anche a causa del riscaldamento globale. Molti esperti dicono che il Langjökull non esisterà più fra 150 anni e il resto dei ghiacciai potrebbe sparire entro 200 anni. 

I ghiacciai crescono e si riducono naturalmente; per esempio, il Sólheimajökull è molto più grande ora di quando l'Islanda fu colonizzata per la prima volta, perché all'epoca la nazione aveva un clima più mite. Attualmente, però, si sta riducendo delle dimensioni di una piscina olimpica all'anno ed è opinione diffusa che questi ritmi non siano naturali. Nel complesso, l'Islanda sta perdendo 11 miliardi di tonnellate di ghiaccio all'anno.

A fully equipped glacier hiker enjoying the ice, while it is still with us.

Foto: Tour di 2 giorni a Jökulsárlón con trekking sul ghiacciaio, gita in barca e alle cascate della costa meridionale

È quindi un'esperienza praticamente irrinunciabile visitare un ghiacciaio in Islanda fin quando ce n'è la possibilità. Le future generazioni non saranno così fortunate.

I tour dei ghiacciai sono il modo migliore per immergersi completamente nel mondo affascinante, deserto, soprannaturale e maestoso dell'antico ghiaccio dell'Islanda. Non lasciarti sfuggire questa opportunità. Allacciati i ramponi, prendi la piccozza e inizia la tua avventura sui ghiacciai. 


Ti è piaciuto questo articolo: La guida completa ai tour dei ghiacciai in Islanda? A quali tipi di tour dei ghiacciai hai partecipato quando eri in Islanda e cosa consiglieresti ai futuri visitatori? Lascia la tua opinione e le tue domande nella sezione dei commenti di Facebook qui sotto.