Guide to Iceland
Scopri l'Islanda
Itinerari
Cosa fare in 8 giorni in Islanda
The incredible blue interior of a glacier ice cave in South East Iceland

Cosa fare in 8 giorni in Islanda

Esperto verificato

What are the recommend means of enjoying an 8-Day holiday in Iceland? Read on for info.

Come godersi al meglio una vacanza di 8 giorni in Islanda? Quali attività sono disponibili e quali differenze ci sono fra estate e inverno? Otto giorni sono sufficienti per visitare l'intero Paese? Continua a leggere per scoprire un sacco di informazioni su cosa fare in 8 giorni in Islanda. 



Otto giorni sono più che abbastanza per permetterti di visitare la maggior parte dell'Islanda e delle sue tante fantastiche attrazioni.

Questo vale soprattutto per i mesi estivi, quando le condizioni di guida lungo la Ring Road, una circonvallazione asfaltata che fa il giro di tutta l'Islanda, non sono difficili, così avrai anche il tempo di trascorrere uno o due giorni alla scoperta delle peculiari attrattive della capitale Reykjavík



A map showing some of the attractions found near the Ring Road in Iceland.

In alternativa, puoi decidere di esplorare solo delle regioni specifiche del Paese. Potresti scegliere di concentrare la tua attenzione sulla suggestiva costa meridionale, sulla meno visitata regione orientale oppure sugli isolati ma incantevoli Fiordi Occidentali. Ovunque deciderai di andare, di sicuro sarai circondato da un'incredibile bellezza e tornerai con un sacco di ricordi indimenticabili. 

Inizia dando un'occhiata ai nostri articoli La Top 12 delle cose da fare in Islanda e Cosa fare e dove andare in Islanda. Tieni inoltre presente che qualsiasi cosa tu decida di fare in Islanda sarà fortemente condizionata dalla stagione e dal tempo. 



Viaggiare in estate o d'inverno?

Dyrhólaey is a small peninsula famous for its bird cliffs and dramatic rock arch.

Andare in Islanda in estate è un'esperienza completamente diversa rispetto al farlo d'inverno. Chi l'ha visitata più di una volta dice spesso che l'Islanda potrebbe benissimo essere due Paesi diversi: una terra di rigogliosa vegetazione e luce perpetua e una landa di neve e ghiaccio dai cieli neri come la pece.

Entrambi i periodi dell'anno regalano soddisfazioni e sfide, un motivo in più per visitare l'Islanda in tutte e due le stagioni, in modo da comprendere appieno la dualità della sua natura.

Però non si può essere in due posti contemporaneamente. Se vuoi goderti in particolare il sole di mezzanotte, nonché tutte le ore di luce che lo accompagnano, allora vieni in Islanda fra maggio e agosto. Il giorno più lungo dell'anno è il 21 giugno. Puoi scoprirne di più sul sole di mezzanotte in Islanda qui. 



Mountain Kirkjufell, on the Snæfellsnes Peninsula in Iceland.

Se invece vuoi provare un autentico inverno islandese, con montagne innevate, giornate buie e aurore boreali che danzano nel cielo, allora vieni fra settembre e aprile.

Tieni presente però che non è opportuno far ruotare tutto il tuo viaggio solo attorno alle aurore boreali, dato che non possono essere garantite e poi comunque ci sono un sacco di cose divertenti da fare mentre aspetti che facciano la loro comparsa. 

Nel tardo autunno (settembre/ottobre) e all'inizio della primavera (fine marzo/aprile) dovrebbero esserci strade piuttosto sgombre e un tempo abbastanza stabile che ti permetteranno di raggiungere i Fiordi Occidentali, nonché le regioni settentrionale e orientale del Paese.



Invece, durante i mesi più freddi, è possibile visitare una grotta di ghiaccio naturale all'interno di un ghiacciaio, nonché scoprire le tradizioni di Natale e Capodanno a dicembre.

Sono disponibili un sacco di tour giornalieri o di più giorni con partenze da Reykjavík, Akureyri, Ísafjördur, Egilsstadir e Skaftafell, ma ti consigliamo caldamente di noleggiare un'auto ed esplorare il Paese secondo i tuoi ritmi. Per aiutarti a organizzare il viaggio, ti offriamo innumerevoli consigli per i tour self drive; inoltre, questi itinerari sono disponibili anche come tour separati, così non dovrai assumerti la responsabilità di guidare. 



Otto giorni in Islanda d'estate

Un'opzione popolare fra i viaggiatori in Islanda è il classico viaggio on the road; 8 giorni sono il lasso di tempo ideale per percorrere la Strada 1, o Ring Road, facendo il giro completo del Paese. Così avrai l'opportunità di visitare tutti gli splendidi angoli dell'Islanda nel corso della tua vacanza. 

Mountain Vestrahorn in South East Iceland is sometimes known as the country's "horniest" feature.

Ci sono un sacco di attrazioni proprio vicino alla Ring Road e molte altre a poca distanza. La Ring Road in sé è lunga solo 1332 km, quindi in teoria è possibile percorrerla tutta in un giorno solo. In realtà, però, vorrai fermarti in continuazione per poter ammirare gli incantevoli panorami che ti circondano. 



Per fortuna, nel periodo estivo, le giornate sono così lunghe che puoi partire all'avventura la mattina presto e proseguire fino a tarda sera: non avrai mai la necessità di arrivare da qualche parte "prima che faccia buio", visto che l'oscurità non cala mai.

Qui puoi trovare un tour consigliato per fare un giro dell'Islanda self drive in 8 giorni, che comprende anche l'itinerario turistico del Circolo d'Oro. Se preferisci non guidare, puoi scegliere questo tour guidato di 7 giorni lungo la Ring Road dell'Islanda, che ti consentirà di stare tranquillamente seduto a goderti gli splendidi panorami che scorrono fuori dal finestrino. 

Dynjandi Waterfall in the Westfjords of Iceland

Se desideri esplorare alcune delle regioni meno visitate dell'Islanda, o se magari sei già stato nel Paese e sei in cerca di nuove esperienze, questo tour self drive di 8 giorni dei Fiordi Occidentali e della penisola di Snæfellsnes dovrebbe essere l'ideale. 



Se la parola d'ordine è flessibilità, perché non dai un'occhiata a questo pacchetto estivo di 8 giorni super-flessibile? Potrai scegliere se andare a nord o a ovest, se rilassarti nella capitale o avventurarti sugli altopiani dell'interno, se esplorare le viscere di un vulcano oppure uno scintillante ghiacciaio. In questo modo potrai cucirti su misura la vacanza dei tuoi desideri. 

Ci sono tantissime altre proposte disponibili, per esempio puoi addentrarti negli splendidi e caleidoscopici altopiani dell'interno dell'Islanda, grazie a questo tour di 6 giorni dell'altopiano Kjölur, o a questo tour di 6 giorni alla Landmannalaugar e alla Thórsmörk. Oppure puoi semplicemente concentrarti su una zona precisa del Paese per conoscerla più a fondo. 



Otto giorni in Islanda d'inverno

Horseback riders down a mountain road during the winter in Iceland.

Il periodo invernale in Islanda è l'esatto opposto di quello estivo: forti piogge, nevicate, venti sferzanti e poche ore di luce da tenersi strette nel primo pomeriggio. Spostarsi da un'attrazione all'altra o fra due insediamenti urbani richiede molto più tempo perché spesso le strade sono chiuse a causa delle cattive condizioni meteorologiche. Quindi non ti consigliamo di percorrere la Ring Road in Islanda d'inverno. 



Percorrere la Ring Road è fattibile in autunno e in primavera, ma per sicurezza ricordati di controllare le previsioni del tempo in anticipo per valutare l'accessibilità e le condizioni delle strade. Puoi leggere tutto quello che c'è da sapere su Come guidare sicuri in Islanda qui.

Invece di seguire l'intera Ring Road, ti consigliamo di concentrarti su una zona specifica del Paese. Inoltre, tieni presente che le strade degli altopiani sono chiuse d'inverno e quindi eventuali velleità di visitare l'interno dell'Islanda in questo periodo devono purtroppo essere abbandonate. La costa meridionale del Paese di solito è più accessibile delle regioni settentrionale e orientale.

Northern Lights over Jökulsárlón glacier lagoon, found along the South Coast of Iceland.

Alcuni villaggi, cittadine e attrazioni potrebbero talvolta diventare inaccessibili ai visitatori nel periodo invernale. Ma di solito questo accade solo quando il tempo è davvero pessimo. In tal caso, ti sconsigliamo di fare deviazioni su strade secondarie perché c'è sempre il rischio di rimanere bloccato da qualche parte e dover restare con le mani in mano in attesa di una squadra di ricerca e soccorso di passaggio. E questa non è di certo una bella esperienza da fare in vacanza. 

La Ring Road è abbastanza accessibile tutto l'anno, quindi la maggior parte dei turisti la percorrono lungo la suggestiva costa meridionale, fino alla magnifica penisola di Snæfellsnes, oppure in direzione nord fino ad Akureyri. Puoi seguire la costa meridionale verso la penisola di Snæfellsnes con questo Tour dell'aurora boreale 7 giorni | Pacchetto Self Drive, o andare verso nord fino ad Akureyri e alla zona del lago Mývatn con questo Self Drive Invernale 7 Giorni | Nord dell'Islanda e Circolo d'Oro. In ogni caso, puoi personalizzare il tuo viaggio aggiungendo un altro giorno all'itinerario, nonché qualsiasi altra attività che desideri. 



The incredible blue interior of a glacier ice cave in South East Iceland

Se ti trovi in Islanda fra novembre e marzo (o a partire da metà ottobre, con alcuni operatori), potresti avere l'opportunità di visitare una grotta di ghiaccio naturale all'interno del ghiacciaio Vatnajökull nell'Islanda sud-orientale: se ti capita questa occasione, non lasciartela sfuggire! 

Puoi incontrare la guida per la grotta di ghiaccio direttamente in loco, se preferisci raggiungere in auto la zona del ghiacciaio, oppure scegliere uno dei numerosi tour che comprendono una visita a una grotta di ghiaccio. Qui puoi trovare tutti i tour alle grotte di ghiaccio disponibili sul nostro sito web. 



Questo pacchetto invernale di 5 giorni è ottimo se non vuoi essere tu a guidare, perché ti farà visitare tutte le principali attrazioni presenti lungo la costa meridionale, compresi il Circolo d'Oro, la Laguna Blu e una sfavillante grotta di ghiaccio blu. Scopri i nostri suggerimenti su cosa fare durante soggiorni più o meno lunghi in Islanda sfogliando i nostri itinerari


Che cosa hai fatto durante il tuo soggiorno in Islanda? C'è qualcosa che personalmente consiglieresti? Hai viaggiato in estate o d'inverno? Lascia la tua opinione e le tue domande nella sezione dei commenti di Facebook.