Cavalli islandesi che affrontano una tempesta.

La guida completa dell'Islanda a dicembre

Esperto verificato
 

L'aurora boreale a dicembre sopra la laguna glaciale di JökulsárlónScopri le migliori cose da fare in Islanda a dicembre. È uno dei periodi migliori per visitare il paese, grazie alle condizioni eccellenti per osservare l'aurora boreale e lo spirito festivo che anima la gente del posto durante le vacanze. Scopri il tempo, i posti migliori da visitare, le cose divertenti da fare, le attrazioni da non perdere e i tour migliori grazie a questa guida completa.

Dicembre è uno dei mesi più freddi e bui in Islanda. La neve copre il terreno e il sole fa capolino nel cielo solo per 4 o 5 ore al giorno. Ma l'Islanda a dicembre è tutt'altro che deprimente!

Anche se può sembrare un po' tetra, lo spirito delle feste che si diffonde in tutta la nazione durante il periodo natalizio combatte la tristezza stagionale.

Molti tour e la maggior parte dei siti più rinomati in Islanda sono accessibili anche a dicembre; per alcune attività, come le esplorazioni delle grotte di ghiaccio e la caccia alle aurore boreali, è addirittura il momento migliore.Paesaggi innevati a Reykjavík, a dicembreQuando il clima è freddo, la neve e il ghiaccio trasformano l'isola in qualcosa di nuovo, qualcosa di etereo. Detto questo, ci sono alcune cose di cui tenere conto per viaggiare in tutta sicurezza.

Continua a leggere per scoprire tutto quello che c'è da sapere sull'Islanda a dicembre, cominciando da cosa fare.



Le festività in Islanda a dicembre

Festeggiare il nuovo anno a Reykjavik è una delle cose migliori da fare in Islanda a dicembre!

Natale in Islanda

Essendo un Paese principalmente luterano, l'Islanda ha sviluppato delle tradizioni natalizie uniche e meravigliose. Infatti, dicembre viene considerato il secondo periodo migliore dell'anno per visitare l'Islanda, in virtù della gioia trasmessa dalla Yule.

In islandese, e nelle lingue scandinave, questa festività viene chiamata Jol, che riecheggia la parola Yule in inglese. Il Natale in Islanda è la celebrazione della luce, perché le giornate iniziano a diventare più lunghe dopo il solstizio d'inverno. La frase "Gledileg jol!" ("Buon Natale!") riecheggia nelle strade di Reykjavik come caloroso saluto ai passanti. 



Giornata luminosa e di neve a dicembre, nel giardino botanico di Reykjavík

Ufficialmente l'Islanda si è convertita al cristianesimo nell'anno 1000, durante una seduta dell'Althingi. Eppure alcune pratiche pagane sono proseguite anche dopo l'adozione formale e anzi erano in realtà avallate dalla legge se "esercitate in segreto". Persino oggi, l'Asatru, la religione norrena, rappresenta circa l'1% della popolazione religiosa. 

Le celebrazioni natalizie si svolgono in Islanda durante l'Avvento e fondono insieme il luteranesimo e il paganesimo. Le festività iniziano ufficialmente la quarta domenica prima della vigilia di Natale, quando in tutto il Paese vengono illuminati gli alberi di Natale.

Nella piazza della capitale Austurvollur, viene acceso il grande albero di Natale di Oslo (ebbene sì, viene dalla Norvegia!) nel corso di un evento molto popolare che segna l'inizio dell'inverno.

Viste innevate della costa meridionale dell'Islanda a dicembreMan mano che si avvicina il Natale, potresti vedere alcuni Yule Lads che camminano per la città, salutando e spaventando i bambini. In Islanda, non esiste Babbo Natale che va in giro a distribuire i regali con l'aiuto delle renne. Abbiamo gli Yule Lads, 13 fratelli che viaggiano dalle montagne alle città, per mettere i regali ai bambini nella scarpa che tengono sul ripiano della finestra.

Il primo Yule Lad arriva l'11 dicembre e poi vengono in città, uno per uno, giorno dopo giorno. Quindi, quando arriva la vigilia di Natale, i bambini islandesi hanno già ricevuto 13 regalini! Se i bambini si comportano male, ricevono solo una misera patata.

Gli Yule Lads sono subdoli, ma non per forza spaventosi. Ognuno ha un nome legato alla personalità. C'è "Door Slammer" (Sbattitore di prte) che è molto sfacciato e rumoroso. "Skyr-Gobbler" (Divoratore di yogurt) che adora lo skyr (lo yogurt islandese) e non si fa problemi a rubarlo se ha davvero fame. "Doorway-Sniffer" (Annusatore della porta) ha un naso grosso e un acuto senso dell'olfatto che usa per individuare il laufabraud, un tipo di pane fritto, che si prepara a Natale.

Gryla e Leppaludi a Akureyri

Foto di David Stanley, da Wikimedia Creative Commons.

Poi ci sono "Spoon-Licker" (Leccatore di chucchiai), "Pot-Scraper" (Raschiatore di pentole), "Bowl-Licker" (Leccatore di ciotole), "Candle-Stealer" (ladro di candele) e "Stubby". Prima che gli Yule Lads si modernizzassero all'inizio del XX secolo, i fratelli erano più simili a troll usciti dalle storie dell'orrore.

Oggi, gli Yule Lads sono considerati molto più benevoli e a volte possono indossare abiti bianchi e rossi simili a Babbo Natale mentre passeggiano nel centro di Reykjavik.

Tuttavia, Gryla, la madre, è rimasta sempre la stessa. È un troll spaventoso che controlla la famiglia con il pugno di ferro, insieme al marito, Leppaludi, che ha diversi secoli più di lei. Gryla è la più malvagia della famiglia, perché scende dalle montagne ogni Natale per rapire e mangiare i bambini cattivi (e, forse, gli adulti). Nella foto sopra, vedi Gryla e Leppaludi a Akureyri.

Gryla ha un enorme gatto nero, il gatto Yule, che mangia i bambini, ma solo quelli che non ricevono vestiti nuovi per Natale. In questo modo, i bambini non possono lamentarsi se ricevono regali morbidi "noiosi", come calze o magliette.

Sotto puoi vedere una grande statua illuminata del gatto del Natale che viene esposta ogni anno in piazza Laekjartorg, nel centro di Reykjavik, durante il periodo natalizio.Il gatto Yule

Foto di TKSnaevarr, da Wikimedia Creative Commons.

In Islanda, a dicembre, i ristoranti servono popolarissimi "buffet di Natale" presi d'assalto da famiglie e colleghi. I negozi restano aperti fino alle 22:00 dal 15 dicembre fino al 23 dicembre. Anche i bar ospitano spettacoli e concerti di Natale.

Tieni presente che in Islanda alcuni negozi, ristoranti e tour potrebbero essere chiusi o proporre degli orari limitati per qualche giorno durante le festività. In particolare, capita dal 24 al 26 dicembre e il 31 dicembre e il 1° gennaio. Gli islandesi si scambiano enormi regali e organizzano le feste di Natale più importanti la sera della vigilia. 

Se vuoi goderti la stagione al di fuori della capitale, puoi recarti a Obyggdasetrid, il Wilderness Center. Propone tour come "Nostalgia del Natale" per tutto il mese di dicembre: puoi scoprire la storia delle festività in Islanda, mentre ti godi il delizioso cibo natalizio fatto in casa.



Capodanno in Islanda

Allo stesso modo, il capodanno in Islanda è un evento importantissimo. A Reykjavik è la notte più vivace ed emozionante dell'anno.

A cavallo dell'anno nuovo, migliaia e migliaia di persone scendono in strada per assistere al più grande spettacolo pirotecnico. La gente del posto compra i fuochi d'artificio all'ingrosso dall'Organizzazione Islandese di Ricerca e Salvataggio (per finanziarla!) e li spara ovunque tutta la sera e tutta la notte.



Il solstizio invernale in Islanda

L'Imagine Peace Tower nell'isola Videy

Foto dal tour Imagine Peace Tower

Oltre al Natale e al Capodanno, i visitatori potrebbero anche essere interessati al solstizio d'inverno. Ogni anno, il 21 dicembre, l'Imagine Peace Tower sull'isola Videy viene accesa fino al 31 dicembre. Puoi prendere un traghetto per assistere a questa cerimonia.

A volte partecipa Yoko Ono, che ha concepito l'idea in memoria del defunto marito John Lennon. Ai piedi della torre è stata scritta la parola "Pace" in 24 lingue e il pilastro di luce appare fino 4 chilometri di distanza. La luce arriva oltre la baia di Faxafloi, nel centro di Reykjavik.

Le migliori cose da fare in Islanda a dicembre

Può fare freddo e molte strade sono chiuse, ma ci sono tante cose da fare in Islanda a dicembre.

Cose fare a Reykjavik a dicembre

Ci sono molte cose da fare a Reykjavik durante il periodo natalizio. Inoltre, molti tour sono ancora disponibili, così potrai tenerti impegnato sia dentro sia fuori la città.

Natale a Reykjavik

Il Natale a Reykjavik è uno dei momenti salienti di dicembre. Controlla il sito web di Visit Reykjavik per gli orari di apertura dei vari negozi, ristoranti e altri luoghi in Islanda da novembre in poi.

Per immergerti nello spirito natalizio, dovresti recarti a Hafnarfjordur, nella grande area di Reykjavik. Ha legami profondi con il folklore e la tradizione e i residenti ci tengono molto. Il centro alla moda si trasforma in un villaggio di Natale da favola durante la stagione.

Una chiesa d'erba tradizionale in inverno.Foto di Regína Hrönn Ragnarsdóttir

Forse, però, il posto migliore per farsi pervadere dallo spirito natalizio è il museo all'aperto Arbaejarsafn, che fa parte del più grande museo della città di Reykjavik. Di solito, questo museo è aperto solo d'estate; a dicembre, apre anche nei weekend dalle 13:00 alle 17:00.

L'area ospita le chiese, le case dal tetto verde della vecchia Islanda e le rappresentazioni dei modi in cui gli islandesi di varie classi sociali celebravano tradizionalmente questa festività. Il Natale in Islanda è sempre stato una ricorrenza importante e i festeggiamenti a Hafnarfjordur ti consentiranno di scoprirne di più sul passato del paese, mentre ti gusti una tazza di cioccolata calda. 

A Hafnarfjordur ci sono anche: un negozio di articoli da regalo che vende dolci e gadget natalizi, una stalla dove è possibile vedere come venivano fabbricate le candele di sego (che erano considerate un regalo fantastico, perché fornivano luce per tutto l'inverno ma che, non bisogna dimenticarlo, attiravano anche uno degli jolasveinar, Kertasníkir, "Il Ladro di candele") e alcune case in cui è possibile assaggiare i piatti tipici della cena di Natale - l'agnello affumicato, o hangikjot, e il pane delle foglie, o laufabraud (che non è fatto con le foglie, ma è decorato con motivi che le ricordano). 



Il negozio di Natale è pieno di dolci e le donne dello staff indossano abiti tradizionali. Foto di Regína Hrönn Ragnarsdóttir

Alle 13:00 partono le visite guidate al museo, mentre alle 14:00 c'è una funzione di Natale nella chiesa dal tetto verde. Gli jólasveinar intrattengono gli ospiti dalle 14:00 alle 16:00; alle 15:00, invece, c'è una celebrazione nella piazza della cittadina ricostruita.

Puoi comprare in loco i biglietti per il museo oppure puoi acquistare una Visit Reykjavik City Card, che comprende l'ingresso a tutti i musei e gallerie della capitale. Questo museo offre l'opportunità per apprezzare lo spirito delle feste in Islanda a dicembre.

La notte di San Silvestro in Islanda

Uno degli eventi più grandi e più animati è lo spettacolo pirotecnico nella capitale. I punti preferiti sono la chiesa Hallgrimskirkja e Perlan.

Il miglior punto di osservazione è Hallgrímskirkja, la grande chiesa che sovrasta la città. Comunque stai tranquillo: ti godrai uno spettacolo piacevole da qualsiasi angolo del centro abitato. Per essere più al sicuro, prima dell'evento, potrai acquistare degli occhiali protettivi: è sempre opportuno proteggersi.

La notte di San Silvestro, a Reykjavík si svolge anche una corsa di 10 chilometri. L'evento è molto popolare fra gli abitanti, che spesso indossano travestimenti per vincere premi. La corsa inizia e finisce presso l'Harpa, mentre dopo puoi goderti la vita notturna della capitale.

L'esplorazione delle grotte di ghiaccio a dicembre

Le grotte di ghiaccio sono spettacolari, rare, e appaiono solo in determinate condizioni.Le festività non sono tuttavia l'unico motivo per venire in Islanda a dicembre. Ci sono un sacco di fantastiche attività disponibili e fra queste l'esplorazione delle grotte di ghiaccio è una delle più famose e spettacolari alla quale partecipare.

L'acqua che scorre sotto i ghiacciai scava dei tunnel all'interno, consentendo ai visitatori di esplorare l'incredibile mondo nascosto nel ghiaccio. Questo fenomeno naturale si verifica in tre ghiacciai in Islanda a dicembre, regalandoti così l'opportunità di scoprire come avviene. 

Le grotte di ghiaccio possono essere enormi, ma nessuna è permanente.Le grotte di ghiaccio islandesi rappresentano una meravigliosa parte del paese, ma sono delle formazioni naturali, il che significa che non si piegano ai nostri desideri. Dopo le forti piogge spesso si allagano, compromettendo l'integrità strutturale. In tal caso, i tour hanno luogo solo se si verificano le necessarie condizioni di sicurezza.

A causa dei rischi associati all'esplorazione di una grotta di ghiaccio, di cui non si conosce la stabilità, l'attività dovrebbe essere intrapresa solo insieme a una guida esperta nel corso di un tour ufficiale.

Vatnajökull, il ghiacciaio più grande d'Europa, è la destinazione più comune, per gli incredibili siti che lo circondano e che sono accessibili per tutto l'inverno.

Un altro posto è la riserva naturale Skaftafell. A dicembre, i ghiacciai sono passati dall'essere un mix di neve bianca e cenere nera all'essere ghiaccio blu, così il trekking per raggiungerli è più breve e semplice.



Grotta di ghiaccio Katla, accessibile solo fino alla fine di dicembre.Foto dall'escursione di un'ora della grotta di ghiaccio sotto il vulcano Katla da Reykjavik

Un'opzione più vicina a Reykjavik è il tour di esplorazione delle grotte di ghiaccio a Myrdalsjokull, il ghiacciaio che ricopre uno dei vulcani più attivi d'Islanda, Katla.​​​

La caccia alle aurore boreali a dicembre

L'aurora boreale sopra Budir, nella penisola di Snaefellsnes. Dicembre in Islanda è mozzafiato!Essendoci solo 4 ore di luce solare nel periodo del solstizio d'inverno, avrai un sacco di opportunità per andare a caccia di aurore boreali durante le 20 ore di buio che caratterizzano ogni giornata. Bastano solo due condizioni per un avvistamento perfetto: un'alta attività solare e una copertura nuvolosa ridotta al minimo.

Puoi controllare la situazione sul sito web dell'Ufficio Meteorologico Islandese, nella sezione dedicata alle aurore. Se promette bene, allora avrai delle buone possibilità di vedere l'aurora.



L'aurora boreale sopra un lago in Islanda.

Ci sono tre modi diversi per cercare di vedere le aurore boreali in Islanda. Per prima cosa, puoi restare a Reykjavik e tentare di avvistarle dai luoghi più bui, come il faro di Grótta o il parco Klambratun. Se sono particolarmente forti, potresti riuscire a vederle anche da posti con un leggero inquinamento luminoso, come una strada scarsamente illuminata o la finestra dell'hotel.

I problemi principali di questo approccio sono che l'inquinamento luminoso riduce l'intensità delle aurore e che non puoi allontanarti dalle nuvole con la stessa facilità che avresti se avessi a disposizione un veicolo.

L'aurora sopra il faro di Grotta, a Reykjavik.La seconda opzione è andare a caccia delle aurore boreali da soli con un'auto a noleggio (o con la propria), controllando il sito web dell'Ufficio Meteorologico Islandese per trovare le zone migliori. In questo modo, eviterai l'inquinamento luminoso della città; in più, sarai anche in grado di trovare punti di osservazione lontani dalla folla.

Ovviamente, puoi scegliere questa alternativa solo se ti senti sicuro nella guida e se non è un problema guidare nelle strade sconosciute, in modo da non ritrovarsi in situazioni pericolose.



Vedere l'aurora boreale è nella lista dei desideri di molte persone.L'ultima opzione è la più semplice e la più sicura: partecipare a un tour per vedere le aurore boreali. Queste escursioni sono condotte da guide esperte che non solo conoscono bene le strade islandesi e le condizioni, ma sono preparate sulle aurore boreali. Potranno quindi spiegarti questo fenomeno, rispondendo a tutte le domande in proposito, e aiutarti con le impostazioni della macchina fotografica. 

Inoltre, se l'escursione viene annullata per le condizioni sfavorevoli o se le previsioni erano sbagliate e non appaiono aurore boreali, potrai partecipare gratuitamente a un altro tour per poterle vedere. 

Parecchie escursioni per vedere le aurore boreali sono molto convenienti, come questo tour delle aurore boreali con audioguida, che è disponibile in 10 lingue. Si svolge a bordo di un grande autobus e ti condurrà nei punti di osservazione migliori.

Se desideri un'esperienza più personale, ci sono moltissime opzioni di tour privati. Alcuni si svolgono in super jeep, un veicolo che ti consentirà di arrivare in luoghi che non possono essere raggiunti dagli autobus più grandi, così ti fermerai nei posti meno affollati. Puoi anche partecipare alle crociere per vedere le aurore boreali da Reykjavik.

I tour delle grotte di lava a dicembre

La grotta Lofthellir è un posto meraviglioso da esplorare a dicembre.

Foto di Regína Hrönn Ragnarsdóttir.

Puoi esplorare tutto l'anno le grotte di lava, ma in inverno è un'esperienza unica, perché si formano diverse sculture di ghiaccio. La roccia lavica è molto porosa, quindi l'acqua si infiltra e ghiaccia, formando stalattiti e stalagmiti.

Durante tutto l'anno, le tre grotte più accessibili sono: la grotta Leidarendi (nella penisola di Reykjanes), la grotta Vidgelmir (nel campo lavico di Hallmundarhraun) e la grotta Raufarholshellir (vicino a Hveragerdi).

Visitare i tubi di lava di Raufarholshellir è un'esperienza magica. Puoi camminare lungo il sentiero che è stato creato quando 1500 anni fa scorreva la lava dell'eruzione.



Leidarendi è una grotta di lava nella penisola di Reykjanes.

Foto dalla grotta Leidarendi nella penisola di Reykjanes Tour di mezza giornata da Reykjavik

Le persone che non amano gli spazi ristretti potrebbero prendere in considerazione il tour della grotta Vidgelmir o della grotta Raufarholshellir. Gli ingressi sono enormi, con gradini che conducono a percorsi in legno, ben illuminati. Non è nemmeno necessario accovacciarsi per attraversarli.

La speleologia lavica non è un'attività particolarmente pericolosa, ma avere la giusta attrezzatura (soprattutto torcia, casco e ramponi) e una guida esperta sono essenziali.

Snorkeling in Islanda a dicembre

Puoi fare snorkeling in Islanda a dicembre.Come la speleologia lavica, puoi fare snorkeling tutto l'anno, ma è speciale in inverno. La sede principale è la fessura di Silfra, situata nel Parco Nazionale di Thingvellir.

Si trova tra le placche tettoniche nordamericane ed eurasiatiche. L'acqua di disgelo glaciale del ghiacciaio Langjokull riempie la spaccatura creata dalle placche tettoniche mentre si allontanano.

Grazie al processo di filtrazione che l'acqua subisce mentre si muove attraverso i campi di lava, il risultato è un'acqua cristallina e incredibilmente pulita. Mantiene una temperatura costante di due gradi, quindi non congela finché non raggiunge il lago Thingvallavatn.



La fessura di Silfra sotto l'aurora boreale in Islanda in inverno.È un posto straordinario per lo snorkeling. I visitatori si meravigliano degli spazi simili a una cattedrale e dell'acqua blu. In inverno, il fascino aumenta. Quante persone possono dire di aver nuotato in Islanda in pieno inverno?

Durante l'immersione, le mute stagne ti terranno all'asciutto, mentre i sottomuta spessi allontaneranno il freddo. I cappucci e i guanti lasciano entrare l'acqua, ma si riscalda velocemente. Le guide sono istruttori subacquei professionisti, con una lunga esperienza nell'acqua fredda, e ti forniranno l'attrezzatura necessaria.

Lo snorkeling è disponibile tutto l'anno in Islanda.

Foto dal tour di snorkeling di 30 minuti con incontro sul posto nelle acque cristalline di Silfra

Nessuna attività è priva di rischi e lo snorkeling nella fessura di Silfra non è da meno. Pertanto, per fare un tour di immersioni o snorkeling, devi avere più di 16 anni, pesare almeno 50 Kg ed essere alto 1,50 m.

Whale watching in Islanda a dicembre

Una balena fa le acrobazie nella baia di Faxafloi. Il whale-watching è un'attività popolare in Islanda a dicembre.

Foto del tour di whale watching a Reykjavik

Il whale watching è un'esperienza magnifica da fare a dicembre. Le creature più grandi che migrano in estate per nutrirsi si sono già dirette verso sud (sebbene ci siano sempre dei ritardatari che rimangono tutto l'anno); ci sono ancora molte altre balene da vedere.

I due posti migliori per i tour invernali sono la baia di Faxafloi a Reykjavik e la penisola di Snaefellsnes. I tour partono dal Porto Vecchio e durano dalle due alle tre ore.

La specie più comune è il delfino dal becco bianco. Questo animale viaggia in branco e lo vedrai mentre salta tra le onde. Puoi anche vedere la focena del porto e anche un gruppo di grandi orche.

Un'orca nella penisola di Snaefellsnes a dicembre, in Islanda.

Foto di Tómas Freyr Kristjánsson 

A causa delle aringhe che trascorrono l'inverno intorno alla penisola di Snaefellsnes, puoi intraprendere un tour nella zona per vedere le orche. Partendo da Grundarfjordur o Olafsvik, ti ​​dirigerai verso la baia di Breidafjordur per vedere queste magnifiche creature.

Inoltre, potrai ammirare i globicefali, che sono piuttosto difficili da avvistare, e persino gli zifidi.



I tour dei ghiacciai in Islanda a dicembre

Anche il trekking sui ghiacciai è una scelta ovvia se vieni in Islanda a dicembre. Le escursioni sul Sólheimajökull e sullo Skaftafellsjökull sono entrambe abbastanza semplici in questo periodo dell'anno.

Il Sólheimajökull può essere raggiunto in giornata con questa semplice escursione sul ghiacciaio Sólheimajökull, perché è situato sulla costa meridionale fra la Skógafoss e Vík. Alcuni di questi tour comprendono, per aggiungere un pizzico di avventura, anche un'arrampicata su ghiaccio, come questa escursione sul ghiacciaio Sólheimajökull con arrampicata su ghiaccio



I paesaggi sopra Skaftafellsjökull. Foto del tour Alla scoperta del ghiacciaio | Trekking dal ghiacciaio Vatnajökull

Lo Skaftafellsjökull si trova sulla parte opposta della costa meridionale, all'interno della riserva naturale Skaftafell. Le viste da questo ghiacciaio sono spettacolari.

A dicembre la maggior parte dei tour in quest'area partono dalla località stessa, come questo trekking sul ghiacciaio Skaftafell (difficoltà media), quindi dovrai incontrare il gruppo direttamente al parco. Sono disponibili anche pacchetti di 2 giorni e pacchetti di 3 giorni che comprendono escursioni guidate sui ghiacciai e tour dei siti vicini, come la laguna glaciale Jökulsárlón.

Le escursioni sui ghiacciai sono eccezionali per i panorami meravigliosi, ma offrono molto più di questo. Stuzzicano il tuo senso dell'avventura e sono condotte in completa sicurezza da guide esperte che ti spiegheranno tutto sulla formazione dei ghiacciai e sulla loro possibile futura estinzione. 

Le gite in motoslitta in Islanda a dicembre

Motoslitta sul ghiacciaio Langjökull - una delle attività invernali in Islanda.Foto dell'Avventura in motoslitta sul ghiacciaio Langjökull

Puoi anche partecipare a un tour in motoslitta. La maggior parte delle gite in motoslitta in Islanda si svolgono sul ghiacciaio Langjökull e partono da Reykjavík; quindi puoi abbinarle ad altre escursioni come il Circolo d'Oro.

Questa esperienza elettrizzante dura di solito un'ora, in cui sarai libero di sfrecciare sulla neve fresca. L'operatore turistico ti fornirà tutto il necessario per essere sicuro e al caldo lungo il tragitto, ma dovrai comunque avere un abbigliamento invernale appropriato sotto l'equipaggiamento e una patente di guida valida se vorrai guidare tu la motoslitta.

Sul Langjökull, è possibile visitare anche dei tunnel artificiali scavati nella parte più stabile del ghiacciaio: un castello di ghiaccio intarsiato con sculture di ghiaccio e camere separate.

Mentre questa escursione nel tunnel di ghiaccio è disponibile tutto l'anno, le grotte di ghiaccio naturali sono aperte solo per un breve periodo. Però, il tour nel tunnel di ghiaccio ha il vantaggio di avere meno probabilità di essere annullato a causa delle condizioni pericolose. 

I posti migliori da visitare in Islanda a dicembre

Cosa vedere in Islanda a dicembre? Ci sono un sacco di località in cui puoi fare giri turistici. Il popolare Circolo d'Oro, la costa meridionale dell'Islanda fino alla laguna glaciale Jökulsárlón, la penisola di Snæfellsnes e la penisola di Reykjanes sono quasi sempre accessibili. Puoi scegliere fra un'infinità di tour, oppure noleggiare un veicolo 4WD e decidere di guidare tu stesso (maggiori dettagli più sotto).

Esplorare l'Islanda meridionale a dicembre

La laguna glaciale di Jokulsarlon, nell'Islanda sud-orientale, è una delle destinazioni più incredibili del paese, caratterizzata da iceberg galleggianti in una laguna cristallina. Inoltre, è la casa di molte foche in inverno.

La maggior parte dei tour della costa meridionale parte dal villaggio di Vik e include una visita alla spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara, ai faraglioni di Reynisdrangar e all'arco roccioso di Dyrholaey.

Le onde che si infrangono contro gli scogli e lungo la riva sono enormi e imprevedibili. Ammirale in tutta tranquillità, ma mantieni una distanza di oltre 30 metri dal bordo dell'acqua, per evitare di essere risucchiato nell'oceano.

Il viaggio verso la costa meridionale ti porta anche in alcuni dei siti più importanti dell'Islanda, come le cascate di Seljalandsfoss e Skogafoss, che potrebbero essere ghiacciate!

L'Islanda settentrionale e orientale a dicembre

Non è possibile guidare negli altopiani, a meno che non partecipi a un tour di un giorno in super jeep a Landmannalaugar. Le strade sono ricoperte da metri di spessa neve, al punto che i cartelli stradali potrebbero esserne completamente occultati.

Vestrahorn, nell'Islanda sud-orientale.

L'accesso al nord e all'est dell'Islanda e soprattutto ai fiordi occidentali potrebbe essere limitato a causa delle condizioni meteorologiche e delle strade.

È comunque possibile prenotare un tour self-drive invernale di 7 giorni. Gli itinerari sono flessibili perché d'inverno in Islanda il meteo è una forza da cui non si può prescindere. 

Rilassarsi nella Laguna Blu è un'attività meravigliosa in inverno.

Spa geotermiche a dicembre

La Laguna Blu è aperta a dicembre? Sarai felice di sapere che è sì, è aperta! Ma è molto popolare, quindi se non prenoti i biglietti, considera l'idea di andare in una delle migliori piscine e vasche idromassaggio di Reykjavik.

Nell'area della capitale, puoi trovare l'incredibile Sky Lagoon, con la bellissima piscina a sfioro che si affaccia sull'oceano. Mentre sei nel nord dell'Islanda, troverai i Bagni di Myvatn, un meraviglioso centro termale geotermico, situato in un ambiente naturale straordinario.

Un bel bagno nell'acqua calda è un qualcosa di rilassante e di eccitante, soprattutto se infuria una tempesta di neve mentre sei a mollo.



Visitare l'Islanda a dicembre

Gli eventi di Natale e Capodanno sono le principali attrattive dell'Islanda a dicembre, ma ci sono anche un sacco di altre attività che non dovresti tralasciare, quindi è importante sapere come prepararsi per un viaggio d'inverno in Islanda. I due aspetti da tenere in considerazione più di qualsiasi altra cosa sono il tempo e le strade.

Dicembre è un bel periodo per visitare l'Islanda?

Assolutamente! Dicembre è uno dei periodi più festosi dell'anno: sei nel pieno del periodo natalizio, seguito dall'incredibile festa di Capodanno. Il solstizio d'inverno porta ore notturne più lunghe, il che è perfetto per la caccia all'aurora boreale.

Come abbiamo spiegato, anche tutti i tour dei ghiacciai e delle grotte di ghiaccio danno il loro meglio. L'unica cosa importante è mettere in valigia i vestiti invernali per il viaggio!



Viaggiare in Islanda a dicembre

Ci sono alcune cose che devi tenere a mente quando pianifichi un viaggio in Islanda a dicembre. Ti consigliamo di tenere d'occhio il tempo e di mettere in valigia un sacco di vestiti caldi. Ricorda che dicembre è il periodo in cui ci sono meno ore di luce.

Ma la cosa più importante da sapere è come guidare in Islanda a dicembre.

Guidare in Islanda a dicembre

A causa di queste basse temperature spesso le strade sono ghiacciate. Quindi, se hai intenzione di noleggiare un'auto, ti consigliamo assolutamente di scegliere un veicolo 4x4. Se vuoi guidare fuori dalla capitale e nelle campagne, è davvero essenziale.

Se non hai mai guidato con la neve o sul ghiaccio, o non ti senti sicuro, invece di noleggiare un'auto, potrebbe essere meglio partecipare ai tour che si svolgono in tutto il Paese, lasciando ai più esperti il volante.

Questa è sicuramente l'opzione più semplice, sicura e priva di stress; non dovrai guidare nemmeno per andare dall'aeroporto internazionale di Keflavík a Reykjavík!

Cavalli islandesi che affrontano una tempesta.

Per immergerti completamente nella natura senza dover essere tu a guidare, potresti prenotare un pacchetto invernale guidato, che ti porterà in tutti i siti di interesse. Se invece preferisci guidare tu stesso, sono disponibili anche un'infinità di pacchetti invernali self drive fra cui scegliere.

Se decidi di guidare da solo in Islanda a dicembre, assicurati di conoscere il percorso preciso che seguirai prima di partire e di comunicarlo a qualcuno. In questo periodo le strade degli altopiani dell'interno e molte di quelle dei Fiordi Occidentali sono chiuse e non vorrai di certo trovarti in difficoltà o restare bloccato dalla neve. Puoi verificare costantemente quali strade sono aperte sul sito road.is, ma le strade potrebbero venir chiuse anche mentre ci stai transitando, quindi sconsigliamo la guida autonoma d'inverno.

Il sito web dell'ufficio meteorologico islandese ti darà tutte le informazioni di cui hai bisogno sul tempo in Islanda a dicembre. Per esempio, alcune strade, come la Strada 1 lungo la costa meridionale, sono particolarmente esposte a forti venti, mentre altre sono soggette a valanghe in seguito a forti precipitazioni, quindi organizza i tuoi itinerari di conseguenza e sii flessibile se ti rendi conto che la tua sicurezza potrebbe essere a rischio.



Il tempo in Islanda a dicembre

Dicembre è uno dei mesi più freddi dell'anno in Islanda. Inoltre, c'è molto vento. Lo stesso sistema di bassa pressione che attraversa l'Islanda in autunno continua in inverno, quindi ricorda di indossare vestiti caldi e scarpe robuste. Tuttavia, il clima a Reykjavik è più temperato, perché gli edifici riparano la capitale dal vento.

Ovviamente, fa anche buio. E la combinazione di tenebre, freddo e umidità può davvero buttarti giù di morale. È importante quindi fissare orari precisi per svegliarsi al mattino e per andare a letto la sera per evitare la depressione stagionale. E tieni gli occhi aperti per ammirare le luci: sia le bellissime luminarie natalizie che adornano le strade cittadine sia quelle delle aurore boreali.

Le temperature in Islanda a dicembre

Quanto fa freddo in Islanda a dicembre? D'inverno le temperature sono piuttosto gelide, aggirandosi fra -1°C e 4°C. Dicembre è uno dei mesi più piovosi nel Paese, con i suoi 97 mm di precipitazioni.

Nevica in Islanda a dicembre?

In questo mese le nevicate sono frequenti. Per essere sempre preparato, assicurati di avere cappello e guanti, intimo termico, indumenti pesanti e strati esterni impermeabili e antivento; ti serviranno anche un paio di scarponi da trekking robusti, se vuoi esplorare la natura. Se non hai i vestiti adatti, puoi comprarli nella via dello shopping di Laugavegur, nel centro di Reykjavik.

Controlla le condizioni meteo e della strada prima di partire all'avventura in campagna.

Il tempo a Reykjavik a dicembre

Sebbene nel resto nel paese nevichi, è abbastanza improbabile che Reykjavík sia imbiancata. Il clima della capitale è più mite rispetto a quello del resto del paese e quindi la neve la ricopre in maniera sporadica solo nel periodo fra gennaio e aprile. Molte strade sono riscaldate, così la neve si scioglie e non diventa ghiaccio.

Dove alloggiare in Islanda a dicembre

Reykjavik è la scelta migliore per godersi i festeggiamenti in Islanda a dicembre. Il tempo può influenzare le strade verso l'Islanda settentrionale e orientale e i fiordi occidentali, rendendo la capitale e l'Islanda meridionale le opzioni migliori.

Qui puoi trovare i posti consigliati in cui soggiornare a Reykjavik e una guida generale su dove alloggiare in Islanda.

Il romanticismo in Islanda a dicembre

L'aurora è molto romantica.

Dicembre è un mese popolare anche per le fughe romantiche. Grazie allo spirito delle feste, a una spruzzata di neve, alle aurore boreali e a un'ampia varietà di tour, il Paese diventa un suggestivo paradiso invernale che attira coppie innamorate da tutto il mondo.

In più, nel periodo natalizio la città e i paesini circostanti sono al culmine della loro bellezza, adornati da luci e decorazioni, che ravvivano le notti buie e creano uno scenario da favola.

Ci si può mettere comodi negli accoglienti bar, passeggiare lungo le strade innevate, esplorare le suggestive campagne e ammirare le aurore boreali la sera, godendosi così quest'aria romantica e festiva. 



Un itinerario consigliato per l'Islanda a dicembre

L'aurora sopra Jökulsárlón

Puoi trascorrere una splendida vacanza di 8 o 9 giorni in Islanda a dicembre scegliendo fra varie opzioni; potresti soggiornare a Reykjavík, oppure potresti decidere di visitare quanti più paesaggi naturali islandesi possibili. 

Viaggiatori diversi hanno interessi, livelli di abilità e budget differenti. L'itinerario consigliato qui sotto può, quindi, essere adeguato e modificato per adattarsi a ciascuno, ma la sua attrattiva è comunque abbastanza ampia da essere apprezzato dalla maggior parte dei visitatori.

Una cascata dell'Islanda settentrionale.

La cosa più importante da decidere prima di arrivare è se noleggiare o meno un veicolo 4x4 per poter guidare in autonomia. Se lo desideri, sono disponibili un'infinità di pacchetti invernali self drive che ti permetteranno di visitare con facilità le destinazioni più popolari in una settimana.

Questa escursione di 2 giorni alla laguna glaciale Jökulsárlón, che comprende anche l'esplorazione delle grotte di ghiaccio, può essere abbinata a un tour self drive di 5 giorni nell'ovest (per esempio, il Circolo d'Oro e la penisola di Snæfellsnes). In questo modo potrai ammirare un'ampia parte del Paese in circa una settimana e, se puoi trattenerti un po' di più, potrai anche goderti le festività a Reykjavík.

I più ambiziosi potrebbero addirittura riunire questi due tour in un unico pacchetto self drive.

Gli iceberg di Jökulsárlón.

Guidare d'inverno in Islanda è consigliato solo a chi è esperto e sicuro delle proprie capacità. Quindi l'itinerario descritto qui di seguito comprende invece tour e pacchetti.

La scelta più ovvia per un qualunque viaggiatore che soggiorna in Islanda per 8 giorni è questo pacchetto invernale. In poco più di una settimana, potrai ammirare il Circolo d'Oro, la costa meridionale, la laguna glaciale Jökulsárlón, la penisola di Snæfellsnes e poi potrai decidere se sfruttare un giorno libero per vedere Reykjavík oppure per volare a Akureyri e visitare i siti vicino al lago Mývatn.

Potrai esplorare le grotte di ghiaccio, fare una crociera o un tour in bus per vedere le aurore boreali compresi nel prezzo e infine scegliere fra una passeggiata a cavallo, una gita in motoslitta, o un tour di snorkeling.

Essendo il periodo natalizio, magari vorrai trattenerti nella capitale. In tal caso, abbinando diversi pacchetti riuscirai a ottenere la combinazione ideale di città e natura.

Harpa, a Reykjavík, sembra ospitare uno spettacolo natalizio.

Il primo giorno arriverai all'aeroporto di Keflavík, salirai a bordo del Flybus e inizierai la vacanza nel modo più rilassante possibile: alla Laguna Blu. Dopo esserti riposato nelle acque calme fino a quando non ti sarai completamente ricaricato dal volo, raggiungerai Reykjavík e ti sistemerai in hotel.

In seguito, avrai un sacco di tempo libero da trascorrere nel centro di Reykjavík per apprezzare appieno lo spirito natalizio; la via principale, Laugavegur, e tutta l'area circostante saranno interamente addobbate con luci e decorazioni.

Potrai passare altro tempo a Reykjavík successivamente, ma prima ti consigliamo di fare un giro nei dintorni. Con questo tour di 2 giorni, percorrerai la costa meridionale e la prima sera potrai visitare i siti lungo la strada per la laguna glaciale Jokulsarlon. Con un po' di fortuna, potrai ammirare l'aurora boreale che danza sopra gli iceberg.

Il secondo giorno potrai esplorare le grotte di ghiaccio prima di rientrare nella capitale.

La bellezza di una grotta di ghiaccio.

Trascorrerai il tuo quarto giorno in Islanda godendoti ulteriormente Reykjavik. Potrai iniziare la mattinata imparando qualcosa sull'affascinante storia dell'Islanda al museo marittimo di Reykjavík o ridendo sotto i baffi nell'unico museo fallologico del mondo, prima di andare al museo all'aperto Arbaejarsafn che apre alle ore 13:00.

Qui lo spirito natalizio è davvero contagioso ed è il luogo ideale per fare dei regali davvero unici. La sera, potrai gustare una cena in uno dei magnifici ristoranti della città o scoprire la sua vita notturna in uno dei suoi tanti bar.

Il quinto e il sesto giorno potrai fare questa escursione di 2 giorni nella penisola di Snaefellsnes. Avrai l'opportunità di ammirare i suoi tanti variegati paesaggi e punti di interesse, come la montagna Kirkjufell, il ghiacciaio Snaefellsjokull e i faraglioni Londrangar, e avrai la possibilità di avvistare le foche ed esplorare le grotte di lava.

Kirkjufell in inverno.

Il settimo giorno, percorrerai il Circolo d'Oro. Questa sarà la tua ultima opportunità per immergerti completamente nella natura islandese, quindi ti suggeriamo di abbinarci un altro tour; non hai che l'imbarazzo della scelta: per esempio potrai osservare le balene, oppure fare una passeggiata a cavallo, una gita in motoslitta o un tour di snorkeling

L'ottavo giorno, ti dirigerai all'aeroporto di Keflavik per il volo di ritorno; se hai a disposizione più tempo, puoi usarlo per visitare meglio Reykjavik, immergerti ulteriormente nello spirito delle feste e terminare il tuo shopping natalizio.

Hai intenzione di visitare l'Islanda a dicembre? Speri di vedere l'aurora boreale o di esplorare le grotte di ghiaccio? Vuoi goderti il periodo natalizio o il capodanno a Reykjavik? Facci sapere se la guida ti è stata utile e quali tour ti interessano di più! E se sei stato in Islanda a dicembre, com'è stato?