Lo sleddog è una delle attività invernali più esilaranti.

L'Islanda a novembre: tutto quello che devi sapere

Esperto verificato

Scopri tutto ciò che devi sapere sull'Islanda a novembre. Risponderemo a qualsiasi domanda tu possa avere, sia se sei interessato a conoscere il clima sia se vuoi vedere l'aurora boreale. Ecco la guida completa dell'Islanda a novembre, con un elenco delle migliori cose da fare, i tour migliori e gli itinerari consigliati!



Novembre è un periodo fantastico per visitare l'Islanda. È l'occasione perfetta per partecipare a avventure all'aria aperta, come le grotte di ghiaccio e le motoslitte, e a attività incredibili, come le immersioni e lo snorkeling!

Ma, prima di fare le valigie, rispondiamo a una domanda importante: com'è il tempo in Islanda a novembre?

Il tempo in Islanda a novembre

C'è un detto in Islanda: "Se non ti piace il tempo, aspetta cinque minuti". Non sembra chissà cosa, ma c'è un fondo di verità. Il tempo varia in qualsiasi periodo dell'anno ed è imprevedibile.

Vale lo stesso a novembre, perché il tempo può cambiare da un estremo all'altro in un brevissimo lasso di tempo. Alcuni giorni possono essere caldi e asciutti, altri umidi e freddi e altri nevosi e gelidi. Detto questo, rispetto a altri mesi invernali, novembre è più stabile, il che lo rende un periodo eccellente per visitare l'Islanda.

Le temperature e le ore di luce in Islanda a novembre

Kirkjufell, "La montagna a punta di freccia", GOT

A novembre, la temperatura media nella capitale islandese, Reykjavik, oscilla tra 1°C e 8°C. Fuori città, le temperature diminuiscono, in particolare nei luoghi d'alta quota, come gli altopiani islandesi.

Novembre vede una maggiore copertura nuvolosa in tutto il paese rispetto all'inizio dell'anno, passando da una probabilità del 66% al 72%.

Vale la pena ricordare che a novembre le ore di luce variano! All'inizio ci sono circa otto ore, ma si riducono nel corso del mese. Dal 16 novembre in poi, il sole sorge alle 10:00 e tramonta alle 16:00. Verso la fine di novembre, le ore di luce diminuiscono: l'ultimo giorno del mese, ce ne sono solo cinque.

Se non sei abituato, è difficile farci il callo, ma ciò non significa che non puoi uscire e divertirti. Pianifica saggiamente il tempo per fare tutto ciò che vuoi durante il viaggio. Se vuoi vedere l'aurora boreale, potresti persino vedere le ore di luce limitate come un vantaggio. Più fa buio, maggiori sono le probabilità di ammirare lo spettacolo colorato!



Pioggia, neve e nevischio in Islanda a novembre

I livelli di precipitazioni sono in aumento a novembre. A Reykjavik si raggiungono gli 8,7 centimetri di neve, sei volte di più rispetto a ottobre, ma solo la metà rispetto a dicembre. La pioggia, il nevischio e la grandine sono tipici del periodo, quindi vestiti adeguatamente. L'abbigliamento termico e una giacca calda sono essenziali!

La cascata Aldeyjarfoss con la neve.

È importante prendere ulteriori precauzioni, perché alti livelli di pioggia e neve possono causare pericoli.

Le strade di montagna islandesi (note come "strade F") sono chiuse a tutto il traffico. Ciò è dovuto al rischio di valanghe, all'instabilità del terreno e alla possibilità di rimanere bloccati sulla via del ritorno.

Ricorda: avventurarsi da soli su strade chiuse è illegale ed è molto pericoloso. Le multe sono salate e potresti rimanere bloccato nella natura selvaggia. Gli autonoleggi possono monitorare se le auto si trovano al di fuori dei parametri legali, quindi potresti pagare una multa pesante al momento della restituzione dell'auto. Qualunque cosa tu faccia, non rischiare.

Se desideri visitare un determinato luogo ma non riesci a trovare un percorso accessibile, puoi prenotare un tour. I tour operator hanno sia l'esperienza sia i veicoli necessari per attraversare i terreni accidentati del paese.

Cosa fare in Islanda a novembre

Nonostante le condizioni meteorologiche leggermente imprevedibili, novembre è un mese meraviglioso! L'arrivo dell'inverno porta con sé la possibilità di provare attività legate al ghiaccio e alla neve, ma le condizioni invernali non sono troppo rigide e le parti meridionali della Ring Road sono accessibili.

Ecco una carrellata delle migliori cose da fare in Islanda a novembre.

Le grotte di ghiaccio in Islanda a novembre

Visitare le grotte di ghiaccio è una delle attività invernali più belle da fare in Islanda.

L'attività più popolare durante i mesi invernali in Islanda è visitare una delle grotte di ghiaccio del paese. Sono un mix di avventura e di bellezza: entrare in una di queste caverne ingioiellate, con il ghiaccio azzurro che brilla intorno a te, è un sogno. Non dimenticare la macchina fotografica!

Le grotte di ghiaccio si formano all'interno dei ghiacciai islandesi durante i mesi invernali. Ogni anno se ne creano di nuove, il che significa che ogni visitatore vedrà qualcosa di unico.

Tuttavia, la speleologia è un'attività che richiede un tour operator: non puoi fare speleologia senza una guida turistica. I tour operator ti faranno entrare in sicurezza e ti forniscono tutta l'attrezzatura necessaria per la discesa, inclusi ramponi e casco. Uno dei migliori tour delle grotte di ghiaccio è quello che ti porta sotto il ghiacciaio Vatnajokull.

Non tutte le grotte di ghiaccio sono naturali, perché alcune sono state create dall'uomo. Per esempio, c'è una spettacolare grotta di ghiaccio naturale sotto il possente ghiacciaio Vatnajokull, mentre troverai un tunnel di ghiaccio artificiale nel ghiacciaio Langjokull. Ha stanze, statue e persino mobili di ghiaccio: è uno spettacolo che merita una visita!

Visitare il Circolo d'Oro d'Islanda a novembre

Il Circolo d'Oro è un percorso turistico che comprende alcune delle attrazioni più famose dell'Islanda. La rotta principale comprende tre luoghi-simbolo:

Puoi visitare tutti questi luoghi a novembre, sia che tu faccia un viaggio self-drive sia un'escursione organizzata. Se hai intenzione di percorrere il percorso da solo, noleggia un'auto ben attrezzata per le condizioni stradali invernali: una Jeep o un SUV 4X4 sono una buona idea per attraversare le strade scivolose.

Se non ti senti sicuro, ci sono diversi tour da Reykjavik che possono portarti in tutte e tre le attrazioni. Puoi provare un viaggio di un giorno, come un tour di 10 ore del Circolo d'Oro, che include la motoslitta, o un tour di più giorni, come un tour di tre giorni del Circolo d'Oro e della costa meridionale.

L'aurora boreale in Islanda a novembre

L'aurora boreale sopra la laguna glaciale di Jokulsarlon.

Novembre è uno dei periodi migliori in Islanda per vedere l'aurora boreale, grazie alla diminuzione costante del numero di ore di luce.

Man mano che le giornate si accorciano, aumenta la probabilità di avvistare il fenomeno naturale, con i suoi colori verdi, viola, bianchi e gialli.

I venti solari che causano l'aurora boreale si verificano tutto l'anno, ma non è visibile quando il cielo è luminoso. L'inverno è il momento migliore per vederla, quindi tieni gli occhi aperti e guarda in alto nel cielo!

Chiunque abbia visto lo spettacolo ti dirà che ci sono due requisiti per individuare l'aurora: un alto livello di attività solare e una copertura nuvolosa minima.

Bisognerebbe recarsi fuori città, in modo da evitare l'inquinamento luminoso, così da aumentare le possibilità di avvistare le luci. Il modo migliore è partecipare a un tour dell'aurora boreale con un trasferimento dalla capitale.

Detto questo, puoi anche vedere l'aurora a Reykjavik. Ci sono alcuni angoli tranquilli della città in cui è più probabile vedere le luci. Dirigiti verso il parco Klambratun o il Faro di Grotta.

Prima di prenotare un tour o di partire a caccia dell'aurora, controlla regolarmente le previsioni sul sito dell'Ufficio Meteorologico Islandese per avere un'idea dell'intensità, della copertura nuvolosa, dei tempi e dei luoghi migliori per guardarla.

Fotografare l'aurora boreale in Islanda a novembre

I fotografi naturalisti vorranno sfruttare al massimo l'esperienza, perché le luci non compaiono mai uguali due volte: a ogni avvistamento, rivelano una nuova versione.

Ti consigliamo di fare un po' di ricerche prima di provare a fotografare l'aurora boreale. Oltre alla macchina fotografica, dovrai avere un treppiede robusto e affidabile.

Per sfruttare al meglio di questa opportunità, prenota un tour in compagnia degli esperti delle aurore boreali. Ti porteranno nei posti migliori per vedere e fotografare le luci e ti daranno consigli e suggerimenti pratici sulle impostazioni, sulla messa a fuoco e sulla prospettiva.

Un altro vantaggio è che gli islandesi si portano sempre un thermos di cioccolata calda quando cercano l'aurora boreale. Gnam!

La Laguna Blu e le sorgenti calde a novembre

Fare un bagno caldo a novembre è davvero rilassante.

Una delle esperienze più inebrianti in Islanda, fatta eccezione per una notte in città, è fare il bagno in una delle piscine riscaldate del paese. Sono sparse in tutta l'Islanda e sono apprezzate sia dai visitatori sia dalla gente del posto.

Immagina: fa freddo, forse nevica; ti rilassi in una sorgente termale, con l'acqua calda che scorre tra le dita delle mani e dei piedi; ti sdrai, appoggi la testa sul bordo e chiacchieri con gli amici mentre il sole tramonta.

Gli islandesi chiacchierano e si godono le gioie della natura per diverse ore. Rilassarsi in una sorgente termale è un rituale locale che devi provare!

Inoltre, la maggior parte delle sorgenti termali si trova in campagna, lontano dall'inquinamento luminoso della città. Se trascorri la serata in una piscina calda, potresti avere la fortuna di vedere l'aurora boreale.

Entrare in una sorgente termale è incantevole, ma attenzione: uscire all'aria aperta non è affatto piacevole! Lascia i vestiti molto vicini, in modo da non dover trascorrere troppo tempo a contatto con l'aria fredda.

Visitare la Laguna Blu a novembre

La piscina termale più conosciuta in Islanda (e forse in tutto il mondo) è la Laguna Blu. È famosa per le acque azzurre, ricche di minerali naturali, che si dice abbiano proprietà curative. Non sorprende che la piscina sia diventata una località termale così popolare.

La Laguna Blu è aperta tutto l'anno, quindi puoi visitarla a novembre. Tuttavia, è uno dei luoghi più frequentati di tutta l'Islanda, quindi prenota l'ingresso in largo anticipo. Altrimenti, rischi di non riuscire a entrare.

C'è anche un centro termale geotermico nell'area della capitale, accessibile dal centro di Reykjavik. La Sky Lagoon è stata aperta nel 2021 e si è affermata come un'esperienza unica, grazie a una piscina calda a sfioro con vista sull'oceano e un percorso in 7 fasi.



Equitazione in Islanda a novembre

Il cavallo islandese è forte, intelligente e affidabile, è stato allevato sull'isola nel corso dei secoli.

L'equitazione è un'attività divertente, ma è importante prendere in considerazione il tempo. Potresti attraversare terreni erbosi o prati innevati, distese di terra ghiacciate o fiumi allagati. Ma ovunque ti porti il percorso, stai certo che sei su zoccoli affidabili.

Il cavallo islandese è adatto al clima rigido. Hanno un doppio mantello per l'isolamento dal freddo e sono muscolosi e resistenti. Sono una razza amichevole e di bell'aspetto: ti affezionerai sicuramente al cavallo.

Le guide turistiche ti forniranno tutta l'attrezzatura necessaria per garantirti l'esperienza più confortevole possibile. Ti insegneranno le basi dell'equitazione, così potrai cavalcare anche se sei un principiante. Poi sceglierai un cavallo e partirai per la campagna.

I tour sono disponibili in tutto il paese e ogni percorso offre panorami unici, come quello con trasferimento da Reykjavik. L'età minima per l'equitazione è compresa tra gli 8 e i 10 anni (a seconda dell'organizzatore del tour) e ogni giro dura circa due ore.

Whale watching in Islanda a novembre

Il whale watching è una delle attività più belle disponibili in Islanda a novembre.

Foto dell'avventura invernale | Balene e delfini

Il whale watching è un'altra attività disponibile tutto l'anno in Islanda e rende la mattina o il pomeriggio piuttosto esaltanti. Le balene sono comuni al largo delle coste islandesi, quindi vedrai parte della vita marina che prospera in queste acque. Se non dovessi vederne, i tour operator ti regaleranno un secondo viaggio per avvistare le creature del mare.

Le acque islandesi ospitano numerose specie di balene, tra cui megattere, orche, balenottere minori, balenottere azzurre, capodogli e balenottere comuni. Potresti avvistare anche le focene o i delfini dal becco bianco.

I tour sono disponibili da diversi porti in varie parti del paese, ma i più popolari sono a Reykjavik e nella "capitale europea di whale watching", Husavik, nell'Islanda settentrionale.

Tuttavia, vista la posizione, può essere difficile raggiungere Husavik in inverno, quindi è meglio restare vicini alla capitale. Fortunatamente, ci sono diversi tour operator che organizzano gite in barca dal porto di Reykjavik, come un tour di whale watching di 3 ore.

Gli appassionati di birdwatching apprezzeranno il viaggio, perché potranno avvistare diversi uccelli islandesi che volano sopra le acque della nazione. Puoi incontrare diverse specie di uccelli marini, tra cui gabbiani, fulmari, pulcinelle di mare e anatre.

Se il tempo è cupo, puoi sempre visitare il museo delle balene islandesi. Ha lo scopo di fare conoscere ai visitatori le balene in Islanda e nel resto del mondo. Merita una visita e presenta modelli a grandezza naturale, tra cui quello dell'animale più grande della terra, la balenottera azzurra.



Sleddog in Islanda a novembre

Lo sleddog è una delle attività invernali più esilaranti.Foto del tour di sleddog di 2 ore con gli husky siberiani nell'area di Myvatn

Gli amanti degli animali possono prendere parte a uno sport piuttosto inaspettato: lo sleddog! L'Islanda è il luogo perfetto per provare quest'esperienza (e incontrare dei simpatici cuccioli!).

I cani che traineranno la slitta sono i cani della Groenlandia o gli husky siberiani. Entrambe le razze sono forti, intelligenti e affidabili e da secoli trasportano le persone attraverso le pianure innevate.

I cani della Groenlandia non sono veloci, ma hanno una maggiore resistenza. Infatti i groenlandesi preferiscono usare le slitte trainate dai cani invece che le motoslitte. Bello!

Lo sleddog ti permette di conoscere dei nuovi amici pelosi.Foto del tour di sleddog di 45 minuti vicino a Reykjavik

Durante il tour, il musher condividerà con te la sua passione, insegnandoti i comandi e le tecniche di base che ti permetteranno di guidare la slitta, senza ferire i cani. Di solito sono quattro o cinque i cani ce trainano una slitta, ma il numero aumenta se ci sono due persone.

I cani più veloci possono trainare la slitta fino a una velocità di 20 km/h. È un'attività divertente e un modo fantastico per ammirare la campagna innevata dell'Islanda.

I limiti di età variano da compagnia a compagnia, ma l'età standard è di 16 anni. I bambini di età pari o superiore a 12 anni possono essere autorizzati a guidare la slitta, ma dipende dalla guida del tour.

Escursionismo sul ghiacciaio a novembre

Escursione sul ghiacciaio Sólheimajökull

Se vuoi esplorare i grandi spazi aperti dell'Islanda, puoi fare un'escursione sul ghiacciaio. I mesi invernali sono il momento migliore per esplorare le gigantesche calotte di ghiaccio.

È un'esperienza straordinaria: gli escursionisti si trovano faccia a faccia con le enormi formazioni naturali ed è il modo migliore per comprendere le dimensioni, la potenza e l'età del ghiaccio. Il tour di 5 ore sul ghiacciaio ti offrirà una bellissima escursione nella riserva naturale di Skaftafell.

Le guide dei ghiacciai sono ben addestrate e hanno una lunga esperienza alle spalle. Ti garantiranno sicurezza e divertimento durante l'escursione e ti forniranno tutta l'attrezzatura necessaria, tra cui piccozze, ramponi, caschi e imbracature. Ti porteranno sui ghiacciai e condivideranno con te la loro conoscenza della glaciologia. È divertente e affascinante.

I panorami dalla cima dei ghiacciai sono straordinari: la vista aumenta man mano che si sale in alto. Vedere l'Islanda da questa prospettiva è un'esperienza mozzafiato.

Motoslitta in Islanda a novembre

La motoslitta è un'attività entusiasmante, che solo pochi hanno la possibilità di provare.Foto dell'avventura in motoslitta | Il Circolo d'Oro e Langjokull

Se cerchi delle emozioni forti, è l'occasione perfetta per andare in motoslitta attraverso i ghiacciai. Proverai l'adrenalina di vedere degli splendidi panorami mentre sfrecci a alta velocità attraverso le pianure innevate.



Ci sono diversi tour in motoslitta tra cui scegliere, per esempio su Langjokull, Myrdalsjokull e Trollaskagi ("la Penisola dei Troll"). Ogni tour è diverso, ma potrai sempre raggiungere una velocità elevata, come nell'avventura in motoslitta di un'ora sul ghiacciaio Langjokull.

La guida ti spiegherà come utilizzare in modo sicuro e corretto la motoslitta e ti fornirà giacche termici, caschi e guanti. Tuttavia, indossa degli strati caldi, perché farà veramente freddo! Per andare in motoslitta in Islanda, devi essere in possesso di una patente di guida valida... e amare la velocità!

Fare surf in Islanda a novembre

Il surf non è la prima attività che viene in mente quando si organizza un viaggio in Islanda, ma è ricca di fascino.

Comincia a essere sempre più popolare e la comunità di surfisti del paese continua a crescere. Inoltre, i surfisti locali lo stanno facendo diventare uno sport mainstream.

Ti va di provarlo? Bene, sei fortunato. Novembre è uno dei mesi migliori per fare surf in Islanda. Con l'aumento della velocità del vento, aumentano anche le onde, come quelle alle Hawaii o in California.

La differenza più grande è la temperatura dell'acqua. Non puoi indossare il costume da bagno e entrare in acqua. Avrai bisogno di una muta, di un cappuccio e di guanti se vuoi mantenere alta la temperatura corporea mentre fai surf.

Viene praticato al largo della penisola di Reykjanes, dove l'Oceano Nord Atlantico tuona contro la costa vulcanica.

Uno dei posti migliori è la spiaggia di Sandvik, dove le condizioni sono abbastanza affidabili e ci sono delle belle onde, oltre ai panorami fantastici dei paesaggi circostanti.

Il surf richiede un alto livello di rispetto per l'oceano, una prestante forma fisica e una sete sfrenata di avventura.

Se sei un surfista esperto, contatta la comunità locale. Ti darà dei suggerimenti e dei consigli per trovare le onde adatte al tuo livello di abilità.

Snorkeling e immersioni in Islanda a novembre

Un sub a Silfra.Foto del tour in muta stagna di 3 ore a Silfra

L'idea di fare immersioni e snorkeling in Islanda potrebbe sembrarti strana, forse persino incredibile, soprattutto in inverno. Ma l'Islanda ospita la famosa fessura di Silfra, uno dei più grandi siti di snorkeling del pianeta. È il punto di immersione e snorkeling più popolare nel paese.

Sono disponibili tutto l'anno, il che significa che non c'è motivo di rinunciare a quest'opportunità irripetibile, anche se visiti l'Islanda a novembre.

La fessura non è famosa per la fauna selvatica, né per le grotte o per il potenziale da esplorare, ma per la visibilità cristallina. L'acqua glaciale, che arriva dal possente ghiacciaio Langjokull, attraversa la roccia vulcanica del Parco Nazionale di Thingvellir e si riversa nella fessura. Subisce quindi un lungo processo di filtrazione, prima di dare quei bellissimi colori subacquei.

Grazie alla corrente leggera, Silfra non congela mai, nemmeno in pieno inverno!

La corrente di luce aiuta a mantenere limpide le acque di Silfra. Anche se uno snorkeler o un sub nel gruppo di fronte a te solleva accidentalmente dei sedimenti, l'acqua tornerà limpida in pochi istanti. Con i raggi del sole, la visibilità può spesso raggiungere i 100 metri.

Se hai intenzione di fare immersioni o snorkeling nella fessura di Silfra, sarai in buone mani. Le guide sono esperte e simpatiche e intraprenderanno un rapporto sei a uno, per garantire un'esperienza sicura e personalizzata.

Prima di entrare in acqua, ti forniranno un briefing completo su cosa aspettarti in acqua, su come utilizzare l'attrezzatura e su come proteggerti dal freddo. Ti aiuteranno anche a vestirti, per ripararti.

Fare immersioni è un'opportunità straordinaria e da non perdere.

Le grotte di lava in Islanda a novembre

Le grotte di lava in Islanda è uno dei modi migliori per comprendere la storia geologica del paese.Foto della gita di 8 ore in ATV, con l'esplorazione della grotta di lava da Reykjavik

Novembre è uno dei periodi migliori per esplorare una grotta di lava in Islanda. Le temperature più basse provocano la formazione di delicate sculture di ghiaccio, creando un contrasto affascinante tra il rosso del fuoco e l'azzurro del cielo. La speleologia è un'attività bellissima in inverno, perché sarai al riparo dal freddo e dal clima tumultuoso all'esterno.

I visitatori delle grotte avranno la possibilità di vedere antiche stalagmiti e stalattiti, le colonne di magma e i paleocanali, i percorsi pietrificati di antichi fiumi sotterranei. Alcune grotte nascondono i resti dell'età degli insediamenti, risalenti alla prima zootecnia islandese.

Se osi entrare nell'incantevole mondo sotterraneo, potrai ammirare la composizione geologica dell'Islanda. La guida ti spiegherà la formazione delle grotte e come i mitici fuorilegge islandesi le utilizzavano come rifugio.

Potrebbero fare sedere tutti nelle viscere della grotta e chiederti di spegnere i fari per goderti l'oscurità che ti circonda.

Come spostarsi in Islanda a novembre

Quindi, ora che sai cosa potresti fare in Islanda a novembre, qual è il modo migliore per spostarti?

Arrivare in Islanda

Se viaggi in Islanda a novembre, sei fortunato: i voli in questo periodo dell'anno sono molto più economici rispetto a altri periodi dell'anno. Se prenoti i biglietti con qualche mese di anticipo, i biglietti non dovrebbero costare troppo.

Per i voli di andata e ritorno dagli Stati Uniti, la tariffa estiva è doppia rispetto a quella di novembre, quindi è decisamente più facile viaggiare in Islanda. Il calo dei prezzi vale anche per la stragrande maggioranza dei voli internazionali, quindi puoi risparmiare soldi.

Dato che novembre non è alta stagione per il turismo in Islanda, i voli sono molto più economici del normale.

Il motivo? Novembre non rientra nel periodo di alta stagione in Islanda. Non lasciarti scoraggiare: chi arriva a novembre troverà meno folla, più scelta di alloggi e un paese delle meraviglie invernali unico.

In giro per l'Islanda a novembre

Una volta arrivato, vorrai capire come spostarti. Il clima a novembre è gelido e imprevedibile, quindi le strade possono essere pericolose. La Ring Road viene ripulita regolarmente da neve e ghiaccio, quindi dovresti essere in grado di guidare in giro per l'Islanda senza troppi problemi.

Tuttavia, se ti stai dirigendo verso le parti settentrionali, dove le condizioni meteorologiche possono essere peggiori, ti consigliamo di prendere ulteriori precauzioni. Guidare può essere pericoloso e dovrai prestare particolare attenzione se prevedi di lasciare la tangenziale, perché le strade non sono asfaltate.

Se non ti senti sicuro, puoi partecipare ai tour organizzati. Sono un modo sicuro e conveniente per esplorare tutte le aree del paese.

Tour in Islanda a novembre

La maggior parte dei tour che si svolgono in estate sono operativi a novembre, quindi potrai goderti la maggior parte delle attività. Le escursioni invernali spesso presentano i tour e le attività più popolari dell'Islanda in un modo completamente nuovo, mostrando sia la diversità delle stagioni sia il potenziale di divertimento e di avventura.

Nonostante le temperature, i tour operator sono a disposizione per fornirti l'abbigliamento termico necessario per le attività all'aperto, come l'equitazione, le immersioni subacquee o le escursioni sui ghiacciai.



Cosa succede in Islanda a novembre?

Novembre è un buon mese per coloro che vogliono approfondire la cultura locale, soprattutto se sei un amante della musica. Il clima potrebbe essere freddo, ma a Reykjavik è pieno di eventi caldi!

Iceland Airwaves

L'Iceland Airwaves attrae artisti, fan e giornalisti da tutto il mondo.Foto di rickkidsunite

L'Iceland Airwaves è il festival più grande e amato del paese, che attira talenti locali e internazionali e fan della musica da tutto il mondo. Per tre giorni e tre notti, il paese si trasforma in una composizione musicale, con quasi tutti i locali - caffè, bar, gallerie d'arte - che mettono in mostra artisti incredibili.

Lo scrittore di Rolling Stone, David Fricke, ha definito l'Iceland Airwaves "il weekend più alla moda del calendario annuale dei festival musicali". Jonah Flicker di Pitchfork Magazine ha detto: "L'incredibile gioia per la musica e le celebrazioni" del festival. Cosa si può volere di più?



Il festival ha fatto molta strada dalla prima apparizione nel 1999, che si è tenuta in un hangar all'aeroporto di Reykjavik. Al giorno d'oggi, è famoso per l'atmosfera piacevole, le esibizioni e i nuovi talenti. L'Iceland Airwaves è diventato uno dei principali eventi del calendario sociale di Reykjavik, attirando giornalisti musicali e scout in tutto il mondo.



Prima c'era un mix di artisti islandesi - Bjork, Of Monsters and Men e Sigur Ros, solo per citarne alcuni - e artisti internazionali, tra cui The Flaming Lips, Fatboy Slim e Vampire Weekend.

Prenota un biglietto e preparati per dell'ottima musica e tanto divertimento.

Giornata della Lingua Islandese: 16 novembre

Un arcobaleno sopra la chiesa luterana, Hallgrimskirkja

Il 16 novembre è la Giornata della Lingua Islandese, una celebrazione della lingua del paese e un promemoria dell'importanza di preservarla in un'era globale. La festa viene celebrata dal 1996 e il nome si traduce letteralmente in "giorno della lingua islandese".

L'islandese è una lingua straordinaria, con un sistema di declinazione incredibilmente complesso. È famoso per i neologismi (al contrario dei prestiti stranieri). Per esempio, il termine islandese per computer è "tölva", composto dalle parole "contare" e "oracolo".

La giornata coincide con il compleanno dell'amato poeta e naturalista islandese Jonas Hallgrimsson (16 novembre 1807 - 26 maggio 1845). Fu uno dei fondatori della rivista in lingua islandese Fjolnir, pubblicata a Copenaghen tra il 1835 e il 1847. Questa rivista svolse un ruolo chiave nell'ottenere l'indipendenza dalla Danimarca.

Il 16 novembre, gli islandesi, in particolare i giovani, sono incoraggiati a parlare solo in islandese. Vengono ospitate molte mostre culturali ed educative a Reykjavik, inclusa nella bellissima sala concerti Harpa. Ci sono anche molti premi assegnati a coloro che hanno contribuito a promuovere la letteratura e la lingua islandesi nell'ultimo anno.



Consigli per visitare l'Islanda a novembre

Non è bello essere colti alla sprovvista quando si viaggia, soprattutto quando visiti un paese vicino all'Artico in inverno. Una buona preparazione è fondamentale se vuoi trascorrere un'esperienza piacevole, quindi ecco alcuni consigli se visiti l'Islanda all'inizio dell'inverno.

Prepara le maglie termiche

I Lopapeysur sono alla moda, pratici e un simbolo dell'identità islandese.Foto di Jorunn

Va da sé, ma l'Islanda a novembre è fredda. Segna l'inizio dell'inverno e, con l'avanzare del viaggio, la temperatura scenderà.

Ti consigliamo di indossare diversi strati di indumenti termici se vuoi che il clima non ostacoli il viaggio.

Novembre è il momento migliore per acquistare un "lopapeysa", un tradizionale maglione islandese. La lana utilizzata è lana di pecora islandese non filata, chiamata lopi. È molto calda (anche le pecore devono proteggersi dal freddo!) e resistente all'acqua, quindi perfetto per le giornate sulla neve.

La lopapeysa ha attraversato alcuni revival. Per esempio, nel 1944, divenne un simbolo nazionale che celebrava l'indipendenza dell'Islanda dalla Danimarca. Inoltre, ha aiutato l'economia del paese in seguito alla crisi del 2008.

La lopapeysa è una tradizione islandese e celebra l'identità islandese.



Evita le strade sterrate e di montagna

Le strade islandesi sono pericolose in inverno.

A novembre non potrai accedere agli altopiani interni dell'Islanda. Tuttavia, la stragrande maggioranza delle attrazioni è aperta, in particolare quelle sparse lungo la Ring Road.

Guidare a novembre comporta dei rischi. A causa del peggioramento del tempo, potrai incontrare nebbie fitte, bufere di neve e piogge forti.

Lascia sempre tanta distanza con l'auto davanti e non andare veloce. Le principali strade di campagna islandesi sono lunghe, vuote e larghe, ma è fondamentale guidare con attenzione.

Vale anche la pena ricordare che la guida fuoristrada è illegale in Islanda. Se lo farai, sarai punito con una multa pesante. Inoltre, danneggia irreversibilmente il delicato equilibrio dell'ambiente naturale del paese.



Non dare per scontato di vedere l'aurora boreale

L'aurora boreale nella penisola di Reykjanes.

Tutti coloro che visitano l'Islanda vogliono vedere l'aurora boreale ed è facile capire perché. Novembre è un periodo eccellente per vedere l'aurora, ma non si può garantirne l'avvistamento. Le luci sono sfuggenti e c'è sempre la possibilità di rimanere delusi.

I tour operator informano sempre i clienti con largo anticipo se la caccia all'aurora boreale rischia di rivelarsi infruttuosa. Anche se può essere deludente pagare un tour e non vederla, cerca di sfruttarlo al meglio e divertiti a guardare il cielo stellato.

Scopri la cultura del caffè a Reykjavik

Reykjavik e la cultura del caffè.

Gli islandesi sono accaniti bevitori di caffè: un islandese consuma circa 9kg di chicchi di caffè ogni anno.

Gli islandesi amano così tanto il caffè che a volte lo troverai gratis nei supermercati, nelle banche e dai rivenditori locali. Alcuni islandesi usano persino gli avanzi per strofinarsi la pelle dopo un tuffo nell'Oceano Nord Atlantico!



Non dovrebbe sorprendere che ci siano dei caffè di prim'ordine a quasi ogni angolo di strada nel centro di Reykjavik. Starbucks e Costa non si vedono da nessuna parte, perché la cultura del caffè islandese è guidata dalla comunità ed è molto competitiva.

Quindi potrai goderti una tazza di caffè di altissima qualità.

Molti caffè a Reykjavik offrono ricariche gratuite, così gli ospiti possono sedersi, immergersi nell'atmosfera creativa della città e passare le ore in un angolo accogliente. Che paradiso!

Itinerari consigliati a novembre

Quando viaggi per quattro giorni o tre settimane, seguire un itinerario è un ottimo modo per sfruttare al meglio il tempo in Islanda. Per aiutarti, ti proponiamo alcuni dei migliori itinerari in Islanda a novembre. Dai un'occhiata.


Hai intenzione di visitare l'Islanda a novembre? Se ci sei già stato, com'è stata la vacanza in Islanda a novembre? Ci piacerebbe leggere cosa ne pensi: commenta qui sotto.