Una delle meravigliose cascate dell'Islanda settentrionale.

Visitare l'Islanda a ottobre | Cosa fare e cosa visitare

Esperto verificato

La laguna glaciale di Jökulsárlón in autunno.

Vivi le esperienze più belle e visita i posti più incantevoli dell'Islanda a ottobre. Scopri tutto ciò che devi sapere sul tempo, come spostarti, cosa mettere in valigia e quali sono gli eventi in corso. Questa è la guida completa per visitare l'Islanda a ottobre!

 

Ottobre è un periodo fantastico per visitare l'Islanda. I mesi estivi sono finiti, ma le temperature non hanno ancora raggiunto le minime invernali.

Infatti, è uno dei mesi più tranquilli per visitare il paese. In questo periodo dell'anno, ci sono molti meno turisti rispetto ai mesi estivi, per esempio.

Viaggiare in un momento più calmo significa che ci si può godere il meglio che il paese ha da offrire senza avere a che fare con orde di persone e senza pagare prezzi esorbitanti come in alta stagione!

Il geyser Strokkur erutta al tramonto.

Le giornate di ottobre sono abbastanza lunghe per permetterti di inserire diverse attività; le notti sono abbastanza buie, così potrai avere buone possibilità di vedere l'aurora boreale. La maggior parte delle strade è ancora accessibile e alcuni luoghi incredibili, come i fiordi occidentali, restano aperti ai visitatori.



È un ottimo momento per visitare il paese.

Se stai programmando un viaggio in Islanda a ottobre, vorrai scoprire cosa fare, dove andare e cosa mettere in valigia. Fortunatamente, siamo qui per aiutarti.

Ma, prima, rispondiamo a una domanda importante: com'è il tempo in Islanda a ottobre?

Il tempo in Islanda a ottobre

Il clima islandese varia di stagione in stagione, di mese in mese e di giorno in giorno. Può piovere un minuto, fare bello il successivo e grandinare o nevicare solo pochi minuti dopo.

Anche il tempo è irregolare. Le temperature a Reykjavik variano dai -7,2° C ai 15° C. L'unica cosa certa è che a ottobre il tempo è imprevedibile.

In media, la temperatura a Reykjavik a ottobre è di circa 4,8 °C, leggermente al di sotto della temperatura media annuale di 5,4° C. Al di fuori della capitale, le temperature possono essere ancora più fredde, in particolare in aree remote, come gli altopiani o i fiordi occidentali.

Il tempo può cambiare repentinamente a ottobre, lo farà.

Se settembre è relativamente mite (almeno in Islanda!), ottobre segna l'inizio dell'inverno islandese, quindi può fare molto freddo. I sistemi di bassa pressione si posizionano sul paese, causando venti forti e piogge. Inoltre, con il freddo, ottobre diventa un mese tumultuoso.

I forti venti autunnali sibilano tra i passi di montagna e gli edifici, abbassando la temperatura media e rendendo impossibile tenere aperto l'ombrello. I venti possono farti volare via facilmente, quindi fai attenzione mentre sei in giro.

In media, all'inizio di ottobre, il vento viaggia a 18,5 chilometri orari (circa 5 metri al secondo). Aumenta leggermente a 20 chilometri orari (5,5 metri al secondo) nella seconda metà del mese.

La precipitazione media è di circa 77 millimetri, leggermente superiore alla media mensile annuale di 73 millimetri. Ottobre è il mese più piovoso dell'anno in Islanda, quindi portati un impermeabile.

Di solito non nevica a ottobre (in particolare a Reykjavik e nella regione meridionale del paese), ma tutto è possibile. Se hai intenzione di visitare il nord o gli altopiani, potresti incontrare neve e ghiaccio.

A Reykjavík non nevica tanto, ma tutto è possibile.

Le ore di luce in Islanda a ottobre

Settembre e ottobre offrono circa 12 ore di luce. Il 1° ottobre, il sole sorge alle 7:37 e tramonta alle 18:56. Alla fine del mese, le ore diurne si riducono: il 31 ottobre, il sole sorge alle 9:08 e tramonta alle 17:13.



Cosa portare in Islanda a ottobre

Visto che il tempo è molto variabile in Islanda, metti in valigia vestiti diversi tra loro: qualcosa per tenerti al caldo nelle giornate fredde, ma anche strati che puoi togliere se fa un po' più caldo.

È essenziale portare vestiti pesanti, perché le temperature possono scendere rapidamente e senza preavviso. Se esplori le grotte di ghiaccio o se fai un'escursione sui ghiacciai, congelerai se non sei vestito in modo più che adeguato!

Quindi porta l'abbigliamento invernale, un cappotto caldo (se riesci, impermeabile), pantaloni impermeabili e strati termici. Non dovrebbero mancare dei maglioni caldi che puoi indossare durante il giorno e se vai a mangiare in un posto carino. Scegli fibre naturali, come la lana merino, perché sono più leggere da trasportare, ma ti terranno al caldo.

Ti consigliamo di portare un cappello invernale, un buon paio di guanti e una sciarpa. Non dimenticare il costume da bagno, un asciugamano e un paio di occhiali da sole!

Oltre all'abbigliamento invernale, puoi portare con te anche i vestiti normali, come jeans o i pantaloni, le t-shirt e le maglie a maniche lunghe. Porta scarpe comode che puoi indossare anche durante le visite turistiche.

Inoltre, non dimenticare di portare le scarpe da trekking per tutte le avventure all'aria aperta!

Una parte della Ring Road islandese

Guidare in Islanda a ottobre

A causa dell'abbassamento della temperatura e della maggiore probabilità di piogge, venti forti, nebbia fitta, nevicate e ghiaccio, molti viaggiatori scelgono di rinunciare al noleggio di un'auto nel mese di ottobre.

Sulle strade islandesi, si verificano spesso degli incidenti, perché i visitatori non sono abituati a guidare in condizioni così pericolose, specialmente sulle strade sterrate e non illuminate che portano in campagna.

Se scegli di noleggiare un'auto, ti consigliamo di prenotarne una con quattro ruote motrici. È essenziale controllare il sito del meteo e quello sulle condizioni stradali prima di metterti in viaggio, in modo da prevedere cosa potresti incontrare ed evitare le strade impraticabili.

Vale la pena ricordare che le inondazioni e le valanghe non sono rare a ottobre. Mai guidare su una strada transennata: è importante per la tua sicurezza.

In alcune aree degli altopiani potrebbe essere vietato l'ingresso.

Guidare sulla Ring Road islandese a ottobre

A ottobre, quasi tutta l'Islanda dovrebbe ancora essere accessibile, a meno che le condizioni meteorologiche, le inondazioni o una valanga non blocchino un tratto della tangenziale. Quindi, dovresti potere raggiungere le attrazioni principali con relativa facilità, unendoti a un tour o guidando tu stesso.

La tangenziale viene pulita da neve e ghiaccio abbastanza regolarmente, quindi dovrebbe essere un percorso facilmente percorribile (e abbastanza sicuro).

Non è una cattiva idea quella di noleggiare un 4X4, anche se il percorso non devia dalla strada principale. Le condizioni possono cambiare rapidamente, specialmente nell'Islanda settentrionale. Guidare sulla strada principale non significa viaggiare con facilità!

Se non te la senti di guidare con queste condizioni, resta nelle parti meridionali del paese, invece di dirigerti verso nord. Non dovrai percorrere tratti difficili di strada.

Cosa fare in Islanda a ottobre

Ottobre è un ottimo periodo per visitare l'Islanda, perché di solito puoi goderti sia i tour estivi sia quelli invernali. Molte attività estive durano fino a quando la neve non blocca le strade: nella maggior parte dell'Islanda, ciò accade a novembre o a dicembre. Invece, molti tour invernali richiedono solo un po' di oscurità, quindi iniziano già a settembre.

Ottobre è il mix perfetto tra inverno ed estate, quindi sono disponibili tante varietà di tour. Vedrai entrambe le facce dell'Islanda!

L'aurora boreale in Islanda a ottobre

L'aurora è uno spettacolo unico.

Puoi vedere l'aurora boreale quando fa abbastanza buio e il cielo è sereno. Infatti, è quasi impossibile ammirarla tra maggio e settembre, a causa del sole di mezzanotte.

A ottobre, le possibilità di vedere l'aurora boreale aumentano.

L'aurora sopra Budir, nella penisola di Snaefellsnes

Esistono molti modi per ammirare questo fenomeno maestoso, ma i metodi migliori prevedono di abbandonare l'inquinamento luminoso del centro città. Le luci intaccano l'intensità dell'aurora boreale, quindi, anche se puoi già vederla dalla tua finestra a Reykjavik, avrai sicuramente una vista migliore dalla campagna.

Comunque, ci sono alcune eccezioni: l'area intorno al Faro di Grotta, nella capitale, è abbastanza buia da poter vedere le luci; e i parchi cittadini, come Klambratun e Laugardalur, offrono viste migliori di quelle che avresti dall'hotel o dal cortile della tua proprietà.

Le luci sopra il faro di Grótta.

Detto questo, alcune nuvole vaganti potrebbero arrivare a ostruire la vista. Se partecipi a un tour dell'aurora boreale fuori Reykjavik, le guide esperte troveranno le aree con i cieli più limpidi, perché conoscono la conformazione del terreno e la natura mutevole delle luci.

I tour dell'aurora boreale da Reykjavik si svolgono su un pullman o su una super jeep, a seconda di dove vorresti andare. L'autobus è più conveniente, ma la super jeep può portarti in luoghi meno accessibili, sui fiumi e lungo sentieri polverosi: il che significa che ci sarà meno inquinamento luminoso e avrai maggiori possibilità per goderti lo spettacolo.

L'aurora boreale.

Puoi anche fare una crociera dell'aurora boreale nella baia di Faxafloi, che ti regalerà un'oscurità quasi completa.

Ovviamente, se non vuoi unirti a un tour organizzato, puoi andare a caccia dell'aurora boreale a tuo piacimento, con l'auto a noleggio.

Se decidi di farlo, aumenterai le possibilità di successo consultando le previsioni delle nuvole e le previsioni dell'aurora. Ti consigliamo di dirigerti verso aree con poca o nessuna copertura, quando la previsione dell'aurora è classificata a tre o superiore.

Tieni presente che le previsioni delle nuvole mostrano tutti e tre gli strati: dovranno essere chiari tutti quanti per vedere le luci.

Non ci sono garanzie di vedere l'aurora boreale, ma è possibile nel mese di ottobre. Pianifica la tua uscita e incrocia le dita!



Whale watching in Islanda a ottobre

Le megattere sono creature migratrici, lasciano le acque islandesi alla fine dell'estate.

Ottobre arriva subito dopo la fine dell'estate, il che significa che la maggior parte degli animali cominciano a emigrare dal paese. Tra questi, ci sono le megattere che si nutrono nelle acque islandesi e le pulcinelle di mare che fanno il nido nelle sue scogliere.

Nelle acque islandesi vivono oltre 20 specie di cetacei (balene, delfini e focene) e di solito puoi vederli fino a ottobre. Con un po' di fortuna, potresti vedere le orche, le balenottere azzurre e gli zifidi.

Una megattera che fa le acrobazie nell'acqua.

I tour di whale watching partono da tutto il paese. Da Reykjavik, puoi dirigerti verso la baia di Faxafloi, dove vedrai le balenottere minori, le megattere e i delfini.

Da Akureyri, nell'Islanda settentrionale, i tour si dirigono verso il fiordo di Eyjafjordur. Le specie più comuni sono le megattere, ma a volte compaiono i beluga e i narvali. Potrai decidere se salire su una barca standard o a alta velocità.



Non si è mai data la caccia alle megattere, per questo si avvicinano alle barche; invece le balenottere minori hanno più paura.

Tuttavia, la destinazione migliore per il whale watching, non solo in Islanda ma probabilmente in tutta Europa, è Husavik. Le acque brulicano di balene e di altre creature marine incredibili e dovresti godere di ottime possibilità di vederle, anche a ottobre. Partecipa a un tour di whale watching su una barca a vela tradizionale nella baia di Skjalfandi per avere la possibilità di vedere la vita animale islandese.

Un'altra destinazione è la penisola di Snaefellsnes. La baia di Breidafjordur, nel lato settentrionale della penisola, è una zona ricca di aringhe, che attrae delfini, foche e orche.



I tour del ghiacciaio in Islanda a ottobre

I ghiacciai dell'Islanda hanno strati visibili a seguito delle eruzioni passate.Foto dalla migliore escursione sul ghiacciaio Vatnajokull, con trasporto da Skaftafell

I ghiacciai islandesi sono uno dei beni più preziosi e una delle attrazioni più famose del paese. Coprono il 10% della superficie islandese e vari tour di ottobre si svolgono sia sulla loro cima sia al loro interno.

L'escursionismo sul ghiacciaio è un'attività incredibile da aggiungere al viaggio in Islanda. Vedere il mondo dall'alto di una calotta glaciale è un'esperienza indimenticabile, con viste mozzafiato sul territorio circostante.

Fai un'escursione sul ghiacciaio in compagnia di una guida qualificata: ti fornirà l'attrezzatura necessaria per tenerti al sicuro e ti farà scoprire la storia geologica e vulcanica del paese. È divertente, ma affascinante!

L'arrampicata sul ghiaccio è inclusa in molte escursioni sui ghiacciai.Foto dall'incredibile escursione di 4 ore sul ghiacciaio Vatnajokull, con trasporto da Skaftafell

Il ghiacciaio Solheimajokull è uno dei ghiacciai più famosi del paese. Il tour che include le escursioni sul ghiacciaio parte da Reykjavik e ti permette di vedere alcune meraviglie della costa meridionale, come le famose e maestose cascate di Skogafoss e Seljalandsfoss.

Se viaggi nell'Islanda sud-orientale, puoi scalare il ghiacciaio più grande d'Europa, Vatnajokull. Puoi visitare il ghiacciaio Svinafellsjokull, che si trova all'interno del paradiso degli escursionisti, la Riserva Naturale di Skaftafell.



Motoslitta sul ghiacciaio Langjökull.Foto dal tour a prezzi convenienti del Circolo d’Oro e tour giornaliero in motoslitta

Se non sei un gran escursionista, puoi partecipare a un esilarante tour in motoslitta sui ghiacciai. Avrai bisogno di una patente di guida valida per guidarla e gli ospiti di età inferiore ai sei anni possono unirsi come passeggeri. L'esperienza unisce le visite turistiche e l'adrenalina e puoi scegliere di provarla su molti dei ghiacciai islandesi.

Nell'Islanda sud-orientale, puoi fare un giro in motoslitta sul ghiacciaio Vatnajokull, mentre se alloggi a Reykjavik è più facile fare un'escursione sul ghiacciaio Langjokull, molto più vicino alla capitale.

Nelle camere ghiacciate di LangjökullFoto dal tour nella galleria di ghiaccio del ghiacciaio Langjökull

Se hai intenzione di visitare il ghiacciaio Langjokull in motoslitta, puoi combinare il viaggio con una visita al tunnel di ghiaccio del ghiacciaio, scavati appositamente per facilitare i tour. Oppure puoi visitare il ghiacciaio senza viaggiare in motoslitta.

Le grotte di ghiaccio nel ghiacciaio Vatnajokull sono accessibili solo da novembre a marzo, ma alcuni tour operator iniziano a organizzare le spedizioni già da metà ottobre. Tutto dipende dalle condizioni meteorologiche.



Equitazione in Islanda a ottobre

Equitazione vicino al monte Vestrahorn

Cavalcare un cavallo islandese è l'esperienza tipica per eccellenza. Queste bellissime creature sono l'orgoglio e la gioia della nazione. Sono state separate dagli altri compagni della terraferma per un millennio e, di conseguenza, hanno sviluppato dei tratti unici.

Gli appassionati di sport equestri riconosceranno l'andatura unica, chiamata "tolt". Si dice che, se si cavalca un cavallo in tolt, si possa bere un bicchiere d'acqua senza versarne una goccia. Inoltre, sono intelligenti, curiosi e amichevoli.

I cavalli islandesi sono unici nel loro genere. Qui si stanno rilassando.

L'equitazione è famosa sia tra gli islandesi sia tra i visitatori e ci sono diversi modi per godersi l'attività a ottobre. Da Reykjavik, puoi partecipare a un tour attraverso i magnifici campi di lava, mentre cavalchi come i Vichinghi dell'era degli insediamenti. Puoi cavalcare e attraversare la valle di Reykjadalur, dove troverai sorgenti termali e un fiume geotermico (in cui sì, puoi fare il bagno).

Ci sono tour simili in tutto il paese. Per esempio, nel nord, puoi fare un'escursione a cavallo da Akureyri.



Snorkeling e immersioni in Islanda a ottobre

La visibilità a Silfra supera i 100 metri.Foto dal tour di 10 ore di whale watching e snorkeling a Silfra, con trasporto da Reykjavik

Ti sembrerà strano (a causa del freddo), ma lo snorkeling e le immersioni sono attività disponibili tutto l'anno in Islanda.

Il posto migliore è la fessura di Silfra, che si trova tra le placche tettoniche nordamericane ed eurasiatiche, nel Parco Nazionale di Thingvellir. La fessura si è riempita di acqua sorgiva che ha viaggiato attraverso la roccia lavica porosa. Le acque sono cristalline, con visibilità superiore ai 100 metri. Indipendentemente dal periodo dell'anno, la temperatura dell'acqua è di circa 2° C.



Uno snorkeller pronto a godersi Silfra.Foto dall'incredibile tour di 5.30 ore con lo sorkeling a Silfra e trasporto da Reykjavik

Anche se la temperatura sembra scoraggiante, l'attrezzatura che ti verrà fornita è molto protettiva. Per le immersioni e per la maggior parte delle uscite di snorkeling, indossi mute stagne impermeabili e tute isolanti, che ti conferiscono un ulteriore strato di calore. I più coraggiosi possono indossare la muta durante i tour di snorkeling: consente all'acqua di entrare, quindi non è per i deboli di cuore!

Fare snorkeling o immersioni con muta stagna a ottobre è molto più comodo che nel pieno dell'inverno. La temperatura del parco dovrebbe essere sopra lo zero, quindi ti riscalderai abbastanza rapidamente una volta fuori dall'acqua.

Un viaggiatore si cimenta nelle immersioni tra i continenti a Silfra.

Foto dal corso PADI con 1 sessione in piscina, 2 immersioni in acque aperte e trasferimento da Reykjavik

Sebbene lo snorkeling e i tour subacquei siano sicuri e condotti con limiti di dimensioni del gruppo, sotto la supervisione di professionisti, puoi partecipare solo se soddisfi i seguenti requisiti:

Snorkeling in muta stagna

  • Età minima: 12 anni

  • Età massima: 60 anni

  • Altezza minima: 145 cm

  • Peso minimo: 45 kg

  • Esperienze preliminari: sapere nuotare

Snorkeling in muta

  • Età minima: 14

  • Età massima: 60

  • Altezza minima: 150 cm

  • Peso minimo: 50 kg

  • Esperienze preliminari: sapere nuotare

Immersione in muta stagna

  • Età minima: 17

  • Età massima: 60

  • Altezza minima: 150 cm

  • Peso minimo: 45 kg

  • Esperienze preliminari: Almeno 10 immersioni con muta stagna registrate OPPURE un certificato subacqueo con muta stagna

Il Circolo d'Oro

Il Circolo d'Oro è il percorso turistico più famoso dell'Islanda e dovrebbe essere in cima alla lista di cose da fare durante il viaggio a ottobre.

La cascata Oxarafoss, nel Parco Nazionale di Thingvellir.

Il percorso di andata e ritorno di 300 chilometri è composto da tre bellissime attrazioni:

La cascata di Gullfoss è una delle cascate più famose in Islanda. L'acqua scende su due livelli di oltre 30 metri.

A circa 10 chilometri di distanza si trova la spettacolare area geotermica di Geysir. La zona è ricca di sorgenti termali e, come suggerisce il nome, di geyser. Non perdere l'occasione di assistere all'eruzione di alcuni dei geyser più famosi d'Islanda: non devi aspettare molto, perché Strokkur erutta ogni cinque o dieci minuti!

Il Parco Nazionale di Thingvellir è uno dei tre parchi nazionali islandesi. Si tratta di un luogo patrimonio mondiale dell'UNESCO ed è pieno di panorami incredibili: cascate, montagne, vulcani, gole, ecc. È mozzafiato. Inoltre, ha anche un importante significato storico: è stato il luogo di fondazione dell'assemblea nazionale islandese Althingi, nel 930 d.C. — è il più antico parlamento attivo al mondo!

È possibile vedere tutti e tre i luoghi in un giorno, sia guidando in auto lungo il Circolo d'Oro sia prenotando un tour. La maggior parte dei turisti parte da Reykjavik, perché la maggior parte dei tour iniziano e finiscono nella capitale.

Puoi anche trascorrere la notte vicino al Circolo d'Oro, se preferisci prenderti il ​​tuo tempo e allontanarti dalla folla.

Sorgenti termali e piscine

Un'altra cosa da fare in Islanda in qualsiasi periodo dell'anno (incluso ottobre) è godersi le numerose sorgenti termali, le pozze calde e le piscine del paese. Immergersi in una piscina geotermica è un modo meraviglioso per rilassarsi dopo giorni pieni di visite turistiche.

Gente che si rilassa nella Laguna Segreta.

Gli islandesi amano rilassarsi e chiacchierare nelle sorgenti termali e nelle piscine. Ce n'è un centinaio in tutto il paese, di cui 17 solo a Reykjavik. Si tratta di un'esperienza unica e i turisti dovrebbero assolutamente includerla nel viaggio in Islanda. La maggior parte delle piscine sono riscaldate geotermicamente, quindi è un bel modo per riscaldarsi.

Se preferisci rilassarti, perché non visitare una sorgente termale? Ci sono sorgenti naturali e artificiali in tutte le parti dell'Islanda. Fare un bagno rilassante è un classico passatempo islandese ed è un must durante la visita del paese.

Se vuoi goderti al meglio il relax, puoi partecipare a un tour delle sorgenti termali o visitare la sorgente locale, ovunque tu sia.



Visita la Laguna Blu a ottobre

La Laguna Blu, dall'alto.

L'area geotermica più famosa d'Islanda è la Laguna Blu. Si trova vicino all'aeroporto di Keflavik, quindi molti visitatori la considerano la prima o l'ultima tappa del viaggio. È facile raggiungerla da Reykjavik.

La spa è aperta tutto l'anno, quindi puoi visitarla tranquillamente a ottobre. Anzi, è il momento ideale, perché c sono meno turisti rispetto agli altri mesi. Potresti avere la fortuna di entrare senza prenotare!

Si tratta comunque di una delle attrazioni turistiche più famose di tutto il paese, quindi è sempre meglio prenotare l'ingresso alle terme con largo anticipo.

Una signora si rilassa nelle acque della Laguna Blu.

Si pensa che le acque blu abbiano proprietà curative, quindi ti farà bene un bagno rilassante ! Prenota un posto alla fine del viaggio, in modo da poterti rilassare dopo un settimana intensa di visite turistiche. Che pace!



Escursioni giornaliere e Super Jeep

Escursioni e tour in super Jeep vanno molto a ottobre.

L'escursionismo e il viaggio in super jeep negli altopiani o in cima alle montagne rientrano nei tour estivi. Ottobre segna quasi la fine della stagione estiva, quindi potrai goderti queste fantastiche attività all'aperto anche in questo periodo.

La maggior parte delle escursioni di più giorni non è disponibile a partire dalla fine di settembre , perché fa troppo freddo per passare la notte in campeggio, ma ci sono molte gite di un giorno nell'interno del paese.

Per esempio, puoi visitare la "Valle di Thor", Thorsmork, grazie a un tour di un giorno, permettendoti di vedere questa regione spettacolare con i colori autunnali.



Le montagne di riolite di Landmannalaugar.

Landmannalaugar, una regione iconica degli altopiani, con montagne di riolite e sorgenti termali naturali, è accessibile ed esplorabile durante i tour. Il tour in super jeep ti porta anche al famigerato vulcano Hekla. Landmannalaugar e Thorsmork segnano le due estremità del famoso sentiero di trekking Laugavegur. Non potrai percorrerlo, ma potrai visitare questi luoghi meravigliosi.

L'Islanda orientale è più difficile da attraversare a ottobre, ma non è impossibile. Le escursioni di un giorno sulle montagne sono ancora in corso.

La vista incredibile dal monte Snæfell

Nella zona, puoi esplorare il monte Snaefell, la montagna più alta del paese. Puoi anche fare un'escursione sul Monte Dyrfjoll, famoso per la spaccatura che lo divide a metà. Il Monte Storurd è una delle gemme nascoste dell'Islanda ed è possibile attraversarlo a piedi a ottobre.

Tour in barca nella laguna glaciale di Jokulsarlon

Una barca anfibia a Jökulsárlón.

I tour in barca nella laguna glaciale di Jokulsarlon sono attivi soprattutto in estate, ma sono disponibili fino alla fine di ottobre.

Jokulsarlon è un lago enorme ed è il più profondo del paese. Inoltre, è disseminato di iceberg che si sono staccati da una lingua glaciale e che navigano lentamente attraverso la laguna, per arrivare nell'oceano. È uno spettacolo da non perdere.

Gli amanti della fauna selvatica impazziranno, perché vedranno le foche residenti nella zona. Si tratta di uno dei posti migliori per vederle.

Gli iceberg possono avere le dimensioni delle case - ed è proprio quello che puoi vedere.

Per visitare la laguna, puoi salire a bordo di una barca anfibia che ti porterà al centro della laguna, dove verrai circondato da sculture di ghiaccio surreali.

Oppure puoi fare un giro in zodiac, un gommone con un motore fuoribordo, per vivere un'esperienza leggermente più costosa, ma più intima.

La laguna glaciale è molto bella a ottobre, perché la luce si rispecchia nel ghiaccio.



Esplora i fiordi occidentali

A seconda delle condizioni meteorologiche, potresti ancora raggiungere i fiordi occidentali.

Si tratta di una parte remota dell'Islanda, nascosta nell'angolo nord-ovest. Molti turisti non visitano la zona, perché è meno conosciuta rispetto a altre parti del paese, ma ci sono alcuni luoghi meravigliosi che vale la pena ammirare.

L'area ospita la spettacolare Riserva Naturale di Hornstrandir, una delle zone meno popolate dell'intero paese. L'area totale misura ben 580 chilometri quadrati ed è composta da scogliere, tundra, campi verdi e (ovviamente) ghiaccio.

Un'altra parte meravigliosa sono le scogliere di Latrabjarg, che ospitano milioni di uccelli. Hanno una lunghezza di 14 chilometri e sono un vero paradiso per gli amanti del birdwatching. È uno dei posti migliori in Islanda per avvistare le pulcinelle artiche.

Latrabjarg è la dimora preferita delle pulcinelle di mare.

Un altro spettacolo è l'enorme cascata Dynjandi. Si tratta di una delle cascate più potenti e spettacolari dell'Islanda e vale la pena visitarla, se ti trovi nei fiordi occidentali.

La principale difficoltà nel visitare la zona è l'accessibilità. Anche in piena estate è praticamente impossibile arrivarci senza un 4x4, in quanto nella zona non ci sono strade asfaltate. Non puoi visitare i fiordi occidentali in inverno, perché la neve e il ghiaccio renderanno le condizioni di guida troppo pericolose.

Ma a ottobre, specialmente all'inizio,  le condizioni stradali sono abbastanza sicure per viaggiare. Preparati per una sorpresa speciale!

Inoltre, ci sono diversi tour che si svolgono a ottobre. Potresti partecipare a una gita in kayak in mare o trascorrere tre giorni nella Riserva Naturale di Hornstrandir.

Un bel giro a Reykjavik

Reykjavik è la vivace capitale dell'Islanda ed è aperta a turisti, visitatori e gente del posto tutto l'anno, ottobre compreso.

Dispone di molte attrazioni turistiche, tra cui diverse gallerie d'arte e musei, e una vita notturna sfrenata. Ci sono così tante cose da fare a Reykjavik! Vale la pena trascorrere almeno qualche giorno in città, per goderti appieno l'aria islandese.

La Sala Concerti Harpa, di notte.

È una città amichevole e accogliente e il centro è abbastanza piccolo, quindi è facile spostarsi a piedi. Vaga per le principali vie dello shopping, come Laugavegur, Bankastraeti e Austurstraeti, o fai un salto nei numerosi pub, bar e locali della città.

Fai una visita alla sala concerti Harpa e ammira il design straordinario oppure fai una passeggiata e ammira la statua del viaggiatore del sole. Inoltre, non perderti la chiesa di Hallgrimskirkja, la più grande di tutta l'Islanda.

Reykjavík ospita festival tutto l'anno.

Altre mete e destinazioni

Se le condizioni di guida lo consentono, potresti arrivare nell'Islanda settentrionale a ottobre. Le meravigliose attrazioni, come la formazione rocciosa di Hvitserkur e la penisola di Vatnsnes, sono facili da raggiungere e i servizi delle città, come Reykjahlid e Husavik, sono ancora aperti ai visitatori in questo periodo dell'anno.

L'area del lago Myvatn è spettacolare e, se è coperta di neve, delizierà i fan di "Il torno di spade", perché qui vennero girate molte scene "Oltre la Barriera".

Anche la penisola di Snaefellsnes dovrebbe essere ancora accessibile. Salvo condizioni molto fuori stagione, potresti girare intorno alla penisola e attraversare i passi di montagna, permettendoti di vedere tutte le caratteristiche che hanno dato alla zona il nome di "Islanda in miniatura".

Il monte Kirkjufell, nella penisola di Snaefellsnes

Potresti viaggiare negli altopiani. Due strade uniscono il nord e il sud del paese all'interno: si tratta di Kjolur Highland Road e Sprengisandur. Dovrebbero essere entrambe aperte e i panorami sono spettacolari.

Godrai di viste sui ghiacciai e sui vulcani, su vaste distese di lava e di sabbia nera, su sorgenti termali e su enormi catene montuose. È bellissimo.

Eventi e festival in Islanda a ottobre

L'Islanda ama i festival. Persone da tutto il mondo si affollano per eventi come Iceland Airwaves e Secret Solstice. Sembrano diventare più grandi ogni anno che passa.

Ottobre è un po' più tranquillo rispetto agli altri mesi, ma offre comunque un discreto numero di eventi.

Halloween in Islanda

Festeggiare Halloween è una novità in Islanda. Se visiti Reykjavik alla fine di ottobre, vedrai gente in costume in tutta la città. Travestiti anche tu e unisciti a loro per un cocktail!

Gli eventi a tema Halloween sono comuni per tutto il mese di ottobre, quindi fai attenzione alle cose divertenti da fare durante il soggiorno in Islanda durante il periodo più spaventoso dell'anno.

Il Reykjavík International Film Festival

 

Il Reykjavik International Film Festival (RIFF) è il più grande del paese. Inizia ogni anno alla fine di settembre e dura fino alla prima settimana di ottobre.

Durante il festival vengono proiettati film di tutti i generi, provenienti da oltre 40 paesi, dando risalto ai registi indipendenti emergenti.

Ci sono concerti, incontri e mostre per tutta la città, consentendo ai professionisti del settore di costruire le proprie reti di conoscenza.

Quindi, se stai visitando Reykjavik all'inizio di ottobre, perché non guardare un film?



L'Imagine Peace Tower illuminata

L'Imagine Peace Tower squarcia il cielo notturno.Photo from Imagine Peace Tower Tour

 

L'Imagine Peace Tower è un memoriale a John Lennon, creato da Yoko Ono. Con "Imagine Peace" scritto alla base in 24 lingue, racchiude il messaggio di unità, armonia, guarigione e gioia della coppia. Il monumento si trova a Videy, una piccola isola al largo della costa di Reykjavik, e puoi raggiungerla in traghetto dal Porto Vecchio.

Quando è acceso, spara nel cielo un fascio di luce alto 4000 metri e ottobre è il momento perfetto per vederlo. La torre si illumina ogni anno il 9 ottobre, giorno del compleanno di John Lennon, e rimane accesa fino al 9 dicembre, anniversario della sua morte.



Itinerari consigliati per il viaggio in Islanda a ottobre

Il viaggiatore del sole lo spirito avventuriero e scopritore dei luoghi sconosciuti.

Dato che ottobre è un mese spartiacque tra l'inverno e l'estate, c'è molto da fare. Ti proponiamo alcuni itinerari per massimizzare le possibilità di vedere tutto ciò che dovresti vedere durante il viaggio in Islanda a ottobre.

Se hai intenzione di noleggiare un'auto e guidare in giro per il paese, ci sono diversi tour self-drive. Per esempio, ci sono un tour self-drive di sette giorni e uno di 11 giorni che si concentrano sulle attrazioni estive. Il tour invernale di 12 giorni dell'aurora boreale è più adatto ai turisti che arrivano a fine ottobre, quando il tempo cambia radicalmente.

Vestrahorn, nell'Islanda sud-orientale.

Oppure potresti aggiungere l'esplorazione di cinque giorni della costa meridionale e dell'Islanda occidentale o un tour di tre giorni nell'Islanda occidentale che si concentra sulle sorgenti termali.

Una delle meravigliose cascate dell'Islanda settentrionale.

Se non vuoi guidare, ma vuoi esplorare l'intera Ring Road, puoi prenotare un tour guidato di sette giorni intorno all'isola o un tour più coinvolgente di dieci giorni. Se non hai tempo per un'avventura così lunga, ci sono pacchetti guidati di quattro e cinque giorni che ti portano nella regione meridionale e occidentale dell'Islanda.

 

Sei stato in Islanda a ottobre? Com'è stato il viaggio? Ci piacerebbe saperne di più! Faccelo sapere nei commenti qui sotto.