Il monte Kirkjufell nella penisola di Snaefellsnes a gennaio.

Visitare l'Islanda a gennaio | La guida completa

Esperto verificato

Scopri tutto quello che c'è da sapere sull'Islanda a gennaio. È uno dei mesi migliori per ammirare le attrazioni principali del paese, come le grotte di ghiaccio, le escursioni sui ghiacciai e la caccia all'aurora boreale. Gennaio non manca certo di tour divertenti! Continua a leggere per scoprire quali sono le cose migliori da fare, la temperatura, il tempo, i suggerimenti per vedere l'aurora boreale e tanto altro ancora.  

Gennaio è uno dei mesi più bui e più freddi dell'Islanda. Il sole spunta per poche ore al giorno, le strade sono ghiacciate e i paesaggi possono essere coperti da un metro di neve.

A gennaio, le festività natalizie stanno volgendo al termine, rendendolo uno dei mesi più tranquilli dell'anno.

Una vista aerea sui paesaggi invernali islandesi.

Per coloro che scelgono di visitare l'Islanda a gennaio, una stagione non banale, il paese offre splendidi paesaggi ghiacciati, più ore di buio per andare a caccia dell'aurora boreale e pochi turisti.

Cosa fare in Islanda a gennaio

L'interno di una grotta di ghiaccio in Islanda.

Il clima a gennaio è generalmente freddo e nevoso. Inoltre, diventa buio presto, quindi le giornate sono brevi. Gennaio è un buon momento per visitare l'Islanda? Non lasciarti scoraggiare dal tempo: ci sono molte cose da fare!

Sono in corso numerosi tour in tutto il paese, alcuni dei quali sono un must in inverno, come una visita a una delle grotte di ghiaccio islandesi e la caccia all'aurora boreale.

Sfrutta al massimo le ore diurne e non ti ritroverai a corto di esperienze emozionanti.

Visita una piscina geotermica

Visitare la Laguna Blu è un ottimo modo per riscaldarsi in inverno.

Una delle cose migliori da fare in Islanda a gennaio è tuffarsi in una delle tante piscine geotermiche riscaldate in modo naturale. Il nuoto pubblico fa parte della vita del posto: ci sono dozzine di piscine pubbliche geotermiche in tutto il paese. Non importa dove ti trovi, ce ne sarà sempre una disponibile per fare una nuotata.

Con le temperature più fredde, entrare in una piscina geotermica a gennaio è una bellissima esperienza. Molti complessi hanno piscine interne ed esterne: la seconda opzione è ottima per nuotare a gennaio.

Uno dei momenti salienti di una visita in Islanda è la tappa alla famosa Laguna Blu, aperta tutto l'anno. Anche la Sky Lagoon, più recente, è fantastica, grazie alla piscina a sfioro con vista sull'oceano, ed è facilmente accessibile dal centro di Reykjavik.

Che tu scelga una piscina pubblica o un'esperienza, come un tour della Laguna Blu, nuotare quando fa freddo è esaltante, per via del contrasto tra aria fredda e acqua calda.

Kopavogur è uno dei migliori centri nell'area di Reykjavik ed è facile da raggiungere; mentre la Laguna Blu si trova tra Reykjavik e l'Aeroporto Internazionale di Keflavik.



Visitare le grotte di ghiaccio in Islanda a gennaio

La luce inonda una grotta di ghiaccio.

Gennaio è il mese centrale della stagione delle grotte di ghiaccio, che inizia intorno a metà ottobre o novembre e dura fino a marzo.

Le temperature sotto lo zero garantiscono l'integrità strutturale delle grotte, il che significa che sono accessibili (a meno che non siano state allagate).

Le grotte di ghiaccio sotto il ghiacciaio Vatnajokull stanno diventando la destinazione più affascinante dell'Islanda in inverno.



Il miglior tour alle grotte di ghiaccio parte dalla laguna glaciale di Jokulsarlon.

Cambiano ogni anno, a causa del continuo movimento dei ghiacciai. Ciò significa che non ci sono due visite uguali e, a volte, potresti essere abbastanza fortunato da vederne più di una durante il tour.

Ci sono pacchetti di due e tre giorni che partono da Reykjavik e che ti permetteranno di goderti le grotte di ghiaccio, le aree circostanti e la costa meridionale.



Partecipare a un tour del ghiacciaio

Un ghiacciaio congela rapidamente in Islanda.

La maggior parte dei ghiacciai è aperta per le escursioni tutto l'anno. È un'attività straordinaria, in qualsiasi periodo, ma a gennaio i ghiacciai sono di una bellezza ultraterrena, perché sono rivestiti di ghiaccio fresco blu elettrico.

Solheimajokull è il ghiacciaio più facile da raggiungere. Dista poche ore dalla costa meridionale e i tour partono ogni giorno da Reykjavik.

Nella regione sud-orientale, i tour iniziano dalla riserva naturale di Skaftafell fino al ghiacciaio Svinafellsjokull. Un'altra opzione è un tour del ghiacciaio Vatnajokull, dove farai un'escursione sul ghiacciaio di sbocco, Breidamerkurjokull.

Tour in motoslitta in Islanda a gennaio

Motoslitta sul ghiacciaio LangjökullFoto del Tour in super jeep di 10 ore del Circolo d'Oro, con motoslitta e trasporto da Reykjavik

Se non sei un tipo da escursioni, ma vuoi esplorare i ghiacciai islandesi, c'è un modo più veloce per farlo. Molto più veloce!

Gennaio è un ottimo periodo dell'anno per andare in motoslitta e sfrecciare sulle morbide pianure innevate dei ghiacciai islandesi. Puoi combinare la motoslitta e una visita del Circolo d'Oro, con trasporto da Reykjavik, oppure puoi farti trovare sul posto per un tour in motoslitta di 2.30 ore sul ghiacciaio Myrdalsjokull.

L'11% della superficie dell'Islanda è coperta da ghiacciai, quindi ci sono molte opzioni quando si tratta di andare in motoslitta. Trova il tour perfetto e fai il pieno di adrenalina!

Snorkeling e immersioni in Islanda a gennaio

Silfra è bella per i colori e la visibilità

Lo snorkeling e le immersioni a gennaio possono sembrare un'opzione terrificante, ma con l'attrezzatura moderna è un'opportunità gratificante ed eccitante.

Silfra, dove si svolge la maggior parte dei tour di snorkeling e di immersioni, è una sorgente naturale in una fessura che non gela mai. È considerata uno dei migliori punti di immersione al mondo.

Perché? Grazie alla posizione e alla visibilità. Silfra si trova nel Parco Nazionale di Thingvellir, ovvero tra le placche tettoniche del Nord America e dell'Eurasia ed è circondata da incredibili formazioni naturali.

Il burrone sarà coperto da neve e da bellissime sculture di ghiaccio, rendendo l'ambiente ancora più bello e magico.

Inoltre, l'acqua è stata filtrata per decenni attraverso la roccia lavica porosa, quindi la visibilità supera i 100 metri.

Uno snorkeler protetto dalla muta stagna.

Attrezzatura necessaria per lo snorkeling

Sebbene lo snorkeling e le immersioni a Silfra siano un'attività sicura, per partecipare è necessario soddisfare le seguenti condizioni:

Snorkeling in muta stagna

  • Età minima: 12 anni

  • Età massima: 60 anni

  • Altezza minima: 145 cm

  • Peso minimo: 45 kg

  • Esperienza richiesta: sapere nuotare

Snorkeling in muta

  • Età minima: 14 anni

  • Età massima: 60 anni

  • Altezza minima: 150 cm

  • Peso minimo: 50 kg

  • Esperienza richiesta: sapere nuotare

Immersione in muta stagna

  • Età minima: 17 anni

  • Età massima: 60 anni

  • Altezza minima: 150 cm

  • Peso minimo: 45 kg

  • Esperienza richiesta: avere registrato 10 immersioni OPPURE avere un certificato ufficiale di immersioni

Uno snorkeler fotografato dal basso.Foto del tour di 4 ore con snorkeling in muta stagna a Silfra

È possibile fare snorkeling o immersioni da Reykjavik. Puoi anche combinarlo con altre attività, come la speleologia e la visita al Circolo d'Oro.

Passeggiata a cavallo in Islanda a gennaio

Il cavallo islandese con il mantello invernale.

Foto di Andreas Tille, da Wikimedia Creative Commons

Puoi fare equitazione tutto l'anno ed è molto popolare tra la gente del posto e i visitatori.

Grazie all'esperienza, puoi vedere alcuni splendidi paesaggi invernali e conoscerai l'affascinante cavallo islandese.

Questa razza ha dei tratti unici, come la sicurezza, perché ha attraversato deserti, fiumi e campi di lava per oltre 1000 anni. Ha cinque andature (gli altri cavalli ne hanno solo tre o quattro): la quinta è il "tolt", un'andatura a quattro tempi.

Inoltre, è molto amato in tutto il mondo, per via della curiosità e dell'intelligenza. A gennaio, il cavallo islandese è coperto da un folto mantello invernale, che lo fa sembrare più morbido e adorabile!

C'è una vasta selezione di tour a cavallo tra cui scegliere, molti dei quali partono da Reykjavik. Possono anche essere combinati con escursioni, come il Circolo d'Oro o il whale watching.

Vedere l'aurora boreale in Islanda a gennaio

L'aurora boreale in Islanda a gennaio

Puoi vedere l'aurora boreale in Islanda a gennaio? Sì!

I visitatori hanno ottime possibilità di avvistare le colorate luci sfuggenti. Essendo che ci sono meno ore di luce, c'è una maggiore possibilità di avvistarle.

Gli orari dell'alba e del tramonto nel mese di gennaio sono i seguenti:

1 Gennaio

  • Alba: 11:19

  • Tramonto: 15:44

  • Ore di luce: 4 ore e 24 minuti

31 gennaio

  • Alba: 10:10

  • Tramonto: 17:10

  • Ore di luce: 7 ore e 2 minuti

Spesso si riesce a vedere l'aurora boreale a Reykjavik. Tuttavia, meno sei circondato dall'inquinamento luminoso, migliore sarà lo spettacolo.

Devi uscire dalla capitale e dirigerti nella natura. Puoi programmare una visita al Parco Nazionale di Thingvellir, a breve distanza in auto da Reykjavik, per aumentare le possibilità di assistere a uno spettacolo di luci mozzafiato.

L'aurora sopra il faro di Grótta.

Puoi partecipare a un tour dell'aurora boreale in autobus oppure puoi dirigerti lontano nella campagna su una super jeep e raggiungere luoghi in cui altri veicoli non possono salire.

Da Reykjavik, puoi fare una crociera, che offre l'opportunità unica di vedere le aurore nel cielo e di vederle riflesse nell'acqua.

Puoi anche noleggiare un'auto e guidare nella natura per trovare le luci.

Ti consigliamo di controllare le previsioni dell'aurora, in modo da tenere sotto controllo la copertura nuvolosa e da trovare i luoghi con il cielo più sgombro.

In questo periodo dell'anno, dovresti noleggiare solo veicoli 4x4, come jeep o SUV. Dovresti richiedere pneumatici chiodati alla società di autonoleggio, per godere della massima trazione su strade innevate. Noleggiare un'auto a gennaio comporta dei rischi e dovresti farlo solo se hai esperienza su strade di campagna ghiacciate.

Eventi in Islanda a gennaio

In Islanda ci sono molti eventi tutto l'anno. I mesi estivi sono molto più affollati, ma a gennaio ci sono degli eventi culturali interessanti che attirano molti visitatori.

Capodanno

Gennaio in Islanda inizia nel pieno della festa.

I festeggiamenti di Capodanno iniziano il 31 dicembre. Gli spettacoli pirotecnici cominciano a mezzanotte e durano alcune ore. Migliaia di islandesi acquistano fuochi d'artificio e li sparano in tutta la città.

Ci sono alcuni punti panoramici, come Hallgrimskirkja, che ti permettono di vedere il cielo pieno di colori. Farai fatica a trovare un Capodanno più emozionante di quello che trascorrerai a Reykjavik. Non sarà la celebrazione più grande, ma sarà sicuramente una delle più divertenti.

In Islanda, il periodo natalizio termina il 6 gennaio, o "il tredicesimo giorno di Natale", quando l'ultimo dei 13 Yule Lads lascia la città e torna a casa, in montagna. Gli islandesi accendono dei falò in diverse località intorno a Reykjavik e nella campagna e i fuochi d'artificio avanzati vengono sparati per festeggiare.

Dark Music Days

Per gli amanti della musica, il festival Dark Music Days si svolge all'inizio di gennaio, presso la sala concerti Harpa e la Nordic House dall'Icelandic Composers' Society.

Il festival porta talenti nazionali e internazionali, con musica contemporanea innovativa e nuove composizioni islandesi. Il festival è stato istituito nel 1980 e ha presentato in anteprima molte opere musicali.

I Reykjavik International Games

Ogni anno, alla fine di gennaio, i Reykjavik International Games si svolgono nello stadio Laugardalur. Le competizioni si svolgono in 20 discipline diverse, che vanno dal karate, all'atletica, al nuoto e al cross-fit. Negli ultimi anni, alcuni e-sport sono stati persino inclusi nel programma.

Durante la competizione sono stati stabiliti record mondiali e molti record nazionali vengono stabiliti regolarmente per gli sport islandesi. I giochi si svolgono in due fine settimana e c'è una vasta gamma di sport e giochi per tutti i gusti.

Thorrablot

Festeggiamento di Thorrablot in Islanda a gennaio.

Thorrablot è un festival culturale che si svolge nel mese lunare di Thorri, secondo il vecchio calendario islandese. Nel 2023, inizierà il 20 gennaio. Il primo giorno di Thorri è Bondadagur (Festa dell'uomo): si onora l'uomo di casa. Thorri termina a metà febbraio con l'arrivo di Konudagur (Festa della donna), dedicato alle donne islandesi.

Durante il festival, gli islandesi onorano i loro antenati, cenando con vari cibi tipici del paese nel corso dei secoli.

Nel corso della storia, l'Islanda è sempre stato un paese povero e sopravvivere ai lunghi inverni bui è stato molto difficile. Gli islandesi avevano escogitato vari modi per far durare il cibo durante l'inverno, quando non poteva crescere nulla, e assicurarsi di utilizzare l'animale, perché niente poteva essere sprecato.

Casa di torba islandese del XIX secolo.

Casa di torba islandese con hardfiskur all'esterno. Foto di Wikimedia Creative Commons.

Pertanto, alcuni dei prodotti alimentari del Thorri, potrebbero non sembrare appetitosi agli estranei, ma sono stati necessari per la sopravvivenza dell'Islanda per oltre 1000 anni. Alcuni di questi alimenti includono lo svid (testa di pecora bollita), l'hakarl (squalo fermentato) o gli hrutspungar (testicoli di montone).

Non tutto il cibo è così strano, puoi provare del gustoso agnello affumicato (hangikjot) o il pesce essiccato (hardfiskur). Durante i mesi di gennaio e di febbraio, molte di queste prelibatezze locali vengono vendute nei supermercati (nel caso tu voglia provarle).

Gli islandesi organizzano delle feste, chiamate Thorrablot, durante il mese lunare, in onore delle feste sacrificali dei coloni norvegesi, e cenano con vari piatti tradizionali islandesi mentre bevono il brennivin, il distillato caratteristico dell'Islanda. Dopo la festa, la gente del posto festeggia tutta la notte, raccontando storie e cantando.

Essere invitati a una di queste feste è un vero onore!

Cosa vedere in Islanda a gennaio

Gennaio si trova proprio in pieno inverno, quindi molte parti dell'Islanda non sono accessibili. Per esempio, le strade verso gli altopiani sono completamente bloccate dalla neve, molte parti dei fiordi occidentali non possono essere raggiunte e può essere difficile dirigersi verso i fiordi orientali.

Tuttavia, le destinazioni più popolari come il Circolo d'Oro, la costa meridionale e la penisola di Snaefellsnes sono facili da raggiungere e sono belle sotto una coltre di neve invernale.

Alcune delle migliori cose da fare in Islanda a gennaio comprendono luoghi famosi tutto l'anno. Alcune di queste attrazioni sono ancora più spettacolari in inverno.

Il Circolo d'Oro in Islanda a gennaio

Geysir erutta acqua calda nella fredda aria invernale.

Di tutte le attrazioni in Islanda, quelle nel Circolo d'Oro sono le più popolari.

La prima da visitare arrivando da Reykjavik è Thingvellir. È situato tra le placche tettoniche nordamericane ed eurasiatiche ed è caratterizzato da gole profonde, campi di lava coperti di muschio e cascate.

Qui, nel 930 d.C., i primi coloni dell'Islanda formarono quello che sarebbe poi diventato il parlamento operativo più longevo del mondo. Inoltre, fu il luogo in cui l'Islanda firmo la dichiarazione di indipendenza nel 1944.

L'area geotermica di Geysir, nella valle di Haukadalur, è la seconda tappa del tour del Circolo d'Oro.

Fumarole fumanti e ruscelli attraversano la terra innevata e il suolo si colora di toni insoliti e vividi. Il geyser Strokkur erutta ogni cinque o dieci minuti, offrendoti delle foto meravigliose.

Gullfoss, circondata da ghiaccio

Infine, avrai la possibilità di vedere la cascata Gullfoss, uno dei siti più iconici dell'Islanda. Si riversa su due livelli e scende in una gola spettacolare.

A gennaio, le rocce che la circondano sono coperte di ghiaccio, rendendola ancora più affascinante da guardare: un vero paese delle meraviglie.

Puoi scegliere tra diversi tour del Circolo d'Oro, sia che si tratti di un autobus, di un minibus o di una jeep, e puoi abbinarli a una passeggiata a cavallo, a una visita alla Laguna Blu o a un salto in una fabbrica di gelati!

La costa meridionale dell'Islanda a gennaio

Seljalandsfoss, una meraviglia innevata.

La costa meridionale è seconda al Circolo d'Oro in termini di rotte famose. La Ring Road, a sud-est di Reykjavik fino a Hofn, propone molte caratteristiche incredibili e vale la pena visitarla.

Le prime attrazioni sono due cascate, Seljalandsfoss e Skogafoss. La prima scende da una scogliera concava, creando uno spettacolo molto insolito, mentre la seconda è molto più grande e potente.

Proseguendo lungo il percorso, prima di raggiungere il villaggio di Vik, vedrai molti ghiacciai, come Myrdalsjokull, che copre il vulcano Katla, il famigerato vulcano Eyjafjallajokull, il ghiacciaio Solheimajokull e Solheimasandur.

La laguna glaciale di Jokulsarlon in Islanda a gennaio.

Intorno a Vik, c'è uno splendido scenario costiero. Puoi vedere le scogliere e l'arco di roccia di Dyrholaey, la spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara e i faraglioni di Reynisdrangar.

Le onde sono imprevedibili e pericolose, quindi fai attenzione. Dopo esserti goduto la zona, viaggerai attraverso i vasti campi di lava, fino a raggiungere la Riserva Naturale di Skaftafell.

Skaftafell è una regione incantevole, con campi di lava e foreste, lingue glaciali e lagune, fiumi e cascate.

È apprezzato dagli escursionisti, perché i percorsi sono adatti a tutte le abilità. Uno dei più belli ti porterà alla cascata Svartifoss, rinomata per le colonne esagonali di basalto che la circondano.

Il ghiaccio di Jökulsárlón

L'ultima tappa della costa meridionale è Jokulsarlon, la famosa laguna glaciale.

Guardare gli iceberg che attraversano il lago fino al mare è affascinante. Alcuni possono raggiungere le dimensioni di edifici a più piani.

Quando arrivano nell'oceano, si gettano sulla spiaggia di sabbia nera, chiamata "spiaggia dei Diamanti" per il modo in cui luccicano alla luce del sole.

Ci sono tantissimi tour della costa meridionale tra cui scegliere, come un giro turistico di 11 ore per piccoli gruppi, oppure puoi fare attività entusiasmanti, come l'escursionismo sui ghiacciai, le grotte di ghiaccio o le gite in motoslitta.

L'Islanda settentrionale a gennaio

Goðafoss, in pieno inverno.

L'Islanda settentrionale è un posto incredibile ed è accessibile durante la stagione invernale. È possibile arrivare in auto o prendere un volo dall'Aeroporto Nazionale di Reykjavik alla capitale del nord, Akureyri, tempo permettendo.

Akureyri è una città affascinante, soprattutto quando è coperta da una coltre di neve ed è ancora illuminata dalle luci festive.

Ha molte boutique, ristoranti e bar ed è vivace tutto l'anno. Inoltre, propone le migliori piste da sci in Islanda.

Guidando a breve distanza da Akureyri, potrai vedere delle cascate incredibili, come Godafoss e Dettifoss, se le condizioni della strada lo consentono.

Una pozza ribollente nell'area di Mývatn

La destinazione più popolare dell'Islanda settentrionale è il lago Myvatn.

La regione è rinomata per la vasta gamma di siti, come la fortezza di lava di Dimmuborgir, l'area geotermica di Namafjall, il cratere Viti e i crateri di Skutustadagigar.

Molte scene della serie HBO "Il trono di spade" sono state girate nell'area del lago Myvatn: puoi metterti sulle tracce di Jon Snow e Daenerys Targaryen.

La penisola di Snaefellsnes in Islanda a gennaio

L'aurora boreale sopra Buðir.

La penisola di Snaefellsnes si è guadagnata il soprannome di "Islanda in miniatura", perché la costa di 90 km ha caratteristiche e paesaggi diversi.

Al giorno d'oggi, l'attrazione più famosa della penisola è il monte Kirkjufell. Questa montagna a forma di punta di freccia si trova a soli 2,5 km dal villaggio di Grundarfjordur ed è presente ne "Il trono di spade".

La seconda attrazione è il ghiacciaio e vulcano Snaefellsjokull, reso famoso per essere l'ingresso del "Viaggio al centro della Terra", nel romanzo di fantascienza di Jules Verne.

Il monte Kirkjufell nella penisola di Snaefellsnes a gennaio.

Non sono gli unici luoghi che puoi vedere nella penisola a gennaio.

Puoi percorrerla e vedere caratteristiche come la colonia di foche a Ytri Tunga e i villaggi di pescatori costieri di Arnarstapi, Hellnar e Stykkisholmur. Lungo il percorso troverai meraviglie naturali, come la spiaggia di Djupalonssandur, i campi di lava di Budahraun e le torri di basalto di Londrangar.

Puoi anche esplorarla con un tour di un giorno da Reykjavik o immergerti in un giro di due giorni.

Il tempo in Islanda a gennaio

Ci sono molte cose da vedere e da fare in Islanda a gennaio, ma il clima in questo periodo dell'anno preoccupa molti visitatori. Quanto è fredda l'Islanda a gennaio? Trova la risposta e tanto altro di seguito.

Il tempo a Reykjavik a gennaio

La temperatura a Reykjavik a gennaio è compresa tra -1°C e 1°C.

Le renne in un campo in Islanda a gennaio.

Se esci da Reykjavik, ti consigliamo di controllare il sito dell'Ufficio Meteorologico Islandese per sapere che tempo fa a destinazione.

Il tempo islandese a gennaio

Il clima islandese a gennaio può essere molto volubile. Anche gennaio è un mese abbastanza piovoso. C'è una media di 88 mm di precipitazioni, che si presenteranno sotto tutte le forme. Probabilmente pioverà, nevicherà, grandinerà, ci sarà vento e anche un po' di sole.

Tieni d'occhio le previsioni del tempo, perché in inverno i temporali sono abbastanza comuni. Le tempeste possono portare venti forti, quindi presta attenzione agli avvisi meteorologici, soprattutto se fai un tour self-drive in giro per l'Islanda.

Metti in valigia abiti antivento e impermeabili, un sacco di indumenti termici e delle buone scarpe da trekking.

La temperatura in Islanda a gennaio

Nel complesso, la temperatura media in Islanda a gennaio è -1°C. Tuttavia, potrebbe esserci vento o pioggia a seconda delle diverse aree che visiti. Per esempio, le regioni meridionali dell'Islanda potrebbero essere leggermente più calde rispetto alle regioni settentrionali.

Non puoi cambiare il tempo, quindi, se influisce sui tuoi piani, ci sono molte cose da fare se fa brutto.

Guidare in Islanda a gennaio

Una strada gelata in pieno inverno.

Se vuoi noleggiare un'auto in Islanda a gennaio, ti consigliamo di farlo solo se è una 4x4 e se hai molta esperienza su strade ghiacciate.

La maggior parte delle compagnie di autonoleggio ha veicoli con pneumatici chiodati, ma l'idea migliore è fare una richiesta un paio di giorni prima dell'arrivo per assicurarti di averli.

È saggio leggere il regolamento di guida dell'Islanda, che è piuttosto particolare, per via del terreno variegato.

Prima di ogni viaggio, controlla le condizioni della strada, perché può essere chiusa a causa di valanghe e inondazioni.

Se una determinata strada è chiusa, non è possibile percorrerla. Non tentare di guidare su strade chiuse, perché metterai a rischio sia te sia coloro che dovranno venire a soccorrerti.

Inoltre, dovrai pagare una multa e tariffe di traino elevate, che non sono coperte dall'assicurazione.

Itinerari consigliati per visitare l'Islanda a gennaio

Il muro di una grotta di ghiaccio

Ci sono molte cose da fare in Islanda a gennaio e puoi personalizzare qualsiasi itinerario in base alle esigenze, al budget, ai desideri e al periodo. Di seguito, troverai gli itinerari generali.

La maggior parte delle persone che visitano l'Islanda a gennaio si sentiranno più a loro agio nel fare visite guidate che tour self-drive. In questo modo, non c'è stress associato alla guida su strade buie e ghiacciate.

Un modo per eliminare lo stress è prenotare un pacchetto che includa tutti gli alloggi, i trasferimenti e i tour.

La cascata Goðafoss in inverno.

Un pacchetto è un ottimo modo per esplorare l'Islanda: alcuni addirittura fanno il giro dell'intero paese, permettendoti di vedere i remoti fiordi orientali, che sarebbero difficili da attraversare.

Il tempo minimo necessario è di otto giorni. Se prendi un pacchetto più lungo, come uno di dodici giorni, vedrai tanti siti, come la penisola di Snaefellsnes.

I tour ti daranno l'opportunità di esplorare una grotta di ghiaccio e di fare un'escursione su un ghiacciaio.

Avrai anche ottime possibilità per avvistare le magiche aurore nell'infinito cielo notturno.

L'incredibile spiaggia dei Diamanti.

Se hai meno di una settimana, puoi prendere in considerazione pacchetti più brevi che ti consentano di visitare determinate aree, senza esagerare.

Per esempio, puoi trascorrere cinque giorni e visitare i siti intorno a Myvatn o trascorrere quattro giorni e esplorare il sud, inclusa una visita a una grotta di ghiaccio.

Reykjavík sotto la neve.

In conclusione, i viaggiatori troveranno molte attività e paesaggi invernali emozionanti durante il viaggio in Islanda a gennaio, nonostante il clima freddo. Abbondano le opportunità di vedere l'aurora boreale e tanti altri siti invernali.

Una vacanza a gennaio è un'esperienza incredibile, perché incontrerai pochi altri viaggiatori nei siti migliori e più famosi, permettendoti di vivere un viaggio coinvolgente e autentico, che ricorderai per gli anni a venire.



Se vuoi viaggiare in Islanda a gennaio e soggiornare a Reykjavik o se stai pensando di pianificare un viaggio nel paese delle meraviglie invernale nell'intera isola, speriamo di averti aiutato. Speri di visitare l'Islanda a gennaio? Se l'hai fatto, quali sono le attività divertenti alle quali hai partecipato?